laRegione
il-primo-d-agosto-della-coesione-e-della-solidarieta
Ti-Press
Svizzera
02.08.20 - 08:060

Il Primo d'Agosto della coesione e della solidarietà

Le varie allocuzioni dei consiglieri federali hanno sottolineato l'unità d'intenti e la forza messe in campo per fronteggiare la pandemia

È stato un Primo agosto diverso dal solito a causa del coronavirus, ma non sono mancate le variopinte allocuzioni da parte dei consiglieri federali. Al centro dei discorsi sono state ribadite più volte l'importanza della coesione nazionale e della solidarietà.

La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga ha voluto ringraziare gli svizzeri per la loro solidarietà e il loro sostegno. Dapprima tramite un'allocuzione radiotelevisiva, poi con il tradizionale discorso sul praticello del Grütli - davanti a circa 150 persone - e infine con un ultimo incontro a Losanna nel corso della serata.

La gestione della crisi legata all'epidemia di coronavirus ha dimostrato che la Svizzera "funziona" anche in una situazione difficile. "Nei momenti che contano siamo più di 26 Cantoni e più di 8 milioni e mezzo di abitanti", ha affermato Sommaruga, aggiungendo che "la Svizzera è forte e unita" e ringraziando chi si è messo a disposizione degli anziani, così come il personale curante negli ospedali, il personale di vendita, ferrovieri, camionisti, contadini, operai e personale nelle case anziani. "Tutte queste persone, e molte altre ancora, hanno lavorato per noi", ha ricordato Sommaruga.

Parmelin in visita nei Grigioni

Per Guy Parmelin la festa nazionale svizzera quest'anno ha un sapore dolce-amaro. Da un lato c'è il sollievo per il superamento della prima fase acuta dell'emergenza coronavirus, ma dall'altro c'è il peso dell'incertezza riguardo gli sviluppi di questa malattia e le ripercussioni sulla prosperità del nostro Paese.

Parmelin è intervenuto da Cavaione: il luogo è simbolico poiché il paesino della Valposchiavo è stato l'ultimo territorio ad essere annesso alla Confederazione. Prima dell'appuntamento, il consigliere federale ha partecipato a un brunch in fattoria presso l'azienda Plankis della famiglia Salis, a Coira.

"Paradossalmente, la Svizzera è uscita rafforzata dagli eventi della scorsa primavera", ha sottolineato il capo del Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca (DEFR), rendendo omaggio all'autodisciplina degli elvetici e di tutti coloro che hanno sacrificato una piccola parte della loro libertà personale per il bene comune

Berset e Cassis in Ticino

Ieri il consigliere federale Ignazio Cassis si è recato al centro sportivo nazionale della gioventù di Tenero. "Siete il simbolo di una Svizzera in movimento", ha detto agli oltre 400 giovani presenti il capo del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE). consigliere federale in occasione della festa nazionale.

Ispirandosi alla celebre favola della cicala e della formica, Cassis ha invitato a lavorare oggi per ottenere successi domani e ha poi sottolineato l'importanza dei contatti e della coesione sociale in questi tempi difficili.

Alain Berset dal canto suo non ha svestito l'abito di "ministro" della sanità, sottolineando questa sera a Monte Carasso che la crisi non è affatto superata.

Il coronavirus, fonte di grande incertezza, rivela la fragilità generata dalla mondializzazione per un paese come la Svizzera, uno degli Stati più aperti sul pianeta, con la sua vasta industria di esportazione e una delle maggiori densità di multinazionali al mondo. Sul piano interno, la crisi della pandemia Covid-19 obbliga la Svizzera a far operare la sua solidarietà, e finora ci è riuscita con successo a tutti i livelli, ha detto Berset.

Keller-Sutter loda il compromesso

La "ministra" della giustizia Karin Keller-Sutter ha invece lodato oggi a Sciaffusa la concordanza e la capacità di compromesso della Svizzera nella gestione delle crisi, come quella del coronavirus.

I nostri genitori e i nostri nonni hanno creato uno Stato sufficientemente sano e forte per proteggere le vite minacciate in una crisi come quella che stiamo vivendo, permettendoci anche di sostenere chi ha bisogno, ha sottolineato la consigliera federale, elogiando la coesione nazionale.

Non hanno invece tenuto alcun discorso a livello ufficiale né Ueli Maurer - che secondo il suo ufficio stampa avrebbe deciso "all'ultimo momento" il luogo - né Viola Amherd. Quest'ultima avrebbe dovuto tenere l'allocuzione a Lucerna, ma l'evento è stato annullato a causa del Covid-19.

TOP NEWS Svizzera
Svizzera
6 ore
Tragedia nel fiume Glatt, 48enne annega per aiutare un amico
Fatale bagno notturno in territorio di Opfikon. Problema medico per un 59enne deceduto nel Lago dei Quattro Cantoni. E in montagna muore una 69enne
Svizzera
15 ore
Covid, 152 nuove infezioni e 0 morti in Svizzera
L'ultimo aggiornamento riferisce di cinque ospedalizzazioni e 1301 persone in isolamento
Svizzera
16 ore
Sette settimane in coma per colpa del coronavirus
Colpito mentre era sanissimo, il 43enne scrittore svizzero Jonas Lüscher è stato posto per sette settimane in coma artificiale.
Svizzera
16 ore
Exit: niente eutanasia per gli svizzeri all'estero
Il cambiamento è dovuto alle difficoltà burocratiche esistenti in vari Paesi e ai limiti imposti dalle leggi locali
Svizzera
18 ore
Falò per ricordare la minaccia che incombe sulle vette
Regione alpina sotto costante pericolo per via del riscaldamento climatico. L'Iniziativa delle Alpi si impegna per ridurre il carico di CO2
Svizzera
18 ore
Berset: 'l'incertezza covid-19 ha reso gli svizzeri più tesi'
Il ministro della sanità federale ne parla in un'intervista alla NZZ am Sonntag. L'umore dei cittadini elvetici è cambiato e i rapporti sono spesso polemici
Svizzera
19 ore
Svizzera, ieri 182 nuove infezioni da Covid-19
Il totale delle persone colpite dal virus nel nostro Paese sale a 36'451. A livello mondiale i contagi sfiorano i 20 milioni, oltre 725mila i decessi
Svizzera
1 gior
Coronavirus, in Svizzera 182 nuovi casi nelle ultime 24 ore
Il totale delle persone infette da inizio pandemia sale a 36'451. Nella giornata di ieri nessun nuovo decesso e altri sette ricoveri
Svizzera
2 gior
La firma del contratto per il vaccino è ‘un passo opportuno’
Il professor Alessandro Ceschi (Eoc) sull’accordo tra Ufsp e l'azienda statunitense Moderna che ‘assicura’ 4,5 milioni di dosi alla Svizzera
Svizzera
2 gior
Obbligo di quarantena anche in Slovenia
14 giorni di isolamento per chi arriva dalla Svizzera. Lubiana ha adottato questa decisione basandosi su analisi di esperti
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile