laRegione
hotelleriesuisse-esenzione-del-rimborso-dei-crediti-covid
Hotel in difficoltà (Keystone)
Svizzera
29.06.20 - 13:290
Aggiornamento : 21:11

Hotelleriesuisse: 'Esenzione del rimborso dei crediti Covid'

L'associazione di categoria del settore alberghiero chiede, fra l'altro, anche di prolungare la durata dell'indennità per il lavoro ridotto

Hotelleriesuisse chiede ulteriori misure a sostegno dell'industria alberghiera in difficoltà. In un suo documento programmatico pubblicato oggi auspica per esempio che le aziende colpite più duramente dalla crisi del coronavirus vengano esonerate dall'obbligo di rimborsare i crediti Covid concessi. Inoltre, sarebbe necessario prolungare la durata massima dell'indennità per lavoro ridotto (Ilr) di 12 periodi di conteggio a 18.

Secondo un'indagine condotta da Hotelleriesuisse, a maggio l'occupazione media a livello nazionale era solo al 15%. Nel caso degli alberghi di città, le previsioni per il periodo giugno-agosto arrivano al 23% - un dato tre volte inferiore a quello del 2019. Le regioni di villeggiatura pronosticano un'occupazione molto più alta, pari al 43%. Ma anche in questo caso la domanda interna non sarà in grado di compensare interamente l'assenza degli ospiti esteri.

Tensione allentata solo parzialmente

Il lavoro ridotto, i crediti Covid e le misure di allentamento sono stati in grado di attenuare la tensione parzialmente in alcuni ambiti. Se fino a due mesi fa il 10% circa delle aziende del ramo riteneva che il rischio di fallimento fosse pari al 60%, a giugno lo pensava solo il 3%.

Circa due terzi delle imprese, secondo l'associazione, hanno fatto richiesta dei crediti Covid e il 96% utilizza lo strumento del lavoro ridotto. Sono tuttavia necessarie ulteriori misure e un calendario chiaro per garantire la liquidità e la capacità di investimento delle imprese interessate e per avviare la ripresa, precisa Hotelleriesuisse.

A tale scopo, l'associazione ha pubblicato un catalogo con un totale di 16 richieste, che hanno lo scopo di sostenere le aziende nel loro recupero. Oltre all'esonero dall'obbligo di rimborsare i crediti Covid nei casi di rigore e all'estensione del lavoro ridotto a 18 mesi, un'altra richiesta concerne la compensazione delle perdite nell'attuale conteggio fiscale.

Inoltre, nel catalogo delle misure proposte sono incluse anche richieste più generali, come il per esempio il proseguimento degli accordi bilaterali con l'Unione europea.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
1 ora
Anche Moderna ritiene necessario un richiamo dopo sei mesi
Una terza dose del vaccino anti Covid prima dell’inverno si impone, fa sapere la società. Biontech/Pfizer si era già espresso in maniera analoga.
Svizzera
1 ora
La Svizzera non sospende i rimpatri verso l’Afghanistan
Lo Stato asiatico ha chiesto uno stop fino a ottobre. La Sem: restano possibili se la situazione individuale è particolarmente positiva.
Svizzera
2 ore
Dal Vallese un’altra richiesta di abbattimento lupi
Le autorità cantonali hanno accertato la presenza di un branco nella Val d’Hérens. Ora chiedono a Berna di poter regolare il numero di esemplari.
Svizzera
3 ore
A Ginevra certificato Covid obbligatorio per i sanitari
La misura scatterà dal 23 agosto: i lavoratori in campo sanitario non vaccinati dovranno essere testati ogni 7 giorni. Sanzioni per chi si rifiuta
Svizzera
3 ore
460 vaccinati contagiati su 203'423 casi, quasi il 30% è over 80
L'Ufsp ha reso note le cifre dei contagi fra le persone completamente vaccinate. Nessun ricovero sotto i 30 anni
Svizzera
4 ore
In Svizzera 1'024 nuovi contagi, un solo decesso
Il tasso di positività sale al 5,84%, cresce di poco anche la percentuale di pazienti Covid nei reparti di cure intense
Svizzera
5 ore
La Posta cerca 700 apprendisti in tutta la Svizzera
Pubblicata l'offerta per posti nell'ambito di 17 professioni nel campo della logistica, del commercio al dettaglio e dell'informatica
Svizzera
20 ore
Basilea vuole diventare Città europea dell’ambiente
Candidatura per il 2025. Messa in conto una spesa di 5 milioni di franchi per ottenere il riconoscimento internazionale.
Svizzera
23 ore
Abu Ramadan accusato di discriminazione razziale
Nel 2017 avrebbe incitato all’odio nella moschea Ar’Rahman di Bienne. Il controverso predicatore ora andrà a processo. Rischia anche l’espulsione.
Svizzera
1 gior
Parmelin: 'I contribuenti non paghino i test dei non vaccinati'
Il Blick, considerando numero di test effettuati in luglio e costo di ognuno, stima in 20 milioni i costi mensili dei test rapidi per i contribuenti
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile