laRegione
coronavirus-berset-15-milioni-di-dosi-di-vaccino-assicurate
Alain Berset (Keystone)
14.12.20 - 12:31
Aggiornamento: 17:12

Coronavirus, Berset: '15 milioni di dosi di vaccino assicurate'

'I cantoni siano pronti a distribuire i medicinali'. Intanto la situazione rimane preoccupante. I cantoni: 'Favorevoli a nuove misure'

«Abbiamo 15 milioni di dosi riservate dei vari vaccini, sufficienti per poco più di 7 milioni di persone». A confermarlo è il consigliere federale Alain Berset a margine dell'incontro odierno con i rappresentanti della Conferenza dei direttori cantonali della sanità (Cds). Potrebbero essere distribuiti già a inizio gennaio, previa autorizzazione di Swissmedic. Intanto la situazione in Svizzera rimane critica e le Feste che si avvicinano preoccupano non poco, tanto che anche la Cds – a margine dello scambio di idee "aperto, ma anche critico" – si è detta d'accordo con l'eventuale adozione di ulteriori misure da parte della Confederazione. «Vediamo che le cifre aumentano o rimangono stabili anche là dove erano calate», ha fatto notare Berset, aggiungendo che il tasso di riproduzione a livello nazionale è attualmente sopra l'1, indice che il virus sta aumentando la sua diffusione, pur con importanti differenze tra i regioni. 

«Abbiamo bisogno di un tasso di diffusione del virus per permettere un tracciamento efficace», ha chiosato Berset. Ecco perché il Consiglio federale sta lavorando su possibile «regole generali per il periodo di festa, dove i contatti privati aumentano in maniera importante. Sono possibili più scenari e cercheremo di avere dei criteri più precisi possibili». Tra questi è stato citato il tasso di riproduzione, ma anche i posti in terapia intensiva. Il governo federale ne discuterà venerdì. «Non siamo noi a dettare il ritmo, ma la diffusione del virus.»

I cantoni devono essere pronti a distribuire il vaccino

Intanto, ha rilevato il consigliere federale, Swissmedic procede con l'analisi dei vaccini in vista di un'autorizzazione di utilizzo in Svizzera. «La Confederazione ha scelto i vaccini, li ha acquistati e li distribuirà ai cantoni. Saranno poi questi ad essere responsabili di distribuirli sul proprio territorio. Dovranno quindi farsi trovare pronti non appena Swissmedic autorizzerà questi medicinali. Indicativamente dovranno essere pronti a inizio anno».

I cantoni a favore di nuove misure

I direttori della sanità pubblica «sostengono le misure prese settimana scorsa dalla Confederazione – ha commentato Lukas Engelberger, presidente della Cds –. Vogliamo meno morti possibile da questa pandemia, e non parlo solo di chi muore per Covid-19. Vogliamo uscire con una società intatta».

Stando al presidente della Cds «le cifre delle ospedalizzazioni devono diminuire e vogliamo essere pronti dai primi giorni del 2021 a distribuire i vaccini. È una sfida logistica enorme, che dobbiamo affrontare».

Per quanto riguarda le misure che potrebbe prendere Berna in vista delle feste, «non si è mai discusso di lockdown», ha aggiunto Engelberger. «C'era però un consenso verso nuove misure» e questo pure comprendendo le voci molto critiche. Che, tuttavia, non sono state precisate.

Durante questa seconda ondata «abbiamo cercato una via che non prevedesse chiusure generalizzate – ha ricordato dal canto suo Berset –, ma ciò funziona solo se tutti fanno la loro parte». Altrimenti, ha specificato il consigliere federale, si tornerà prendere misure molto più incisive. La discussione in Consiglio federale è prevista venerdì.

Leggi anche:

Oltre 10'000 nuovi casi nel weekend in Svizzera, 193 morti

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
alain berset coronavirus svizzera
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
1 min
Adozioni illegali, le autorità non hanno fatto il loro dovere
È il caso di 85 bambini provenienti dallo Sri Lanka e adottati nel canton San Gallo
Svizzera
33 min
Ottimo avvio estivo per gli impianti di risalita svizzeri
Nel periodo maggio-giugno su base annua registrato un aumento del 59% dell’affluenza e del 58% del fatturato. Non sono noti i dati relativi al Ticino
Svizzera
56 min
Seco: disoccupazione in calo in ogni regione e settore
Il direttore della divisione del lavoro presso la Segreteria di stato dell’economia commenta positivamente i dati odierni sul mercato del lavoro svizzero
Svizzera
1 ora
Allarme per l’approvvigionamento di gas
‘Il Paese non si rende conto di quanto sia grave la situazione’, afferma il presidente di Swissgas André Dosé.
Svizzera
1 ora
Falsi poliziotti: aumentano i casi anche in Ticino
Nella Svizzera romanda i criminali sono riusciti a estorcere alle vittime quasi 800mila franchi dall’inizio dell’anno
Svizzera
1 ora
A maggio più pernottamenti a livello nazionale, meno in Ticino
Nel mese di riferimento l’aumento è del 37,5% rispetto al 2021, ma il nostro Cantone segna un -27,8%. Ad Ascona la contrazione maggiore, tiene Lugano
Svizzera
2 ore
Operaio muore sotto un vagone cisterna a Briga
La vittima è un 62enne residente nel Vallese. Fermi i treni navetta tra Briga e Iselle di Trasquera.
Svizzera
3 ore
Disoccupazione cala al 2%, minimo da oltre 20 anni
In Ticino si contano 3’879 persone senza lavoro: il tasso è del 2,3%. I dati Seco, però, non tengono conto di chi ha esaurito il diritto alle prestazioni.
Svizzera
7 ore
‘In Ucraina le infrastrutture di base sono duramente colpite’
Guerra, emergenza umanitaria, ricostruzione: intervista a Martin Schüepp, Direttore delle Operazioni del Comitato internazionale della Croce Rossa
Svizzera
20 ore
Horizon Europe: alcuni Stati vogliono che la Svizzera partecipi
Non si sa di preciso di quali nazioni Ue si tratti, ma Germania, Austria e Pesi Bassi hanno in passato fatto intendere di essere favorevoli
© Regiopress, All rights reserved