laRegione
chiusura-scuole-dibattito-rilanciato-da-uno-studio-ethz
'La chiusura delle scuole a metà marzo ha portato a un calo della mobilità del 21,6%' (Foto Ti-Press)
10.01.21 - 10:32

Chiusura scuole? Dibattito rilanciato da uno studio Ethz

Ricercatori del Politecnico federale di Zurigo sostengo che si tratta di una delle misure più efficaci per ridurre gli spostamenti e i contagi Covid

Uno nuovo studio del Politecnico federale di Zurigo (Ethz), di cui danno notizia Le Matin Dimanche e SonntagsZeitung, rilancia il dibattito sull'opportunità di chiudere le scuole per frenare la pandemia.

La ricerca, che non è ancora stata oggetto di valutazione tra pari, conclude che la chiusura degli istituti scolastici in primavera ha considerevolmente ridotto la mobilità della popolazione, riducendo la propagazione del virus.

Gli scienziati, sotto la direzione del professore di informatica e gestione Stefan Feuerriegel hanno esaminato 1,5 miliardi di microspostamenti della popolazione svizzera tra il 10 febbraio e il 26 aprile, prendendo anche in considerazione i cambiamenti di codice postale, spiegano i settimanali. Lo studio si è basato sui dati anonimizzati forniti dagli operatori telefonici elvetici.

Grazie a calcoli statistici, gli autori hanno stabilito che la chiusura delle scuole a metà marzo ha portato a un calo della mobilità del 21,6% nel periodo preso in considerazione. Assieme al divieto di riunioni con più di 5 persone (-24,9%) e alla chiusura di ristoranti e bar (-22,3%) si tratta di una delle misure più efficaci per ridurre gli spostamenti. Questi ultimi vengono considerati uno dei principali fattori di propagazione del nuovo coronavirus.

"Con la chiusura delle scuole i genitori sono restati sempre più spesso a casa. Ciò ha influenzato la mobilità e il numero di infezioni", spiega Feuerriegel sulle colonne dei due settimanali.

I ricercatori hanno pure esaminato su quali tipi di trasporti abbia influito la chiusura delle scuole. Dai loro risultati spicca per esempio una diminuzione importante (-35% circa) degli spostamenti in treno. La mobilità stradale e autostradale è invece calata meno. Questi risultati coincidono con quelli emersi da uno studio effettuato su 41 Paesi e pubblicato a metà dicembre dall'Università di Oxford, nel Regno Unito, sulla prestigiosa rivista Science.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
chiusura dibattito ethz misure mobilità politecnico scuole spostamenti
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
30 min
Covid, 3 svizzeri su 5 soddisfatti delle comunicazioni ufficiali
Secondo uno studio, in Ticino le persone che immaginano ci sia ‘un piano più grande dietro gli avvenimenti mondiali’ sono presenti in minor misura
Svizzera
50 min
Fa sapere di aver donato un ovulo a una coppia, condannata
L’accordo scritto fra le parti prevedeva la non divulgazione della questione. Confermata la sentenza della giustizia zurighese.
Svizzera
1 ora
Crisi energetica, abbassare il termostato per risparmiare
La Confederazione potrebbe raccomandare alle famiglie che dipendono da questa energia di diminuire la temperatura in casa durante la stagione fredda.
Svizzera
1 ora
Giovane elefante muore allo zoo di Zurigo
L’animale era affetto da un herpes virus molto diffuso tra i pachidermi e particolarmente pericoloso per gli esemplari più piccoli
Svizzera
1 ora
Travolto e ucciso da un’auto mentre si trovava sul marciapiede
È successo a Baar, nel canton Zugo. Una donna avrebbe perso il controllo della vettura uscendo di strada e schiantandosi contro una fermata del bus.
Svizzera
1 ora
La Svizzera riprende il sesto pacchetto di sanzioni
Le nuove misure contro la Russia prevedono in particolare un embargo sul petrolio greggio e su alcuni prodotti petroliferi provenienti dal Paese
Svizzera
2 ore
La Confederazione si prepara a una penuria di gas
Si sta pure studiando un piano per un eventuale razionamento. Negli ultimi mesi i flussi di gas dalla Russia all’Ue sono diminuiti costantemente
Svizzera
2 ore
Identità elettronica, avviata la consultazione
Il Consiglio federale ci riprova: dopo il secco ‘no’ alle urne, propone un nuovo Id-e emesso che ‘garantirà la massima protezione dei dati’
Svizzera
4 ore
Preventivo 2023: eccedenza di 0,3 miliardi ma nubi all’orizzonte
Dal 2024 in poi le direttive del freno all’indebitamento non potranno essere rispettate e sarà quindi necessario adottare contromisure.
Svizzera
5 ore
Materie prime: ‘Serve maggiore trasparenza’
Il Consiglio federale ha deciso di voler raccogliere maggiori dati statistici su un settore sul quale aleggia una certa opacità
© Regiopress, All rights reserved