laRegione
laR
 
07.08.20 - 19:50

La firma del contratto per il vaccino è ‘un passo opportuno’

Il professor Alessandro Ceschi (Eoc) sull’accordo tra Ufsp e l'azienda statunitense Moderna che ‘assicura’ 4,5 milioni di dosi alla Svizzera

la-firma-del-contratto-per-il-vaccino-e-un-passo-opportuno
Ti-Press

La Confederazione ha stipulato un contratto per l’acquisto di 4,5 milioni di dosi del futuro vaccino contro il nuovo coronavirus sviluppato dall’azienda statunitense Moderna Therapeutics. Lo ha reso noto stamane l’Ufficio federale della sanità pubblica (Ufsp), confermando una notizia preannunciata da giorni. L’ammontare della transazione non viene divulgato. Il Consiglio federale ha stanziato in totale 300 milioni di franchi per l’acquisto di vaccini. ‘laRegione’ ne ha parlato con il professor Alessandro Ceschi, direttore medico e scientifico dell’Istituto di scienze farmacologiche della Svizzera italiana dell'Ente ospedaliero cantonale (Eoc).

Professor Ceschi, questo accordo giunge al momento opportuno?

Difficile dirlo. Adesso non possiamo sapere se il vaccino di Moderna alla fine della fase di sperimentazione clinica si rivelerà efficace e sicuro. Se lo sarà, allora avremo fatto bene ad assicurarci un approvvigionamento piuttosto importante di dosi. Se invece il vaccino dovesse fallire nelle ultime fasi dei test clinici, allora si dirà che era prematuro firmare l’accordo. Ma qui tutto dipende dal tipo di contratto stipulato tra le parti, sul quale non abbiamo ancora tutte le informazioni. Va detto poi che il contesto attuale è caratterizzato da una competizione per certi versi agguerrita: la Svizzera non è di gran lunga il primo paese ad aver concluso accordi del genere. A mio parere è stato opportuno fare questo passo, un passo del resto più o meno obbligato.

Attualmente vengono sviluppati in tutto il mondo decine e decine di vaccini contro il Covid-19. Quello di Moderna promette bene?

È difficile fare paragoni. Siamo in una fase d’urgenza, nella quale si cerca di far progredire il più velocemente possibile i vaccini più promettenti. Quello di Moderna è uno tra questi. Sin qui i risultati sono incoraggianti.

Anche l’Eoc potrebbe prendere parte allo studio per testare l’efficacia del vaccino di Moderna. In che modo?

Nell’attesa che l’Ufsp sblocchi il credito di 8 milioni di franchi per realizzare questo studio clinico, il Tropeninstitut di Basilea – che lo coordina – ha creato una rete di grandi ospedali che vi prenderanno parte. Tra questi c’è anche l’Eoc. In Ticino dovrebbero venir coinvolti circa 200 volontari, a livello svizzero un migliaio. Se lo studio clinico avrà successo, si arriverà all’omologazione e all’utilizzo del vaccino su larga scala.

L'accordo porta su 4,5 milioni di dosi: permetteranno di vaccinare 2,25 milioni di persone (servono due dosi a testa, ndr), ‘solo’ un quarto circa della popolazione. 

Spetterà alle autorità competenti decidere, al momento opportuno, chi ne beneficerà. Comunque, la precedenza verrà data alle fasce a rischio della popolazione: anziani, persone malate, ecc. I fattori di rischio ormai li conosciamo bene.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
friburgo
5 ore
Tribunale cantonale assolve in appello 27 attivisti per clima
Avevano bloccato l’entrata di un centro commerciale il 29 novembre 2019 in occasione della giornata del Black Friday.
Svizzera
12 ore
Mattarella auspica Berna in programmi europei di ricerca
Per il presidente italiano ‘una collaborazione che si inserisce nel più ampio contesto europeo e contribuisce allo sviluppo del nostro continente’
Svizzera
17 ore
Sulla protezione della biodiversità la Svizzera è indietro
La Confederazione è all’ultimo posto in Europa: dal 2012 nessuna zona è stata inserita nella rete paneuropea di aree protette ‘Smeraldo’
Svizzera
18 ore
Tetto massimo ai premi di cassa malati, non se ne parla
Il Consiglio degli Stati ha respinto l’entrata in materia sulla proposta socialista di limitare i premi al 10% del reddito disponibile
Svizzera
19 ore
Cercasi mangiatori di plastica nei suoli alpini
L’Istituto federale di ricerca sulla foresta, la neve e il paesaggio ne ha analizzato la possibilità: scoperti organismi sensibili
Successione Sommaruga-Maurer
1 gior
I partiti mantengono un profilo basso
A seguito delle prime audizioni i vari gruppi partitici non si sbilanciano: per il momento nessuna raccomandazione di voto
Svizzera
1 gior
Sergio Mattarella accolto con gli onori militari
Il Consiglio federale al completo ha accolto il presidente della Repubblica italiana, il quale resterà nel Paese per una visita di Stato di due giorni
Svizzera
1 gior
Vögele Shoes chiude a fine anno e licenzia 131 persone
La società si trova attualmente al centro di una procedura di fallimento
Svizzera
1 gior
Il lupo resta ‘rigorosamente protetto’
La Convenzione di Berna respinge la richiesta svizzera di catalogare il grande predatore come specie solo ‘protetta’
Svizzera
1 gior
Sindacati e impresari costruttori raggiungono un accordo
L’esito dei negoziati per il contratto mantello deve ancora essere approvato dagli organi decisionali di entrambe le parti
© Regiopress, All rights reserved