laRegione
la-posta-chiude-alcune-filiali-e-posa-dei-divisori-di-plastica
Ti-Press
Svizzera
17.03.20 - 18:230

La Posta chiude alcune filiali e posa dei divisori di plastica

Queste e altre misure per affrontare la situazione coronavirus, in modo da proteggere dal contagio clientela e collaboratori

L'obiettivo della Posta è di continuare a garantire la fornitura del suo servizio in Svizzera anche durante l'emergenza coronavirus. Per questo motivo l’azienda ha attivato il nucleo di crisi e il comitato antipandemie, che in stretta collaborazione seguono da vicino gli sviluppi della situazione e sono in contatto con tutte le autorità competenti. La Posta sta sviluppando diversi scenari per ridurre al minimo le ripercussioni sui clienti, proteggere i collaboratori e contribuire a contenere la malattia.

Posta e pacchi consegnati quotidianamente

In un comunicato la Posta assicura che continuerà a consegnare quotidianamente nelle cassette dei cittadini lettere, pacchi e giornali. Tuttavia, avvisa, è possibile che questi invii vengano consegnati con un certo ritardo rispetto al solito. Anche gli autopostali continuano a circolare. Le ordinanze del Consiglio federale richiedono invece la chiusura delle agenzie postali in negozi partner (quelle gestite in proprio rimangono aperte). Una lista completa delle filiali chiuse la si trova qui.

Per ridurre il rischio di contagio tra i collaboratori, la Posta avvisa che gli addetti al recapito potranno ad esempio essere suddivisi in gruppi che preparano e svolgono i propri giri in orari diversi. Viene pertanto esteso il periodo di recapito di lettere e giornali a tutto il giorno. Per quanto riguarda il contatto con i clienti presso le rispettive abitazioni, gli addetti al recapito che dovranno consegnare un invio raccomandato potranno confermarne la ricezione apponendo la propria firma.

Protetti dal plexiglas

A tutela dei propri collaboratori la Posta ha fatto produrre delle divisorie in plexiglas da installare presso gli sportelli aperti in modo da separare il personale dai clienti. A partire da domani tali divisorie verranno gradualmente distribuite e installate in tutta la Svizzera. Alla clientela viene chiesto di rispettare le raccomandazioni dell’Ufficio federale della sanità pubblica e di mantenere la distanza.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
1 min
Fuori uso alcuni tabelloni orari delle Ffs
Il problema riguarda sia i tabelloni centrali che gli schermi presenti lungo i binari e ha colpito quelli di vecchia generazione
Svizzera
17 ore
Situazione pandemica sfavorevole, torna l’aumento dei casi
Secondo gli esperti c’è il rischio di un prossimo sovraccarico delle strutture ospedaliere. Tasso di riproduzione sotto l’1 solo in due cantoni
Svizzera
17 ore
Posta, il Ceo Roberto Cirillo difende le acquisizioni
Il Ceo del Gigante giallo sostiene che servano introiti supplementari e respinge le accuse di distorsione della concorrenza
Svizzera
18 ore
In Svizzera 1’491 nuovi contagi e 9 decessi
Il tasso di positività sale al 6,73%, mentre continua a crescere l’incidenza
Svizzera
19 ore
Via libera a terza dose per persone immunodepresse o a rischio
Dopo l’autorizzazione di Swissmedic, l’Ufsp e la Commissione federale per le vaccinazioni raccomandano la terza dose per gli over 65
Svizzera
21 ore
Casse malati, presentato il sistema a forfait ambulatoriali
Il sistema tariffario per mezzo di forfait per le prestazioni ospedaliere ambulatoriali sarà sottoposto al Consiglio federale
Svizzera
22 ore
La pandemia non ha fatto esplodere l’aiuto sociale
Le richieste sono aumentate solo dello 0,5%. A frenarle soprattutto gli aiuti stanziati da Confederazione, cantoni e comuni. Messe in luce alcune mancanze
Svizzera
23 ore
A un anno dalla pandemia dimezzato l’uso dei mezzi pubblici
Secondo i dati del microcensimento mobilità e trasporti, a inizio 2021 è stato percorso il 31% di km in meno rispetto all’anno precedente
Svizzera
23 ore
Con la pandemia meno infortuni sul lavoro e nel tempo libero
Il numero complessivo di incidenti è calato del 7,6%. Il calo maggiore riguarda quelli nel tempo libero
Svizzera
1 gior
Swissmedic sta analizzando la pillola anti Covid
Anche in Svizzera è stata depositata una domanda di omologazione del farmaco antivirale Molnupiravir
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile