laRegione
15.04.21 - 11:25

Torna il bel tempo, attenti alle zecche

Gli assicuratori infortuni hanno registrato oltre 17'000 casi di punture di zecca nel 2018, un aumento massiccio di circa l'80% rispetto agli anni precedenti

Ats, a cura de laRegione
torna-il-bel-tempo-attenti-alle-zecche

Il ritorno del bel tempo segna anche un aumento del rischio di punture di zecche. Per prevenire spiacevoli sorprese meglio evitare di passeggiare nel sottobosco e si consiglia di indossare abiti chiari e coprenti e applicare un repellente.

"A causa delle temperature miti e dell'umidità, le zecche sono particolarmente attive, soprattutto in primavera e in autunno", spiega Felix Ineichen, medico ed esperto di zecche presso la Suva, citato in un comunicato.

Gli assicuratori infortuni hanno registrato più di 17.000 casi di punture di zecca nel 2018, un aumento massiccio di circa l'80% rispetto agli anni precedenti. La media annuale a lungo termine è di circa 9400 casi.

Contrariamente a quanto si pensa, le zecche non cadono dagli alberi, ma vivono nel sottobosco e tra le piante ai margini di boschi e sentieri, anche fino a un'altezza di 1,5 metri, e si attaccano alle persone e agli animali di passaggio.

Le zecche possono essere vettori di vari batteri: i più pericolosi sono quelli che causano la borreliosi. "Nel peggiore dei casi questa malattia può provocare disturbi cronici al sistema nervoso o alle articolazioni" sottolinea Ineichen. Se non trattata, anche la cosiddetta meningoencefalite primaverile-estiva (FSME) può causare, in uno stadio tardivo, infiammazioni del sistema nervoso, paralisi e, in casi estremi, persino la morte.

Dopo essere stati in luoghi a rischio, la Suva consiglia di controllare scrupolosamente vestiti e corpo alla ricerca di eventuali zecche, in particolare nella piega delle ginocchia, nell'inguine o sotto le ascelle; nei bambini anche sul cuoio capelluto. La zecca deve essere rimossa nel più breve tempo possibile afferrandola vicino alla pelle con una pinzetta e tirandola verso l'alto ed è necessario disinfettare le zone in cui si è stati punti, aggiunge la nota.

Se dopo una puntura si verificano arrossamenti accompagnati da disturbi simili all'influenza, come febbre e mal di testa, occorre contattare subito un medico.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
2 ore
Il centro di cybersicurezza diventa un ufficio federale del Ddps
Lo ha deciso oggi il Consiglio federale incaricando il Dipartimento di predisporre le strutture del nuovo ufficio entro fine marzo 2023
Svizzera
3 ore
Gestione sostenibile delle imprese, stabilite le prossime tappe
Nel rapporto approvato oggi il Consiglio federale ha ribadito la grande importanza attribuita al rispetto dei diritti umani e alla protezione ambientale
Svizzera
3 ore
Spazio economico europeo, tre svizzeri su quattro favorevoli
Secondo lo studio condotto da gfs.bern, la maggioranza vede di buon occhio il mercato europeo e una partecipazione ai programmi europei di cooperazione
Svizzera
4 ore
Urs Loher al vertice di armasuisse da agosto
Colonnello dell’esercito, 56enne, rimpiazzerà come capo dell’Ufficio federale dell’armamento Martin Sonderegger che andrà in pensione
Svizzera
6 ore
L’imposizione individuale è stata messa in consultazione
Il Consiglio federale ha avviato oggi la procedura: in futuro, anche i coniugi dovranno compilare separatamente la dichiarazione delle imposte
Svizzera
7 ore
Il Black Friday ha mosso 7,1 milioni di pacchi in Svizzera
Non è stato comunque raggiunto il record del 2021 di oltre 7,4 milioni di invii
Svizzera
9 ore
Un seggio in governo spinge più persone alle urne? Non in Ticino
Uno studio smentisce la relazione fra rappresentanza in Consiglio federale di un cantone e aumento di interesse per la politica fra la popolazione
Svizzera
11 ore
‘Qui a Palazzo le persone mi conoscono, ed è questo che conta’
È stato definito ‘principe del lobbismo’, ‘petro-lobbista’, ‘cacciatore di mandati’. Albert Rösti spiega perché non fa nulla di strano, o di male
Svizzera
1 gior
‘Brilla’ un bancomat a Füllinsdorf, malviventi in fuga
Altro botto nella notte in Svizzera. Stavolta è toccato a un impianto di erogazione di contante di Basilea Campagna
Svizzera
1 gior
Sì del Nazionale all’imposta minima delle grandi multinazionali
Restano solo da appianare alcune divergenze relative alla ripartizione tra Confederazione e Cantoni del gettito supplementare
© Regiopress, All rights reserved