laRegione
gli-studenti-alzano-la-voce-ci-servono-prospettive
(TI-Press)
Svizzera
08.04.21 - 15:360

Gli studenti alzano la voce, 'ci servono prospettive'

Insegnamento a distanza, finanze, salute mentale, borse di studio, situazione di esami e aule al centro di un appello dell'Unione svizzera degli universitari

Dopo un anno di restrizioni dovute alla pandemia, gli studenti chiedono il sostegno di Confederazione e Cantoni. In assenza di segnali relativi a un allentamento della situazione, l'associazione che li rappresenta esige prospettive per impedire che in molti abbandonino la propria formazione.

Sono molti gli aspetti che preoccupano l'Unione svizzera degli universitari (USU) in tempi di coronavirus. Fra questi vi sono l'insegnamento a distanza, le finanze, la salute mentale e la situazione delle borse di studio, degli esami e delle aule, si legge in una nota odierna.

Un appello con rivendicazioni concrete è stato dunque lanciato alle autorità federali, cantonali e alle alte scuole. L'organizzazione domanda che gli studenti siano associati a tutte le prossime tappe di riapertura. L'insegnamento ibrido, che combina lezioni in presenza a lezioni online, deve riprendere il più rapidamente possibile, afferma l'USU.

Biblioteche e luoghi di lavoro devono inoltre rimanere aperti. La durata delle borse di studio va prolungata e va istituito un fondo nazionale d'urgenza con un aiuto economico di 5000 franchi per universitario.

In totale, le richieste contenute nel catalogo sono 29. Per l'USU, l'obiettivo è chiaro: si tratta di evitare che un gran numero di giovani molli il proprio percorso formativo per ragioni da far risalire all'epidemia di Covid-19.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
6 ore
Scovato a Berna dalla polizia un locale con bisca clandestina
Si giocava d'azzardo illegalmente, quasi nessuno indossava una mascherina e il numero massimo di avventori era stato superato
Svizzera
10 ore
Zurigo, ‘turista’ olandese arrestato con 6 chili di cocaina
Nella sua automobile rinvenuta droga per mezzo milione di franchi
Svizzera
12 ore
Alla Confederazione restano 740'000 test Pcr scaduti
Nel marzo di un anno fa ne erano stati acquistati oltre 1 milione, per un costo complessivo di 16,7 milioni di franchi
VALLESE
12 ore
Randa, trent'anni dopo la grande frana
Il Vallese ricorda i tre scoscendimenti dell'aprile 1991. Oggi il villaggio e i suoi abitanti sono protetti dalla tecnologia
Svizzera
13 ore
Coronavirus, pressing dell'Udc sul Plr per le riaperture
Marco Chiesa su Twitter: se le richieste di allentamento dell'Udc non saranno sostenute, potrebbero esserci conseguenze alle Federali del 2023
Svizzera
14 ore
Tra i ragazzini raddoppio di tentati suicidi: c'entra la pandemia
Più del doppio dei tentativi di suicidio tra bimbi e adolescenti rispetto al 2019 registrati dal Kinderspital di Zurigo: la maggior parte ha meno di 12 anni.
Svizzera
15 ore
Accordo quadro: anche Cassis a Bruxelles con Parmelin
'Nessun altro consigliere federale conosce il dossier così bene come me", sostiene il ticinese in un'intervista pubblicata dal 'SonntagsBlick'.
Svizzera
1 gior
Guy Parmelin andrà a Bruxelles il 23 aprile
La Commissione europea conferma la data del vertice tra Ursula von der Leyen e il presidente della Confederazione. Missione: salvare l’accordo quadro.
Svizzera
1 gior
Covid, Fässler: "Occorre dialogo con i giovani"
Il direttore delle polizie cantonali auspica un coinvolgimento degli adolescenti nelle decisioni future relative alle restrizioni dovute al coronavirus
Svizzera
1 gior
Vallese, morti due alpinisti al Finsteraarhorn
L'incidente è avvenuto ieri. Le vittime sono precipitate per circa 200 metri tra i dirupi rocciosi a oltre 4'000 metri di quota
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile