laRegione
10.10.20 - 11:07

L'allarme degli esperti: '2000 casi giornalieri già in ottobre'

Svizzera, secondo la task force della Confederazione sul Covid-19 in Svizzera è ora fondamentale ridurre i contagi. 'Bisogna testare di più'

Ats, a cura de laRegione
l-allarme-degli-esperti-2000-casi-giornalieri-gia-in-ottobre
Il rischio è quello di tornare ad avere gli ospedali sotto pressione (Ti-Press)

In seguito al forte aumento dei contagi di Covid-19 registrati negli scorsi giorni in Svizzera, la task force Covid-19 del Consiglio federale ha lanciato un appello per cercare di contenere l'epidemia.

Se si prosegue di questo passo, si potrebbero superare i 2'000 casi quotidiani già nel mese di ottobre, avverte il gruppo di lavoro sul suo sito internet, disponibile solo in tedesco, francese e inglese. "Più il numero di casi è elevato, più diventa difficile e costoso tenere sotto controllo" la situazione, ribadisce la task force, precisando che l'interruzione delle catene di trasmissione - tramite il contact tracing e la quarantena - funziona sempre meno con un numero elevato di nuovi contagi.

Attualmente la crescita delle nuove infezioni è più rapida rispetto alle scorse settimane. La task force ritiene che vengono effettuati troppi pochi test: il virus continua a circolare e la strategia delle autorità di contenere la diffusione del Covid-19 - come il tracciamento di contatti e l'isolamento - viene minata alla base.

Ridurre i casi è una priorità assoluta

L'analisi della task force mostra che sono aumentati anche i ricoveri e i decessi in Svizzera. Negli ultimi mesi sono stati soprattutto i giovani a infettarsi, per i quali il rischio di ospedalizzazione è molto più basso. Tuttavia, ritengono gli esperti, i contagi nell'ultimo periodo sono avvenuti anche tra gruppi a rischio e prossimamente c'è dunque da aspettarsi un incremento dei ricoveri e delle vittime.

Per evitare nuove restrizioni, il gruppo di lavoro a livello nazionale sostiene che il numero dei casi deve stabilizzarsi o diminuire. "È una priorità assoluta", indicano gli esperti, i quali si augurano che il numero dei casi si situi a un livello tale che il tracciamento da parte dei vari cantoni sia ancora possibile.

Nelle regioni in cui il virus è particolarmente diffuso - al momento, in particolare, nella Svizzera romanda - gli esperti fanno appello a ridurre il numero di partecipanti negli assembramenti, ma anche durante eventi privati o riunioni di lavoro. Oltre a ciò, propongono di indossare una mascherina protettiva nei luoghi chiusi.

L'obiettivo è quello di proteggere la salute delle persone e il sistema sanitario svizzero, cercando di limitare al minimo le restrizioni per la società e l'economia.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
2 ore
Infertilità e calo delle nascite: ma non è colpa dei vaccini
Lo rivela uno studio. Altre ricerche parlano di questa possibilità, temporanea, per quanto riguarda la fertilità degli uomini
Svizzera
3 ore
Una svizzera, prima donna, a capo della Croce Rossa
Mirjana Spoljaric Egger guiderà un’organizzazione di 20’000 dipendenti per un budget di due miliardi di franchi all’anno
Svizzera
20 ore
Il ‘dopo Maurer’ non vedrà scendere in campo Martullo-Blocher
La consigliera nazionale e vicepresidente dell’Udc svizzera ha fatto sapere di non essere interessata a candidarsi per il Consiglio federale
Svizzera
21 ore
Uno Stato maggiore ad hoc gestirà l’eventuale penuria energetica
Verrà attivato non appena il mercato non sarà più in grado di funzionare da solo e saranno necessari divieti e limitazioni d’utilizzo
Svizzera
23 ore
Maurer, 14 anni fra collegialità e fedeltà di partito
Ritratto del consigliere federale Udc al passo d’addio a fine anno. Bene alle Finanze interne, non eccelso sulla scena internazionale
Svizzera
1 gior
Ueli Maurer si dimette dal Consiglio federale
Il capo del Dipartimento delle finanze ed ex presidente Udc lascia il governo dopo 14 anni
Svizzera
1 gior
Il Nazionale vuole una tassa sul ‘Pronto soccorso facile’
La Camera del popolo ha respinto l’archiviazione della proposta di una tassa di 50 franchi per chi si reca al Ps per problemi di salute lievi
Svizzera
1 gior
Pietra tombale sull’autonomia del governo sulle sanzioni
Il Nazionale boccia la revisione della legge sugli embarghi. Insolita saldatura fra l’Udc contraria in toto e la sinistra che voleva una portata più ampia
Svizzera
2 gior
Lukas Reimann ha un malore, interviene Marina Carobbio
Il consigliere nazionale dell’Udc si è sentito male durante il dibattito sulle sanzioni. La ‘senatrice’ e medico ticinese ha prestato i primi soccorsi
Svizzera
2 gior
Si incaglia al Nazionale l’abolizione del valore locativo
Il dossier torna in commissione. La maggioranza della Camera del popolo vuole coinvolgere maggiormente i Cantoni
© Regiopress, All rights reserved