laRegione
terapia-intensiva-record-di-occupazione-raggiunto-il-10-aprile
Il tasso di occupazione è stato un 23% più alto rispetto alla media abituale (Ti-Press)
16.07.20 - 15:14
Aggiornamento : 19:39

Terapia intensiva, record di occupazione raggiunto il 10 aprile

Tre mesi fa il 98% dei letti disponibili in Svizzera erano occupati: poco più della metà da pazienti che avevano contratto il coronavirus

Ats, a cura de laRegione

A causa della pandemia di Covid-19 l'occupazione dei letti di terapia intensiva negli ospedali svizzeri ha toccato un livello record il 10 aprile di quest'anno: 98%. Il 56% dei posti erano occupati da pazienti che avevano contratto il coronavirus, in base ai dati raccolti dalla Società Svizzera di Medicina Intensiva (SSI).

Il tasso di occupazione nei reparti di terapia intensiva è in genere del 75%. Il 10 aprile i posti occupati erano quindi il 23% in più rispetto alla media abituale.

Le capacità della medicina intensiva in Svizzera sono state sufficienti a curare tutti i pazienti gravemente malati, ribadisce la SSMI pur riconoscendo che in alcune regioni, come il Ticino e il bacino del Lemano, i reparti erano più sotto pressione. A suo avviso l'aumento considerevole delle capacità di terapia intensiva negli ospedali e la decisione del Consiglio federale di vietare gli interventi e le terapie mediche non urgenti, a partire dal 17 marzo, hanno "contribuito in modo significativo ad evitare il sovraccarico dei reparti di terapia intensiva in Svizzera".

Il recente aumento delle infezioni da coronavirus è monitorato dalla SSMI che si prepara ad affrontare un eventuale nuova ondata di malati da Covid-19 in stretto contatto con le unità di terapia intensiva, le autorità nazionali e varie organizzazioni sanitarie.

I dati sono stati raccolti nelle 82 unità di terapia intensiva riconosciute fra il 30 marzo e oggi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
2 ore
Swiss dovrà cancellare altri voli in estate e autunno
La causa è la carenza di personale. Secondo Lufthansa la situazione non tornerà alla normalità prima del prossimo anno
Svizzera
4 ore
‘Alcuni settori stanno gonfiando i prezzi senza motivo’
Lo afferma ‘Mister prezzi’. La Confederazione, però, sembra non avere i mezzi per fare controlli approfonditi
Svizzera
4 ore
Caso Berset, avviati accertamenti preliminari
La sottocommissione competente del Consiglio degli Stati vuole a fare piena luce sulla scomparsa di alcune e-mail
Svizzera
5 ore
Camion precipita sul Susten: morti due ticinesi
L’incidente è avvenuto ieri pomeriggio. A bordo del veicolo militare, usato per scopi civili, si trovavano un 51enne e un 57enne
Svizzera
6 ore
Sarà un’estate con traffico da record
A causa di scioperi e cancellazioni di voli molti sceglieranno l’auto. Il Tcs avverte: in caso di guasto si rischia però di non trovare pezzi di ricambio
Svizzera
6 ore
Sanzioni: 18 possibili violazioni segnalate dall’ufficio dogane
Un paio di giorni fa era emerso che nel mese di maggio sono state importate dalla Gran Bretagna tre tonnellate di oro con denominazione di origine russa
Svizzera
7 ore
Auto finisce nella sala da pranzo di una casa
È successo questa notte nel canton Sciaffusa. Alla guida della macchina c’era un 23enne. Nessuno ha riportato ferite gravi
Svizzera
8 ore
Incidente mortale a Pontresina: la polizia cerca testimoni
Due moto si sono scontrate ieri pomeriggio. Morte tutte le tre persone a bordo
Svizzera
12 ore
Il sogno della casa propria in campagna non tramonta
Il 90% delle persone che vivono in una zona rurale vorrebbe rimanerci anche in futuro. E quasi il 50% vorrebbe trasferirvicisi
Svizzera
23 ore
Plr: sì alla modifica della legge sull’imposta preventiva
Durante l’assemblea dei delegati si è parlato anche in larga misura di sicurezza della Svizzera
© Regiopress, All rights reserved