laRegione
08.01.21 - 16:00

Cede ghiaccio Oeschinensee, veicolo sprofonda, tutti salvi

Due ispettori sorpresi dallo spezzarsi del ghiaccio sul laghetto metà in inverno degli amanti del pattinaggio. L'Oeschinensee chiuso fino a nuovo avviso

cede-ghiaccio-oeschinensee-veicolo-sprofonda-tutti-salvi
(Keystone)

Tragedia sfiorata martedì all'Oeschinensee, nel canton Berna: un piccolo veicolo adibito alla misurazione del ghiaccio che ricopre il laghetto ha sfondato lo strato finendo nelle acque gelide. Illesi i due occupanti del mezzo.

In una nota pubblicata oggi sul suo sito internet, il comune di Kandersteg (BE) - sul cui territorio si trova lo specchio d'acqua alpino che d'inverno è preso d'assalto dagli amanti del pattinaggio - indica che i due specialisti della neve e delle valanghe hanno dapprima sondato in più punti lo spessore del ghiaccio sul laghetto spostandosi a piedi.

Constatato che lo strato era sufficientemente resistente, i due ispettori hanno deciso di ricorrere a un piccolo veicolo per raggiungere il centro del lago. Allontanatisi una cinquantina di metri dalla riva sono stati sorpresi dallo spezzarsi della coltre ghiacciata.

Fortunatamente - ha indicato alla Keystone-ATS il sindaco di Kandersteg René-François Maeder - uno dei due è riuscito a balzare fuori dal veicolo e a trarre in salvo il compagno che nel frattempo era sprofondato nelle acque. "Abbiamo avuto fortuna", ha aggiunto Maeder, precisando che la vettura è invece stata rapidamente inghiottita dalle acque. È stata poi recuperata nel corso della giornata di martedì.

L'Oeschinensee, a quasi 1600 metri di quota, rimane ora chiuso fino a nuovo avviso. Il comune dopo l'accaduto intende adottare nuovi provvedimenti per le misurazioni del ghiaccio: in futuro ad esempio gli ispettori potranno uscire sul lago solo indossando giubbotti di salvataggio.

TOP NEWS Svizzera
Svizzera
3 ore
‘Altri modelli da discutere in vista della prossima riforma’
A colloquio con Jerôme Cosandey di Avenir Suisse sulle prospettive future del primo pilastro dopo il risicato sì popolare ad Avs 21
Svizzera
5 ore
Domenica di bocciature a livello cantonale
La bocciatura più sonora, col 71,5% dei no, va al credito che il Canton Lucerna voleva dare alla Guardia Pontificia in Vaticano
Svizzera
7 ore
Allevamento intensivo: il no è netto
La bocciatura dell’iniziativa va oltre le previsioni: il 62,86% dei votanti ha infatti detto no
Svizzera
8 ore
Imposta preventiva: respinta dal 52% dei voti
Malgrado il testa a testa, alla fine prevale il no
Svizzera
8 ore
Riforma AVS: le donne andranno in pensione a 65 anni
La modifica della legge federale sull’assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti approvata per un soffio: sì al 50,6%
Svizzera
9 ore
Ambasciatore ucraino a Berna, no asilo per disertori russi
Preoccupano i migliaia di russi in fuga dal loro Paese per evitare il reclutamento, si teme che tra loro vi siano spie di Putin
Svizzera
13 ore
Una votazione che ha lasciato col fiato sospeso
Le urne sono chiuse, è iniziato lo spoglio delle schede. I risultati in tempo reale
Svizzera
16 ore
C’è tempo fino a mezzogiorno per votare
Svizzeri alle urne su Avs, imposta preventiva e allevamento intensivo
Svizzera
1 gior
Gli F-35 si comprano e gli oppositori si vestono da lutto
La manifestazione oggi a Berna per denunciare “la farsa democratica” riguardo alla decisione del Consiglio federale di acquistare i jet da combattimento
Svizzera
1 gior
Se il vaccino è ‘da buttare’
Sono oltre 10milioni le dosi di Moderna che la Confederazione ha acquistato per contrastare il Covid e che mercoledì... sono scadute
© Regiopress, All rights reserved