laRegione
casse-malati-riduzione-volontaria-delle-riserve-piu-semplice
(Ti-Press)
14.04.21 - 13:54
Aggiornamento: 20:56
Ats, a cura de laRegione

Casse malati, riduzione volontaria delle riserve più semplice

Le nuove disposizioni del Consiglio federale renderanno più semplice il rimborso dei premi incassati in eccesso tramite riduzione delle riserve

Le casse malattia potranno più facilmente ridurre le riserve e rimborsare i premi incassati in eccesso. Il Consiglio federale ha adottato oggi la revisione dell'ordinanza sulla vigilanza sull'assicurazione malattie (OVAMal), che entrerà in vigore il 1° giugno e si applicherà per la prima volta ai premi del 2022.

Le riserve degli assicuratori sono nettamente superiori al minimo fissato per legge: lo scorso anno ammontavano a ben 11,3 miliardi di franchi, vale a dire al 203% del minimo richiesto. Secondo il Consiglio federale queste andrebbero ridotte a vantaggio degli assicurati.

Per fissare i premi, gli assicuratori si basano sui dati dell'anno precedente, sulle proiezioni relative all'anno in corso e sulle stime per l'anno successivo che, per loro natura, non sono precisi. "È pertanto impossibile che i premi corrispondano totalmente ai costi effettivi", si legge nel rapporto esplicativo.

Per correggere queste discrepanze, la legge sulla vigilanza sull'assicurazione malattie (LVAMal) e la relativa ordinanza prevedono già ora la possibilità di ridurre le riserve e di rimborsare i premi agli assicurati dei cantoni dove erano stati calcolati in maniera eccessiva rispetto ai costi.

Le condizioni che un assicuratore deve soddisfare per poter ridurre le riserve non sono indicate nella normativa vigente, ma solo in una circolare dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Le nuove disposizioni, iscritte nell'ordinanza, stabiliscono che le riserve dovranno essere pari al 100% del minimo prescritto, invece che del 150% come ora. "Un maggior numero di assicuratori soddisferà le condizioni per la riduzione delle riserve, il che aumenta l'incentivo a ridurre i premi a favore degli assicurati", secondo il Consiglio federale. L'UFSP continuerà a garantire il rispetto delle riserve minime.

Per quanto riguarda la possibilità di rimborso dei premi incassati in eccesso, l'ordinanza definisce il rapporto tra i costi e le entrate provenienti dai premi in un determinato cantone necessario all'approvazione di una richiesta in tal senso.

La modifica dell'ordinanza mira inoltre ad evitare che le casse utilizzino queste due possibilità solo per attirare nuovi assicurati, spiega ancora il Consiglio federale. La normativa attuale infatti contiene "incentivi inopportuni" che posso spingere gli assicuratori a fissare premi troppo elevati per procedere poi a un rimborso a scopi commerciali. "L'idea del legislatore non era quella di fornire agli assicuratori un nuovo strumento di marketing, bensì di garantire che i premi fossero fissati nel modo più preciso possibile", ricorda il rapporto esplicativo.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
casse malati consiglio federale
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
2 ore
Zurigo, viaggiatori infastiditi dalla puzza in stazione centrale
Gli odori sono causati dai bioreattori delle toilette dei nuovi treni Dosto, oltre che dal gran caldo. Le Ffs assicurano che il problema verrà risolto
Svizzera
2 ore
Tra cinque anni l’area alpina europea troppo piccola per il lupo
Dopodiché ci sarà un’autoregolazione. Secondo il Gruppo lupo svizzero una maggiore regolamentazione della specie non riuscirà a bloccarne la crescita
Svizzera
4 ore
Scoperto un altro scheletro su un ghiacciaio in Vallese
I resti sono stati ritrovati nei giorni scorsi nella regione di Saas Fee. Gli esperti di medicina legale sono al lavoro
Svizzera
5 ore
Engadina, presenza quasi certa di tre orsi
Sono stati osservati tramite le fototrappole. In assenza di test del Dna, non è possibile certificare con sicurezza che si tratti di esemplari differenti.
Svizzera
6 ore
Detenuto evade dal carcere bernese di Witzwil
L’uomo, un cittadino algerino di 41 anni, non è considerato pericoloso. Stava scontando la pena in regime aperto
Svizzera
6 ore
L’Altopiano svizzero si sta ‘toscanizzando’
Ciò è dovuto ai periodi sempre più lunghi di caldo e siccità. Lo segnala la Fondazione svizzera per la tutela del paesaggio
Svizzera
8 ore
Ginevra, trovato il corpo di un uomo nel lago
Stando ai primi accertamenti la causa della morte è l’annegamento
Svizzera
8 ore
‘Expat stanno scacciando il ceto medio-basso da Zurigo’
Lo afferma il quotidiano zurighese Tages-Anzeiger dopo aver analizzato un rapporto dell’Ufficio comunale delle imposte
Svizzera
9 ore
Istruzione: ‘Mancano insegnanti qualificati’
Il mondo scolastico della Svizzera tedesca e francese è confrontato con la penuria di personale qualificato e l’integrazione degli allievi ucraini
Svizzera
9 ore
Corpo recuperato nelle acque dell’Aare
Si tratta di un 44enne georgiano. La pista privilegiata dagli inquirenti è quella dell’incidente
© Regiopress, All rights reserved