laRegione
10.02.21 - 13:04
Aggiornamento: 20:04

Casi di rigore, proposto raddoppio a 10 miliardi degli aiuti

La Confederazione sta discutendo con Cantoni e associazioni economiche l'ampliamento degli aiuti alle imprese nel caso di un prolungamento delle restrizioni

casi-di-rigore-proposto-raddoppio-a-10-miliardi-degli-aiuti
(Ti-Press)

La Confederazione sta sondando i cantoni e le associazioni economiche per sapere se e come gli aiuti per i casi di rigore debbano essere ulteriormente ampliati. Il progetto in consultazione prevede un raddoppio dei fondi destinati a questo scopo a dieci miliardi di franchi.

I giornali Tamedia hanno riferito oggi in merito al progetto. Alla fine di gennaio, il parlamento aveva proposto di raddoppiare i fondi per i casi di rigore a cinque miliardi di franchi. Ora un ulteriore raddoppio è in discussione, come emerge dai documenti dell'Amministrazione federale delle finanze (AFF), di cui è in possesso anche l'agenzia di stampa Keystone-ATS. Le proposte sono state formulate da un gruppo di lavoro congiunto tra la Confederazione e otto rappresentanti cantonali.

In base alle richieste dei singoli cantoni e visto che si prospetta un'estensione delle restrizioni oltre la fine di febbraio, i cinque miliardi di franchi previsti potrebbero non essere sufficienti, si legge nei documenti. I cantoni e le associazioni economiche devono quindi esprimersi su un ulteriore aumento di cinque miliardi - per un totale di dieci miliardi di franchi - con un contributo cantonale del 20%.

Adeguamenti

Per le grandi imprese, è previsto un aumento dei limiti massimi per i contributi a fondo perso da 1,5 milioni a 8 milioni. Secondo l'AFF un tale aumento dovrebbe essere "un contributo di ristrutturazione dell'azienda".

Un ulteriore adeguamento prevede che il cantone in cui una società ha la sede legale effettuerebbe la procedura di rigore per tutte le filiali della società. I cantoni colpiti riceverebbero poi denaro dalla "riserva del Consiglio federale".

Il calo del 40% del fatturato per le aziende che richiedono gli aiuti per i casi di rigore sarà mantenuto. Le imprese colpite da chiusure ufficiali, come ristoranti o negozi di abbigliamento, sono esenti da questo requisito.

Tra una settimana, il Consiglio federale intende discutere l'ulteriore sviluppo dell'attuale pacchetto di misure per attutire l'impatto economico del coronavirus. La decisione finale sarà probabilmente presa dal Parlamento durante la sessione primaverile di marzo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
3 ore
Infertilità e calo delle nascite: ma non è colpa dei vaccini
Lo rivela uno studio. Altre ricerche parlano di questa possibilità, temporanea, per quanto riguarda la fertilità degli uomini
Svizzera
4 ore
Una svizzera, prima donna, a capo della Croce Rossa
Mirjana Spoljaric Egger guiderà un’organizzazione di 20’000 dipendenti per un budget di due miliardi di franchi all’anno
Svizzera
21 ore
Il ‘dopo Maurer’ non vedrà scendere in campo Martullo-Blocher
La consigliera nazionale e vicepresidente dell’Udc svizzera ha fatto sapere di non essere interessata a candidarsi per il Consiglio federale
Svizzera
22 ore
Uno Stato maggiore ad hoc gestirà l’eventuale penuria energetica
Verrà attivato non appena il mercato non sarà più in grado di funzionare da solo e saranno necessari divieti e limitazioni d’utilizzo
Svizzera
1 gior
Maurer, 14 anni fra collegialità e fedeltà di partito
Ritratto del consigliere federale Udc al passo d’addio a fine anno. Bene alle Finanze interne, non eccelso sulla scena internazionale
Svizzera
1 gior
Ueli Maurer si dimette dal Consiglio federale
Il capo del Dipartimento delle finanze ed ex presidente Udc lascia il governo dopo 14 anni
Svizzera
1 gior
Il Nazionale vuole una tassa sul ‘Pronto soccorso facile’
La Camera del popolo ha respinto l’archiviazione della proposta di una tassa di 50 franchi per chi si reca al Ps per problemi di salute lievi
Svizzera
1 gior
Pietra tombale sull’autonomia del governo sulle sanzioni
Il Nazionale boccia la revisione della legge sugli embarghi. Insolita saldatura fra l’Udc contraria in toto e la sinistra che voleva una portata più ampia
Svizzera
2 gior
Lukas Reimann ha un malore, interviene Marina Carobbio
Il consigliere nazionale dell’Udc si è sentito male durante il dibattito sulle sanzioni. La ‘senatrice’ e medico ticinese ha prestato i primi soccorsi
Svizzera
2 gior
Si incaglia al Nazionale l’abolizione del valore locativo
Il dossier torna in commissione. La maggioranza della Camera del popolo vuole coinvolgere maggiormente i Cantoni
© Regiopress, All rights reserved