laRegione
21.01.21 - 12:46
Aggiornamento: 14:06

Tcs, settimana scorsa 5'500 interventi per neve, gelo e vento

Al primo posto fra gli interventi i guasti alle batterie, ma anche problemi alle gomme e alle chiavi

tcs-settimana-scorsa-5-500-interventi-per-neve-gelo-e-vento
(TI-Press)

La scorsa settimana a nord delle Alpi neve, pioggia gelata e forti venti hanno provocato problemi di mobilità agli automobilisti. Soltanto tra il 13 e il 17 gennaio il Touring club svizzero (TCS) è intervenuto 5'500 volte, ossia 1'000 in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, si legge in una nota odierna.

Stando al TCS, i problemi alle batterie sono stati di gran lunga la prima causa dei guasti. Il freddo pungente ha in particolare dato filo da torcere ai veicoli parcheggiati all'aperto e che non volevano più saperne di partire. Ma anche i problemi con gli pneumatici sono aumentati notevolmente durante le giornate con forti nevicate e, sebbene le auto stiano diventando sempre più "intelligenti", il TCS è ancora sovente chiamato in causa in seguito a panne con le chiavi.

Visto che la stagione invernale è appena iniziata, il TCS ricorda che una batteria per auto, dopo circa quattro anni di vita, raggiunge l'apice delle prestazioni. Per essere sicuri che la batteria disponga ancora di una riserva sufficiente, vale la pena di sottoporla a un controllo.

Tra le altre raccomandazioni, il TCS ritiene indispensabile montare pneumatici invernali e, a seconda delle condizioni stradali, usare le catene da neve. Per motivi di sicurezza, le catene devono essere montate solo sulle gomme invernali.

Infine, spiega il TCS, non bisogna dimenticare che durante la stagione invernale le ore di luce diminuiscono, quindi è importante un buon funzionamento dei vari elementi dell'impianto d'illuminazione per veder bene ed essere visti.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
4 ore
Ottobre col segno negativo per le vendite al dettaglio
Nel decimo mese dell’anno il giro d’affari ha conosciuto una contrazione del 2,7% rispetto a quello precedente. Stabilità invece su base annua
Svizzera
6 ore
Fermato un uomo in un’area di sosta con 10 kg di cocaina
Incastrato dal fiuto di Arani von der Lodeburg. L’uomo era stato controllato nei pressi di Würenlos, mentre procedeva in direzione di Berna
Svizzera
7 ore
Ancora troppo poco diffusa la cultura del ‘Nutri-Score’
Per il Consiglio federale, la popolazione va maggiormente sensibilizzata sul sistema di caratterizzazione nutrizionale degli alimenti
Svizzera
7 ore
Serata ‘calda’ per i pompieri grigionesi: doppio intervento
Principi di incendi con danni materiali a Fanas (a causa di una candela) e Bargung. Una persona portata all’ospedale per sospetta intossicazione da fumo
Svizzera
8 ore
Critiche alla Posta per il suo ruolo in rapporto alle Pmi
L’Usam rimprovera al gigante giallo la sua posizione predominante nel monopolio delle lettere, sfruttata anche in altri ambiti
Svizzera
9 ore
Scomparsa da giovedì, ritrovata morta a Brügg
Il corpo della donna, una 76enne spagnola residente a Bienne, è stato rinvenuto privo di vita in una chiusa del canale Nidau-Büren
Svizzera
10 ore
Gettano il porcellino d’india in un cestino dei rifiuti
È salvo e in buone condizioni l’animaletto domestico recuperato operaio comunale ad Amriswil, ora affidato alla protezione animali
Svizzera
11 ore
Polizze con codice Qr, bilancio ‘molto positivo’
A due mesi dalla sua introduzione, la Posta si dice soddisfatta della risposta dell’utenza. ‘Per la stragrande maggioranza è una routine’
Svizzera
12 ore
Per Ruth Dreifuss un dottorato honoris causa
A conferirglielo, per l’impegno a favore di un mondo più giusto, delle pari opportunità e della tutela delle minoranze è stata l’Università di Berna
Svizzera
12 ore
Scansa un camion e centra il guardrail a bordo carreggiata
Incidente della circolazione sulla cantonale che da Coira porta ad Arosa: ingenti danni a vettura e infrastruttura stradale. Illeso il conducente
© Regiopress, All rights reserved