laRegione
25.03.21 - 21:06
Aggiornamento: 22:07

Condivide materiale porno vietato, espulso dalla Svizzera

Condannato a 8 mesi e foglio di via per cinque anni a uno spagnolo che viveva sin dall'infanzia nella Confederazione

condivide-materiale-porno-vietato-espulso-dalla-svizzera
L'uomo era recidivo (Keystone)

Un cittadino spagnolo di 55 anni dovrà lasciare la Svizzera. Il Tribunale d'appello di Zurigo, dopo averlo condannato a 8 mesi di reclusione, ha infatti pronunciato l'espulsione per cinque anni. Il Motivo? Aver più volte scaricato dal web materiale pornografico vietato per poi condividerlo con altre persone. L'uomo vive fin dall'infanzia in Svizzera.

Il materiale scaricato mostra atti sessuali con bambini, animali e scene di violenza tra adulti, si legge nella sentenza pubblicata a metà marzo.

Rispetto alla sentenza di primo grado, il tribunale d'appello ha pronunciato l'espulsione. L'uomo non è integrato nel Paese né dal punto di vista che sociale né lavorativo. Lo spagnolo ha inoltre accumulato una serie di condanne in un recente passato.

Benché l'uomo viva in Svizzera dall'infanzia, il tribunale fa notare che il reato commesso rientra in quelli passibili di espulsione: oltre a ciò, la corte non intravvede in lui un cosiddetto "caso di rigore", anche se l'allontanamento rappresenterà per l'uomo senz'altro un dura prova.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
11 ore
Elezioni cantonali a Zugo: Status quo per il governo cantonale
Il Consiglio di Stato rimane quindi composto da tre rappresentanti dell’Alleanza di Centro, due liberali radicali e due Udc
Svizzera
14 ore
Zurigo, 17enne perde la vita dopo una rissa
Altri tre ragazzi sono rimasti feriti nell’alterco scoppiato ieri notte in un appartamento di Oetwil am See
Svizzera
15 ore
L’inflazione colpisce duramente gli anziani
L’indagine ha evidenziato notevoli differenze regionali: gli anziani sono più colpiti in Ticino, dove il 30% dei pensionati vive in condizioni precarie
Svizzera
15 ore
‘Il riscaldamento a 19 gradi? Non s’ha da fare’
A dirlo è il settore immobiliare che critica la raccomandazione del Consiglio federale, poiché una casa troppo fredda è considerata ‘un difetto’
Svizzera
17 ore
Dopo l’addio di Maurer in casa Udc parte il ‘toto-nome’
Tramite il ‘Sonntagsblick’ il presidente democentrista Marco Chiesa stila il possibile profilo (o profili) del successore di Ueli Maurer
Svizzera
1 gior
Un velo indossato male e la morte: il grido degli svizzeri
Più di mille persone hanno manifestato in varie città a sostegno delle della protesta in corso in Iran dopo la morte della 22enne curda Mahsa Amini
Svizzera
1 gior
Infertilità e calo delle nascite: ma non è colpa dei vaccini
Lo rivela uno studio. Altre ricerche parlano di questa possibilità, temporanea, per quanto riguarda la fertilità degli uomini
Svizzera
1 gior
Una svizzera, prima donna, a capo della Croce Rossa
Mirjana Spoljaric Egger guiderà un’organizzazione di 20’000 dipendenti per un budget di due miliardi di franchi all’anno
Svizzera
2 gior
Il ‘dopo Maurer’ non vedrà scendere in campo Martullo-Blocher
La consigliera nazionale e vicepresidente dell’Udc svizzera ha fatto sapere di non essere interessata a candidarsi per il Consiglio federale
Svizzera
2 gior
Uno Stato maggiore ad hoc gestirà l’eventuale penuria energetica
Verrà attivato non appena il mercato non sarà più in grado di funzionare da solo e saranno necessari divieti e limitazioni d’utilizzo
© Regiopress, All rights reserved