laRegione
alain-berset-per-la-cultura-nessuna-apertura-all-orizzonte
(Keystone)
25.01.21 - 14:33
Aggiornamento: 15:59

Alain Berset: per la cultura nessuna apertura all'orizzonte

Incontro a distanza fra il responsabile del Dipartimento federale dell'interno e i rappresentanti del mondo culturale

Il consigliere federale Alain Berset ha incontrato virtualmente oggi rappresentanti della comunità culturale. Questi ultimi hanno informato il responsabile del Dipartimento federale dell'interno (DFI) sulle difficoltà che il settore culturale si trova ad affrontare. Una riapertura non è ancora all'ordine del giorno.

Chiusura prolungata delle istituzioni culturali, divieto di manifestazioni: le misure per contenere la pandemia, che il Consiglio federale ha introdotto alla fine del 2020 a causa della situazione epidemiologica e che il 13 gennaio ha dovuto prolungare sino alla fine di febbraio, stanno colpendo molto duramente il settore culturale, ha riconosciuto il DFI in un comunicato odierno. E dal primo incontro tra Berset e gli ambienti culturali il 16 novembre, la situazione non è migliorata.

Il consigliere federale ha accolto positivamente lo scambio diretto tra il settore culturale e i rappresentanti della Confederazione e dei Cantoni. Ha ribadito l'impegno degli attori statali a combattere le difficoltà esistenziali di questo settore nel modo più efficace possibile.

Nessuna apertura in vista

Purtroppo, al momento non è possibile fornire prospettive chiare sulla riapertura delle istituzioni culturali o sull'autorizzazione di eventi culturali, continua il DFI. Una graduale riapertura dipende da numerose variabili, come i progressi nella copertura vaccinale, la diffusione delle nuove mutazioni del Covid e il rispetto delle misure sanitarie. Se nei prossimi mesi saranno possibili degli allentamenti, ciò avverrà probabilmente per tappe e a seconda del tipo e delle dimensioni degli eventi.

Lo scambio si è concentrato sull'attuazione dei provvedimenti specifici di sostegno stabiliti a marzo mediante un'ordinanza di necessità e poi confluiti a settembre nella legge Covid-19. Oltre all'Ufficio federale della cultura (UFC) e alla Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia, anche l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), l'Ufficio federale delle assicurazioni sociali (UFAS) e la Segreteria di Stato dell'economia (SECO) erano rappresentati per partecipare alle discussioni.

Ultime misure prese

Lo scorso dicembre, il Consiglio federale, in occasione dell'ultima revisione della legge Covid-19, ha introdotto un'indennità per perdita di guadagno anche per gli operatori culturali e innalzato le soglie di reddito e di sostanza entro le quali possono accedere all'aiuto d'emergenza.

Le indennità in caso di lavoro ridotto sono state estese anche ai dipendenti con contratti a tempo determinato, misura di grande importanza per il settore della cultura.

Il Consiglio federale ha stanziato 280 milioni di franchi per il pacchetto di misure volte ad attenuare le conseguenze economiche della pandemia per il settore culturale nel 2020. Il 25 settembre il Parlamento ha approvato una proroga dei provvedimenti nel quadro della legge Covid-19 e stanziato 130 milioni di franchi per il 2021.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
alain berset cultura
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
21 ore
Caduta fatale per un’alpinista sul Pilatus
Una donna di 36 anni è morta dopo esser precipitata per centinaia di metri nel settore di Gsäss
Svizzera
22 ore
Gli imprenditori: non ci sarà un aumento astronomico dei salari
Il presidente dell‘Unione svizzera degli imprenditori (USI) Valentin Vogt ritiene irrealistiche le richieste dei sindacati: ’gettano fumo negli occhi’
Svizzera
1 gior
Paura di un inverno al freddo, occhio alle truffe
In Vallese segnalati annunci online fasulli di legna da ardere e pellet a basso costo. Si chiede di pagare in anticipo, ma la merce non viene consegnata.
Svizzera
1 gior
Incidente mortale ieri sera a Schlatt
Forse un malore all’origine del sinistro costato la vita a un novantenne, andato a cozzare contro una scalinata e il muro di un cimitero
Svizzera
1 gior
Ventisettenne annega nel lago di Zurigo
È accaduto attorno alle 13.30, mentre nella città iniziava la Streetparade: ancora da chiarire se il fatto sia collegato all’evento
Svizzera
1 gior
HotellerieSuisse, competitività intatta malgrado il franco forte
Lo sosteniene il presidente Andreas Züllig, secondo cui la competitività della Svizzera ‘è cresciuta globalmente’
Svizzera
1 gior
Un morto e tre feriti in un incidente sulla A9
A seguito del sinistro, avvenuto ieri attorno alle 17.30 nel tunnel di Chauderon, l’autostrada è rimasta chiusa per una decina di ore
Svizzera
1 gior
Riflessione e tolleranza. È l’inno della 29esima Streetparade
Iniziato nel pomeriggio sulle rive della Limmat il mega raduno a ritmo di musica elettronica dalle ‘love mobile’
Svizzera
1 gior
Derubato di telefono e portafoglio da ignoti
Aggressione a scopo di furto ieri sera a nel canton Basilea. La polizia è alla ricerca di quattro uomini calvi
Svizzera
1 gior
Smart contro un camion: una 22enne ferita in modo grave
L’incidente stradale si è verificato ieri pomeriggio a Hunzenschwil (Ag). I due veicoli si sono scontrati frontalmente
© Regiopress, All rights reserved