laRegione
02.05.21 - 09:45

HotellerieSuisse: ‘Prolungare aiuti per i casi di rigore’

Per l'associazione la perdita dei clienti internazionali (55% dei pernottamenti) non può essere compensata da una ripresa del turismo a breve termine

Ats, a cura de laRegione
hotelleriesuisse-prolungare-aiuti-per-i-casi-di-rigore
Foto Ti-Press

HotellerieSuisse chiede una proroga dell'attuale programma di aiuti per i casi di rigore fino alla fine del 2021, in tutti i settori. Secondo l'associazione, a fine giugno, i problemi in cui versano le aziende non saranno risolti, visto il perdurare della crisi.

Come nel caso delle indennità per il lavoro ridotto, HotellerieSuisse chiede che l'aiuto per i casi di rigore venga esteso da 18 a 24 mesi per tutte le imprese interessate e secondo i criteri attuali, indica l'organizzazione in una nota.

HotellerieSuisse parte dalla constatazione che non si può puntare su una ripresa rapida e duratura del turismo internazionale e dei viaggi d'affari prima del 2022, o persino del 2023. Le grandi aziende e organizzazioni internazionali hanno già sin d'ora deciso di non organizzare viaggi d'affari nel 2021 e le fiere internazionali non avranno luogo, scrive HotellerieSuisse.

In tempi normali, i clienti internazionali – con il 55% dei pernottamenti – rappresentano il pilastro portante del turismo svizzero. Le perdite non possono essere compensate unicamente dai clienti svizzeri e dei Paesi vicini.

La lentezza della ripresa non tocca soltanto i settori alberghiero e turistico, ma anche i fornitori e il commercio al dettaglio. Una proroga degli aiuti per i casi di rigore sino alla fine del 2021 costituirebbe quindi anche un investimento nel futuro delle aziende che hanno una lunga tradizione, di regioni intere e di migliaia di impieghi, sottolinea HotellerieSuisse.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
4 min
Migros ha scelto: il nuovo numero uno sarà Mario Irminger
Precedentemente alla testa di Denner (che ora cerca un nuovo timoniere), prenderà le redini dei ‘gigante arancione’ fra due mesi
Svizzera
15 min
Le prestazioni complementari non compromettono il permesso C
Lo ha statuito il Tribunale federale, accogliendo il ricorso di uno spagnolo a cui in prima istanza le autorità avevano revocato lo statuto
Svizzera
3 ore
Per la Rega nel 2022 un numero di pazienti soccorsi da record
Le oltre 14’000 persone aiutate lo scorso anno sono la cifra più alta nei 70 anni di storia della Guardia aerea svizzera di soccorso
Svizzera
17 ore
Soldato impiegato al Wef indagato per un reato sessuale
Un portavoce della giustizia militare ha confermato un’informazione della ‘Weltwoche’. Avviata un’inchiesta.
Svizzera
22 ore
USS annuncia un referendum contro la riforma del 2º pilastro
I sindacati interrompono contestualmente la raccolta firma per l’iniziativa ‘Utili della Banca nazionale per un’AVS forte’
Svizzera
22 ore
Ginevra, Uber può continuare a operare
L’azienda ha ottenuto misure superprovvisionali. Lo Stato di recente aveva vietato le sue attività.
Svizzera
23 ore
Maurizio Dattrino al comando della Divisione territoriale 3
Il brigadiere ticinese, attinente di Arbedo, sostituirà il divisionario Lucas Caduff che va in pensione
Svizzera
1 gior
Penuria di farmaci, al lavoro una task force
Su incarico del Consiglio federale, avrà il compito di valutare le misure a breve termine per far fronte a questo fenomeno ‘problematico’
Svizzera
1 gior
Indonesiani contro Holcim, fallita la trattativa di risarcimento
Si tratta del secondo capitolo a livello giudiziario della vertenza, dopo che una conciliazione per stabilire un risarcimento è fallita lo scorso ottobre
Svizzera
1 gior
1° febbraio: è il giorno della prova sirene
Le sirene suoneranno in tutta la Svizzera. In Ticino alle 13.30, 13.35, 13.45 e 13.55 sarà diffuso un suono continuo e modulato, della durata di un minuto
© Regiopress, All rights reserved