laRegione
Friborgo
5
Berna
3
fine
(1-1 : 0-2 : 4-0)
Lakers
1
Lugano
3
fine
(1-1 : 0-1 : 0-1)
Zurigo
7
Ginevra
5
fine
(1-1 : 3-4 : 3-0)
Ambrì
3
Losanna
2
fine
(0-1 : 2-1 : 1-0)
La Chaux de Fonds
7
Winterthur
0
fine
(1-0 : 6-0 : 0-0)
Kloten
5
Langenthal
2
fine
(0-0 : 4-2 : 1-0)
Sierre
8
Zugo Academy
1
fine
(2-0 : 4-1 : 2-0)
Turgovia
4
Visp
1
fine
(1-0 : 2-1 : 1-0)
i-verdi-vodesi-vogliono-salvare-la-collina-di-mormont
Alta tensione nei giorni scorsi sulla collina (Keystone)
Svizzera
02.04.21 - 20:510
Aggiornamento : 21:07

I verdi vodesi vogliono salvare la collina di Mormont

La sezione giovanile vuole le dimissioni della consigliera di Stato Béatrice Métraux, accusata di immobilismo sulla questione dell'espansione della cava

Lo sgombero della collina di Mormont (Vd), occupata da attivisti ambientalisti dallo scorso ottobre, avvenuto in settimana potrebbe avere ripercussioni politiche. È perlomeno quello che si augurano i giovani Verdi vodesi, che chiedono le dimissioni della loro consigliera di Stato Béatrice Métraux, accusandola di pessima gestione e immobilismo.

Fra martedì e mercoledì, la polizia è intervenuta per disperdere circa 200 manifestanti, che si erano accampati sul sito, nei pressi del villaggio di Eclépens, per protestare contro l'espansione della cava appartenente alla società di cemento Holcim e la conseguente distruzione dell'ecosistema. Attualmente, due militanti rifiutano ancora di arrendersi e si trovano su un albero fuori dalla portata degli agenti.

La sezione giovanile del partito ecologista vodese si è scagliata contro Métraux, rimproverandole di non aver fatto nulla per impedire l'ampliamento della cava. "Scredita le forze di sinistra, ne domandiamo le dimissioni", recita un eloquente comunicato diffuso oggi.

I giovani Verdi si dicono coscienti dei vincoli inerenti alla sua funzione, ma deplorano l'approccio di Métraux al dossier, "basato esclusivamente su una mediazione fra le parti". Così facendo, la ministra "mette sullo stesso piano la difesa dell'ambiente, un bene comune, e gli interessi privati".

Non è la prima volta che Métraux "chiude gli occhi davanti alle derive della polizia vodese", rincarano la dose i giovani ecologisti, alludendo ai fermi e alle conseguenze penali legate alle operazioni di sgombero a Mormont. Chi rappresenta i Verdi deve "incarnare i programmi per i quali è stato eletto", prosegue la dura nota.

Contattato da Keystone-ATS, il presidente del partito cantonale Alberto Mocchi prova invece a calmare le acque. "So che c'è del malumore, bisognerà discuterne", ha affermato, confermando allo stesso tempo il sostegno della direzione degli ecologisti a Métraux.

Mocchi ricorda che la ministra, in quanto responsabile della polizia, "non può sottrarsi ai suoi doveri di membro dell'esecutivo e deve far rispettare la legge". Questa richiesta di dimissioni "è deprecabile e sbaglia obiettivo".

"È meglio trovare soluzioni concrete per salvare Mormont", ha aggiunto. Mocchi ha poi ricordato che i Verdi vodesi hanno incaricato la loro direzione di lanciare un'iniziativa popolare per proteggere la collina. Il testo deve anche spingere Cantone e comuni a favorire alternative al cemento.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
5 ore
Berna, alpinista muore in un crepaccio
La caduta fatale è avvenuta domenica sullo Jungfraufirn. Il cadavere dell’escursionista recuperato solamente ieri
Svizzera
6 ore
Vaud, clima ostile al parco eolico di Sainte-Croix
L’avvio del cantiere preceduto da attacchi polemici e vandalismi ai danni di promotori e appaltatori dell’opera
Svizzera
6 ore
Verso l’abolizione del divieto per la cannabis
Via libera dalla Commissione sanità degli Stati per l’elaborazione di un progetto ad hoc
Svizzera
7 ore
‘Situazione sfavorevole, sgomberare il campo da false notizie’
Gli esperti evidenziano la ripresa dei contagi soprattutto nei cantoni con bassi tassi di vaccinazione. Occorre convincere gli indecisi e vigilare
Svizzera
8 ore
Gli ospedali fatturano prezzi eccessivi alle complementari
Secondo Mister Prezzi i nosocomi fanno pagare degli extra ai pazienti assicurati in reparto semi-privato o privato
Svizzera
9 ore
In Svizzera 1’240 contagi, cala l’occupazione in cure intense
Il tasso di positività sale al 5,32%. Le terapie intensive sono ora occupate da pazienti Covid al 13,30% e complessivamente al 68,50%
Svizzera
9 ore
In Svizzera si andrà a sciare senza certificato Covid
Lo comunica oggi l’associazione Funivie Svizzere. Gli sciatori dovranno indossare la mascherina nelle cabine e nei locali al chiuso. Ma l’Ufsp frena
Svizzera
11 ore
I ghiacciai svizzeri si riducono nonostante neve ed estate fresca
Perso l’1% del volume nel 2021 a causa del cambiamento climatico. Il ritiro progressivo non rallenta nonostante la perdita sia contenuta
Svizzera
11 ore
Camping Tcs, 2021 da incorniciare malgrado meteo estiva e Covid
In Ticino i pernottamenti nei campeggi sono aumentati del 60% rispetto al 2020, a livello nazionale del 30%. L’88% degli ospiti arriva dalla Svizzera
Svizzera
13 ore
La città di Berna autorizza un raduno contro il Covid Pass
Gli organizzatori della manifestazione hanno concordato piano di sicurezza e percorso del corteo, invitando a non partecipare a raduni non autorizzati
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile