laRegione
abusi-cattedrale-friburgo-vescovo-non-sapeva-della-gravita
foto Ti-Press
Svizzera
15.07.20 - 15:100

Abusi cattedrale Friburgo, vescovo non sapeva della gravità

All'epoca, gli abusi dell'ex parroco erano stati riportati come "un paternalismo un po' troppo spinto" e senza alcun dettaglio sull'età della vittima

Charles Morerod, il vescovo della Diocesi di Losanna, Ginevra e Friburgo, non era a conoscenza della gravità degli abusi sessuali di cui viene accusato l'ormai ex parroco della cattedrale di Friburgo. Lo ha stabilito un'inchiesta interna. L'ex sacerdote, che dopo essere stato sospeso dal suo ministero in febbraio ha inoltrato le dimissioni lo scorso maggio, è sospettato di aver avuto una relazione con un diciassettenne nel 1998 in uno chalet a Torgon (VS) e di aver molestato un prete di origini africane tra il 2008 e il 2011 a Vevey (VD). La diocesi ha pubblicato oggi i risultati di due inchieste - una interna e l'altra canonica, affidata a un investigatore esterno laico - avviate all'inizio dell'anno in seguito alle accuse nei confronti del parroco. Una terza è invece stata aperta dalla polizia cantonale vodese e riguarda l'aspetto penale.

La prima inchiesta 

La prima inchiesta, quella interna, non riguarda tuttavia i fatti del 1998, ma solo le comunicazioni al riguardo. Dai risultati emerge che il personale del vescovato - coloro che sapevano del caso - non era a conoscenza della gravità dei presunti reati.

All'epoca, tali abusi erano stati riportati come "un paternalismo un po' troppo spinto" e senza alcun dettaglio sull'età della vittima, ha spiegato oggi a Friburgo il responsabile dell'inchiesta, Cédric Chanez. Morerod, dal canto suo, è stato informato a tre riprese del caso, ma "senza alcuna indicazione della possibile gravità dei fatti", ha aggiunto Chanez.

Secondo il vescovo della Diocesi di Losanna, Ginevra e Friburgo, questo caso gli è sempre stato presentato in maniera "fortemente attenuata". Tuttavia, ha riconosciuto che questi fatti "appaiono sotto una luce diversa a posteriori", aggiungendo che ora la sua diocesi è molto più attenta e studia "sistematicamente" tutti i dossier.

La seconda inchiesta

La seconda inchiesta è invece stata affidata a un esperto esterno, l'avvocato ed ex giudice ginevrino Maurice Harari. Quest'ultimo ha concluso che "gli eventi del 1998 sono rimasti isolati". Oltre a quanto è accaduto a Torgon, non sono state trovate altre prove di abusi da parte del parroco.

L'inchiesta di Harari si è concentrata anche sulle accuse relative al periodo 2008-2011 a Vevey: la denuncia da parte del prete di origini africane attivo a Peseux (NE) è stata depositata alla fine di dicembre del 2019. Secondo l'avvocato ginevrino, contrariamente a quanto riferito dalla vittima, non regnava un ambiente "omoerotico" nella curia vodese.

Ciò non significa che il prete accusatore abbia mentito, ha precisato la legale Ludivine Delaloye, che oggi rappresentava Harari, sottolineando "la dimensione soggettiva insita nella percezione di qualsiasi molestia".

Il parroco della cattedrale di Friburgo doveva essere sostituito da un altro sacerdote, ma la diocesi ha annullato la sua nomina in seguito a un'inchiesta del settimanale romando "L'Illustré", che ha svelato come l'ecclesiastico fosse attivo su siti di incontri omosessuali.

TOP NEWS Svizzera
Svizzera
39 min
Via sicura, in consultazione nuovo codice della strada
Dalle bici elettriche alle nuove tecnologie verde agli eccessi di severità, il Consiglio federale vuole aggiornare diverse leggi sulla
Svizzera
17 ore
Dagli Stati un sì alla revoca dell'immunità a Lauber
La Commissione degli affari giuridici favorevole al procedimento contro il dimissionario procuratore generale della Confederazione
Svizzera
17 ore
Basilea, bimbo ucciso a sangue freddo: 76enne internata
La donna che l'anno scorso ha ucciso con una pugnalata al collo un bambino di 7 anni è stata dichiarata incapace di intendere e di volere
Svizzera
19 ore
'La Svizzera ha bisogno dei caccia per proteggere la popolazione'
È quanto sostiene il comitato interpartitico 'Sì all'acquisto di nuovi aerei da combattimento', in vista della votazione del prossimo 27 settembre
Svizzera
20 ore
'La libera circolazione mette in pericolo prosperità e libertà'
L'Udc ha lanciato la sua campagna a favore dell'iniziativa popolare 'per un'immigrazione moderata (Iniziativa per la limitazione)'
Svizzera
23 ore
Il Covid non ferma le azioni a favore del clima
I movimenti ambientalisti hanno deciso di unirsi per organizzare una settimana di disobbedienza civile e un nuovo sciopero per il clima il 4 settembre
Svizzera
23 ore
Coronavirus, in Svizzera 187 nuovi casi nelle ultime 24 ore
In totale il numero di contagi dall'inizio dell'epidemia ha quindi raggiunto quota 36'895. Ieri un nuovo decesso e undici ricoveri in ospedale
Svizzera
1 gior
Ringier cancella 35 posti di lavoro nelle riviste in tedesco
Il gruppo editoriale elvetico chiude la rivista Style, esternalizza Bolero e punta su maggiori sinergie per Schweizer Illustrierte e SI online
Svizzera
1 gior
Pornografia, a Zurigo esplodono le denunce contro minorenni
Rispetto all'anno prima nel 2019 sono cresciute del 230% per diffusione di materiale vietato. Raddoppiate le querele per video violenti
Svizzera
1 gior
Ex primario querelato dall'Ospedale universitario di Zurigo
Avrebbe usato protesi cardiache di una società da lui stesso partecipata e alterato dati del sistema informatico interno
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile