laRegione
avanti-stop-pausa-piano-b-quale-mandato-per-parmelin
Keystone
Parmelin venerdì a Bruxelles
19.04.21 - 17:45

Avanti, stop, pausa, piano B: quale mandato per Parmelin?

Accordo quadro, Consiglio federale riunito in seduta straordinaria stamattina per definire l’obiettivo dell’incontro con la presidente della Commissione Ue.

Berna – Il Consiglio federale stamani si è riunito per definire il mandato affidato al presidente della Confederazione, Guy Parmelin, in vista del suo incontro, venerdì a Bruxelles, con la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen. Il portavoce del governo, André Simonazzi, ha confermato la seduta dell'esecutivo in una e-mail a Keystone-Ats.

La riunione di stamani presto era stata annunciata da vari media negli scorsi giorni. Simonazzi non ha fornito informazione alcuna sulle decisioni del governo. Venerdì il portavoce si era limitato ad indicare che lo scopo del viaggio in Belgio di Parmelin era di "riprendere le discussioni a livello politico" sull'accordo quadro istituzionale.

Città preoccupate

L'Unione delle città svizzere chiede, in una lettera al Consiglio federale, che il governo prenda rapidamente una decisione. Se l'esecutivo dovesse rinunciare a questa intesa, deve indicare quali alternative permettano di preservare la via bilaterale tra Berna e Bruxelles.

In qualità di centri economici, di formazione, ricerca e cultura, le città dipendono da relazioni buone e stabili con l'Ue, indica un comunicato odierno dell'associazione. I centri urbani ospitano ad esempio università e scuole universitarie professionali per le quali i programmi europei di ricerca e formazione come Horizon Europe ed Erasmus+ sono di fondamentale importanza.

Anche i Cantoni vogliono dire la loro

Sulla stampa domenicale i Cantoni hanno messo in guardia contro una fine affrettata dei colloqui, invocando il loro diritto costituzionale di prendere posizione su un importante dossier. "Abbiamo il diritto di essere informati dal Consiglio federale prima che prenda decisioni definitive", ha detto alla Nzz am Sonntag Christian Rathgeb (Pld), presidente della Conferenza dei governi cantonali e capo del Dipartimento cantonale grigionese delle finanze e dei comuni.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
accordo quadro andré simonazzi bruxelles consiglio federale guy parmelin
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
2 ore
Bancomat fatto esplodere nel canton Soletta
È successo la scorsa notte a Nuglar, un villaggio a pochi chilometri da Basilea. I residenti dell’edificio sono stati evacuati.
Svizzera
3 ore
La Svizzera importerà 1’000 tonnellate di burro in più
Ad oggi la produzione di latte è inferiore alle aspettative e la maggior parte viene impiegata per produrre formaggio
Svizzera
22 ore
I due centauri morti sul Bernina erano sposati da un mese
Stavano scendendo dal passo con un maxi scooter quando sono stati travolti da due auto
Svizzera
22 ore
Boom dei costi, i contadini: alzare i prezzi di pane e latte
I produttori di cereali e latte chiedono aumenti di pochi centesimi dei prezzi al dettaglio per compensare il boom milionario dei costi di produzione
Svizzera
22 ore
Svizzeri e viaggi: Edelweiss fa il record di passeggeri
La compagnia svizzera specializzata in voli per vacanzieri ha fatto registrare il più alto numero di passeggeri trasportati in un mese nella sua storia
Svizzera
22 ore
Lieto evento allo zoo di Basilea: nascono tre procavie
Si tratta di un roditore tipico dell’Africa subsahriana. Il parto è stato possibile nonostante due operazioni agli occhi per la madre dei cuccioli
Svizzera
1 gior
Il lupo che doveva essere abbattuto a Uri si è dato alla macchia
Per l’animale era stato autorizzato l’abbattimento dopo oltre dieci predazioni. Verosimilmente non è più nel territorio del cantone
Svizzera
1 gior
Caduta fatale per un escursionista 77enne nel Klöntal
È successo ieri nel canton Glarona. Il corpo è stato trovato a 1’512 metri d’altitudine.
Votazioni federali
1 gior
Avs: modifiche apprezzate soprattutto dagli uomini
Secondo il sondaggio di Tamedia e 20 Minuten si prospetta un ‘sì’ anche per l’iniziativa sull’allevamento. ‘No’ invece per l’imposta preventiva.
Svizzera
1 gior
Vallese, alpinista 64enne muore sul Täschhorn
L’uomo, un olandese, si trovava in compagnia di un altro scalatore. Si trovava a circa 3’910 metri d’altitudine quando è caduto dalla parete rocciosa.
© Regiopress, All rights reserved