laRegione
laR
 
07.08.20 - 19:50

La firma del contratto per il vaccino è ‘un passo opportuno’

Il professor Alessandro Ceschi (Eoc) sull’accordo tra Ufsp e l'azienda statunitense Moderna che ‘assicura’ 4,5 milioni di dosi alla Svizzera

la-firma-del-contratto-per-il-vaccino-e-un-passo-opportuno
Ti-Press

La Confederazione ha stipulato un contratto per l’acquisto di 4,5 milioni di dosi del futuro vaccino contro il nuovo coronavirus sviluppato dall’azienda statunitense Moderna Therapeutics. Lo ha reso noto stamane l’Ufficio federale della sanità pubblica (Ufsp), confermando una notizia preannunciata da giorni. L’ammontare della transazione non viene divulgato. Il Consiglio federale ha stanziato in totale 300 milioni di franchi per l’acquisto di vaccini. ‘laRegione’ ne ha parlato con il professor Alessandro Ceschi, direttore medico e scientifico dell’Istituto di scienze farmacologiche della Svizzera italiana dell'Ente ospedaliero cantonale (Eoc).

Professor Ceschi, questo accordo giunge al momento opportuno?

Difficile dirlo. Adesso non possiamo sapere se il vaccino di Moderna alla fine della fase di sperimentazione clinica si rivelerà efficace e sicuro. Se lo sarà, allora avremo fatto bene ad assicurarci un approvvigionamento piuttosto importante di dosi. Se invece il vaccino dovesse fallire nelle ultime fasi dei test clinici, allora si dirà che era prematuro firmare l’accordo. Ma qui tutto dipende dal tipo di contratto stipulato tra le parti, sul quale non abbiamo ancora tutte le informazioni. Va detto poi che il contesto attuale è caratterizzato da una competizione per certi versi agguerrita: la Svizzera non è di gran lunga il primo paese ad aver concluso accordi del genere. A mio parere è stato opportuno fare questo passo, un passo del resto più o meno obbligato.

Attualmente vengono sviluppati in tutto il mondo decine e decine di vaccini contro il Covid-19. Quello di Moderna promette bene?

È difficile fare paragoni. Siamo in una fase d’urgenza, nella quale si cerca di far progredire il più velocemente possibile i vaccini più promettenti. Quello di Moderna è uno tra questi. Sin qui i risultati sono incoraggianti.

Anche l’Eoc potrebbe prendere parte allo studio per testare l’efficacia del vaccino di Moderna. In che modo?

Nell’attesa che l’Ufsp sblocchi il credito di 8 milioni di franchi per realizzare questo studio clinico, il Tropeninstitut di Basilea – che lo coordina – ha creato una rete di grandi ospedali che vi prenderanno parte. Tra questi c’è anche l’Eoc. In Ticino dovrebbero venir coinvolti circa 200 volontari, a livello svizzero un migliaio. Se lo studio clinico avrà successo, si arriverà all’omologazione e all’utilizzo del vaccino su larga scala.

L'accordo porta su 4,5 milioni di dosi: permetteranno di vaccinare 2,25 milioni di persone (servono due dosi a testa, ndr), ‘solo’ un quarto circa della popolazione. 

Spetterà alle autorità competenti decidere, al momento opportuno, chi ne beneficerà. Comunque, la precedenza verrà data alle fasce a rischio della popolazione: anziani, persone malate, ecc. I fattori di rischio ormai li conosciamo bene.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
12 ore
Buste paga meno pesanti per le donne? ‘Non è discriminazione’
Per Conny Wunsch, professoressa di economia del lavoro a Basilea, le ragioni delle disparità salariali sono molteplici
Svizzera
13 ore
Consegnati all’esercito i primi due droni israeliani
Gli apparecchi israeliani sarebbero dovuti arrivare a partire dal 2019. Gli altri quattro saranno consegnati entro la fine dell’anno
Svizzera
13 ore
Netto balzo in avanti dei pernottamenti in dicembre
Secondo una prima stima, la progressione è stata del 28% rispetto allo stesso periodo del 2021. Grazie in particolare ai turisti (+67%)
Svizzera
14 ore
Medicina di genere, nuova cattedra all’Università di Zurigo
Si tratta di una prima in Svizzera. Obiettivo: mettere l’accento sulle donne nella ricerca medica
Svizzera
15 ore
Sospeso il processo d’Appello a Blatter e Platini
La causa dello stop al procedimento per truffa è una richiesta di ricusazione dell’insieme del tribunale
Svizzera
16 ore
Aviaria, dopo il Ticino e Zurigo ora c’è un caso pure a Lucerna
Il virus H5N1 è stato riscontrato in un gabbiano reale zampegialle a Sursee rinvenuto nei pressi della città vecchia
Svizzera
18 ore
Dopo partita ‘caldo’ alla stazione di Altstetten
Scontri fra tifosi del San Gallo e polizia (che fa ricorso ai proiettili di gomma) a margine della partita con lo Zurigo
Svizzera
19 ore
‘Salta’ un bancomat a Neuendorf, ladri in fuga
Preso di mira un distributore di denaro all’interno di un negozio. Per motivi di sicurezza la zona attorno è stata isolata per diverse ore
Svizzera
19 ore
Sunrise, massa salariale ritoccata al rialzo
L’incremento globale sarà del 2,6%, del 2,8% per i dipendenti soggetti al contratto collettivo di lavoro
Svizzera
19 ore
Il 2022 buona annata per i funghi, pessima per gli avvelenamenti
Aumentate del 25% le chiamate al numero di emergenza 145 di Tox Info Suisse, è il secondo dato più alto di sempre
© Regiopress, All rights reserved