laRegione
virus-ed-eventi-c-e-chi-pensa-a-limitarli-a-100-persone
Svizzera
02.08.20 - 10:290
Aggiornamento : 17:28

Virus ed eventi: c'è chi pensa a limitarli a 100 persone

Lo sostiene il nuovo capo della Task force Covid-19 della Confederazione, facendo notare che i nuovi casi hanno una crescita esponenziale.

In Svizzera il numero di partecipanti a eventi pubblici andrebbe limitato a un massimo di 100. Lo sostiene il nuovo capo della Task force Covid-19 della Confederazione, facendo notare che i nuovi casi di contagio da coronavirus seguono una curva che si avvicina a una crescita esponenziale. È dunque necessario intervenire al più presto, afferma Martin Ackermann in un'intervista pubblicata oggi dalla SonntagsZeitung. Una crescita esponenziale deve essere assolutamente evitata, altrimenti si profilano nuove drastiche e costose restrizioni alle libertà individuali e all'economia. Per Ackermann, ulteriori allentamenti, come l'approvazione di grandi eventi, sono inimmaginabili.

Ciò che rende la situazione attuale complicata è il fatto che, malgrado il tema del coronavirus sia onnipresente, molte persone non conoscono personalmente nessuno che sia stato contagiato. Quanto più il numero di casi è mantenuto "relativamente basso", tanto più la gente è tentata di ridurre le misure di prevenzione. Secondo Ackermann, le autorità devono quindi comunicare più intensamente e chiarire che il virus è ancora in circolazione. Alcune regioni potrebbero presto raggiungere il loro limite nella capacità di ricerca di contatti. Se ciò dovesse accadere, sarebbero necessarie ulteriori restrizioni generali. Finora, tuttavia, la strategia di contenimento con il tracciamento dei contatti funziona ancora, afferma lo specialista.

Ackermann dirige la task force da ieri, sostituendo Matthias Egger. La Confederazione ha costituito l'unità alla fine di marzo: vi siedono ricercatori di tutto il Paese. Il suo compito è quello di fornire consulenza al Consiglio federale e alle autorità cantonali competenti. Ha più volte formulato raccomandazioni al pubblico. L'epidemiologo bernese Egger si è fatto conoscere per la libertà di tono che si è concesso criticando le decisioni di allentamento del semiconfinamento da parte del Consiglio federale. Questi dissapori lo hanno del resto indotto a lasciare la guida del gruppo di esperti, con effetto al 31 luglio. Rimane comunque membro dell'unità.

TOP NEWS Svizzera
Svizzera
8 min
Task-force Covid-19: efficaci le misure in Svizzera
Gli esperti sottolineano che le mutazioni del virus potrebbero imporre misure ancora più decise
Svizzera
21 min
Coronavirus: Francia, niente test obbligatorio per svizzeri
I viaggiatori dalla Svizzera verso la Francia non dovranno sottostare alle norme introdotte da Parigi in quanto la Svizzera è inclusa nello spazio Schengen
Svizzera
35 min
Affari Giuridici: licenziamenti sostitutivi non sono "abusivi"
Respinta dalla commissione al Nazionale l'iniziativa 'lotta al dumping'. Dato il Sì dell'analoga commissione agli Stati, si pronuncerà il Parlamento
Svizzera
1 ora
Coronavirus, in Svizzera contagi stabili, lieve tendenza a calo
Tasso di positività al 9,55%, crescono di poco ricoveri e decessi
Svizzera
3 ore
 Russia dà inizio a procedura uscita da trattato Open Skies
La posizione russa segue il ritiro degli Usa nel novembre 2020 dal trattato che consente ispezioni aeree sulle attività militari dei Paesi aderenti
Svizzera
4 ore
La neve ferma anche la Posta
Mancata distribuzione di lettere e pacchi o ritardi nei Grigioni, in diverse regioni della Svizzera orientale e nel Vallese
Svizzera
5 ore
Pernottamenti in calo del 57,3% in novembre in Svizzera
A essere colpite più duramente sono le città. Da gennaio a novembre il calo è stato del 39,9%
Svizzera
7 ore
La neve paralizza la Svizzera, tram e bus bloccati a Zurigo
Il maltempo sta causando diversi disagi al traffico pubblico in tante città elvetiche. Il pericolo di valanghe oggi è molto elevato.
Svizzera
18 ore
Votazione federale, l'identità digitale è sicura
La 'ministra' di giustizia e polizia Karin Keller-Sutter difende le ragioni di affidare a una società privata la gestione dei dati
Svizzera
22 ore
Coronavirus: - 6,2% di contagi nella prima settimana 2021
Nella settimana dal 4 al 10 gennaio i 22'080 casi rappresentano un calo rispetto ai sette giorni precedenti. In Ticino cala il tasso di positività
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile