laRegione
maudet-non-ce-la-fa-a-ginevra-vince-l-ecologista-fischer
Fabienne Fischer (Keystone)
28.03.21 - 15:04
Aggiornamento: 19:16

Maudet non ce la fa, a Ginevra vince l'ecologista Fischer

Al secondo turno delle suppletive l'ex Plr presentatosi da indipendente dopo lo scandalo di Abu Dhabi ammette la sconfitta

Il Consiglio di Stato ginevrino si sposta a sinistra: al secondo turno dell'elezione suppletiva tenutosi oggi è stata eletta l'ecologista Fabienne Fischer. Nulla da fare dunque per il dimissionario Pierre Maudet (ex Plr), che si è ripresentato come indipendente.

I dati definitivi non sono ancora disponibili, ma in base a quelli del voto per corrispondenza (che rappresentano circa il 95% dei votanti, ndr.) Fischer ottiene 45'198 preferenze, contro le 36'844 di Maudet. Più staccati Delphine Bachmann (Ppd), con 14'717 voti e Yves Nidegger (Udc), con 12'104. La partecipazione è stata del 40,97%.

Acclamata dai suoi sostenitori venuti ad accoglierla nel centro storico davanti al Municipio, Fabienne Fischer ha detto di essere molto contenta del risultato. L'ecologista sostiene di essere "la persona giusta per restituire alle istituzioni la legittimità di cui hanno bisogno".

"Adesso è possibile cambiare rotta", ha aggiunto Fischer. Con la sua elezione la maggioranza del Consiglio di Stato si sposta infatti a sinistra. Il nuovo esecutivo sarà composto da due ecologisti, due socialisti, un liberale-radicale, un popolare-democratico e un esponente del Movimento dei cittadini ginevrini.

Il tweet e le riflessioni

In una lettera postata su Twitter, Pierre Maudet ha riconosciuto la sconfitta e fatto gli auguri a Fischer. "La giornata di oggi segna un tappa nel mio percorso politico. Quello del tempo del ritiro e della riflessione. Questa riflessione, la metterò al servizio dei ginevrini", scrive l'ormai ex consigliere di Stato promettendo di continuare a lavorare in modo diverso a favore del canton Ginevra, "nel nome delle libertà e della giustizia sociale".

Il politico, travolto dallo scandalo legato a un viaggio ad Abu Dhabi avvenuto nel 2015 ed espulso dal Plr, è all'origine dell'elezione suppletiva in Consiglio di Stato. Maudet si è infatti dimesso a fine ottobre dal governo dicendosi vittima di un raggiro e si è poi candidato (da indipendente, sotto l'etichetta "Libertà e giustizia sociale") alla propria stessa successione. La sua non rielezione mette la parola fine a una vicenda che pesa sulla politica ginevrina ormai da oltre due anni.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
consiglio di stato fabienne fischer ginevra pierre maudet secondo turno
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
9 ore
Zurigo, viaggiatori infastiditi dalla puzza in stazione centrale
Gli odori sono causati dai bioreattori delle toilette dei nuovi treni Dosto, oltre che dal gran caldo. Le Ffs assicurano che il problema verrà risolto
Svizzera
9 ore
Tra cinque anni l’area alpina europea troppo piccola per il lupo
Dopodiché ci sarà un’autoregolazione. Secondo il Gruppo lupo svizzero una maggiore regolamentazione della specie non riuscirà a bloccarne la crescita
Svizzera
10 ore
Scoperto un altro scheletro su un ghiacciaio in Vallese
I resti sono stati ritrovati nei giorni scorsi nella regione di Saas Fee. Gli esperti di medicina legale sono al lavoro
Svizzera
11 ore
Engadina, presenza quasi certa di tre orsi
Sono stati osservati tramite le fototrappole. In assenza di test del Dna, non è possibile certificare con sicurezza che si tratti di esemplari differenti.
Svizzera
12 ore
Detenuto evade dal carcere bernese di Witzwil
L’uomo, un cittadino algerino di 41 anni, non è considerato pericoloso. Stava scontando la pena in regime aperto
Svizzera
13 ore
L’Altopiano svizzero si sta ‘toscanizzando’
Ciò è dovuto ai periodi sempre più lunghi di caldo e siccità. Lo segnala la Fondazione svizzera per la tutela del paesaggio
Svizzera
14 ore
Ginevra, trovato il corpo di un uomo nel lago
Stando ai primi accertamenti la causa della morte è l’annegamento
Svizzera
14 ore
‘Expat stanno scacciando il ceto medio-basso da Zurigo’
Lo afferma il quotidiano zurighese Tages-Anzeiger dopo aver analizzato un rapporto dell’Ufficio comunale delle imposte
Svizzera
15 ore
Istruzione: ‘Mancano insegnanti qualificati’
Il mondo scolastico della Svizzera tedesca e francese è confrontato con la penuria di personale qualificato e l’integrazione degli allievi ucraini
Svizzera
15 ore
Corpo recuperato nelle acque dell’Aare
Si tratta di un 44enne georgiano. La pista privilegiata dagli inquirenti è quella dell’incidente
© Regiopress, All rights reserved