laRegione
24.01.21 - 11:18

San Gallo, rapinava per mantenere alto il tenore di vita

Sei anni a un 27enne che 'visitava' banche e distributori di benzina. In nove rapine ha rubato più di 800mila franchi (tutti già spesi)

san-gallo-rapinava-per-mantenere-alto-il-tenore-di-vita
Sangallese

Un cittadino svizzero di 27 anni è stato condannato a sei anni di carcere per aver derubato in diverse banche e negozi dei distributori di benzina della Svizzera orientale. In totale l'ammontare del maltolto si aggira attorno agli 830'000 franchi. La sentenza dei giudici del tribunale distrettuale di Rorschach (SG), resa nota sabato, si allinea alla richiesta del Ministero pubblico. La difesa chiedeva invece quattro anni di reclusione.

Lo schema delle sue rapine, nove in totale tra il 2016 e il 2019, era quasi sempre lo stesso: l'autore, mascherato con un passamontagna o una sciarpa, minacciava i dipendenti con una pistola ad aria compressa scarica e chiedeva denaro. In seguito fuggiva a piedi o in bicicletta e in seguito a bordo di un'auto parcheggiata nelle vicinanze. Il bottino variava dai 1690 franchi di un negozio di una stazione di servizio fino ai 275'000 franchi rapinati a una banca. L'uomo ha confessato ogni illecito.

Il 27enne durante il processo ha spiegato di aver commesso le rapine per bisogno di soldi in seguito a un tenore di vita decisamente troppo elevato con auto di lusso, affitti insoluti e una montagna di debiti in costante crescita. Ai dibattimenti hanno partecipato anche alcune vittime - impiegati di banche e negozi dei benzinai - che hanno raccontato dei loro traumi e delle conseguenze delle rapine.

Anche se il bottino ammonta a quasi 830mila franchi, l'uomo ha finito per non possedere quasi nulla. Senza appartamento e con pochi vestiti, al 27enne è rimasta solo la sua auto, nella quale ha anche dormito. L'arresto, ha detto in tribunale, è stata la cosa migliore che potesse capitargli.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
6 min
Sostegno e aiuti dalla Svizzera alle vittime del terremoto
Mano tesa del nostro Paese verso Turchia e Siria. Lo indica il presidente della confederazione Alain Berset con un ‘cinguettio’
Svizzera
50 min
Dopo il passaporto, è la carta d’identità a rifarsi il look
Il nuovo documento sarà disponibile a partire dal 3 marzo. Quelli emessi prima avranno comunque validità fino alla loro scadenza
Svizzera
18 ore
‘La penuria di farmaci è un problema internazionale’
Secondo Yvonne Gilli, presidente della Federazione dei medici svizzeri, urge una ‘soluzione globale ai massimi livelli’
Svizzera
19 ore
Maggioranza favorevole a riesportazione armi in Ucraina
Secondo un sondaggio il 55% della popolazione ritiene che Paesi terzi dovrebbero essere in grado di fornire all’Ucraina armi di produzione elvetica
Svizzera
19 ore
Tamedia fa ammenda su accuse di mobbing e sessismo
Un’ex redattrice del settimanale ‘Das Magazin’ accusa l’ex responsabile della pubblicazione rimproverando al gruppo un atteggiamento attendista
Svizzera
23 ore
Il Vallese sui casinò si ritiene svantaggiato rispetto al Ticino
Il Consiglio federale intende accordare la concessione per una sola casa da gioco: protesta il consigliere di Stato Darbellay
Svizzera
1 gior
Raccolte le firme per l’iniziativa sul mantenimento del contante
Già certificate oltre 111‘000 firme a favore del ‘Sì a una valuta svizzera libera e indipendente sotto forma di monete o banconote’
Svizzera
1 gior
Due morti a Disentis per una valanga
La slavina ha travolto un gruppo di tre sciatori fuori pista, una sola delle quali è rimasta illesa
Svizzera
1 gior
La meteo fa i capricci: in Ticino quasi 20°C, neve in montagna
Il favonio da nord ha alzato eccezionalmente la colonnina di mercurio nel sud della Svizzera: 19,5°C a Locarno. Rischio valanghe nei Grigi
Svizzera
1 gior
La Brévine festeggia il freddo, pronta una brioche da record
Nella ‘Siberia della Svizzera’ inizia il festival locale: fornai pronti a sfornare una brioche da 4,18 metri, in onore dei -41,8°C toccati nel 1987
© Regiopress, All rights reserved