laRegione
03.03.20 - 17:34

Ginevra chiede un visto umanitario per Assange

Il Gran Consiglio ginevrino vuole che la Confederazione fornisca immediatamente un visto al fondatore di WikiLeaks

Ats, a cura de laRegione
ginevra-chiede-un-visto-umanitario-per-assange
Assange è detenuto in una prigione di massima sicurezza nel Regno Unito dall'aprile 2019 (Keystone)

Il Cantone di Ginevra vuole che la Confederazione fornisca immediatamente un visto a Julian Assange. Il Gran Consiglio ha adottato ieri una risoluzione urgente che invita il governo a intervenire in tal senso presso il Consiglio federale.

Il testo è stato accolto con 57 sì, 16 no e 4 astensioni. La risoluzione è stata sostenuta da sei dei sette partiti rappresentati al Gran Consiglio. Contrario il PLR.

Il fondatore di WikiLeaks, di 48 anni, è detenuto in una prigione di massima sicurezza nel Regno Unito dall'aprile 2019, dopo aver trascorso nove anni nell'ambasciata dell'Ecuador.

Sarebbe stato drogato durante gli interrogatori. Gli Stati Uniti, che hanno emesso 17 capi d'accusa contro Assange, chiedono la sua estradizione.

"Si tratta di offrire una soluzione concreta e immediata a una persona perseguita per motivi politici e debilitata a livello di salute fisica a psichica", ha dichiarato il deputato Verde Jean Rossiaud, primo firmatario di questa risoluzione. Questo visto deve permettere ad Assange di essere curato all'ospedale universitario di Ginevra (HUG), dove potranno essere adottate misure di sicurezza.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
1 ora
Grigioni: furgone contro un’auto, una donna gravemente ferita
Il violento scontro è successo ieri, giovedì 26 gennaio, a Schiers in Val Prettigovia
Svizzera
19 ore
Edifici non residenziali, c’è l’obbligo di pannelli solari
La misura, che si applica da ora e fino al 2032, interessa tutti gli stabili (anche quelli esistenti) a partire da una superficie di 300 m²
Svizzera
19 ore
Su lemievaccinazioni.ch un controllo troppo superficiale
Le commissioni della gestione dei due rami del parlamento bacchettano l’Ufficio federale della sanità pubblica
Svizzera
21 ore
Per i media con il ‘non sapevo’ Berset gioca il tutto per tutto
La smentita circa la consapevolezza della fuga di notizie desta perplessità in buona parte della stampa svizzera
Svizzera
23 ore
In Svizzera si alleva sempre più pollame
Il fenomeno è in atto da decenni. Aumentano anche le colture di avena anche se restano marginali sul totale
Svizzera
1 gior
Quasi uno svizzero su cinque ha due passaporti
Nel 2021 il 19% dei cittadini residenti dai 15 anni di età in su avevano una doppia cittadinanza: la maggioranza, quasi un quarto, sono gli italo-svizzeri
Svizzera
1 gior
In aumento i casi di maltrattamento di minori
Nel 2022 il gruppo di protezione dei bambini e servizio di consulenza per le vittime dell’Ospedale pediatrico di Zurigo ha censito 657 casi
Svizzera
1 gior
Berset ribadisce: non sapevo nulla delle indiscrezioni
Il portavoce del Governo Simonazzi chiarisce che dopo la discussione il ‘Consiglio federale ha ritrovato la fiducia e andrà avanti a lavorare come sempre’
Svizzera
1 gior
Infermieri, verso più formazione e condizioni di lavoro migliori
Il Consiglio federale intende rafforzare il settore: fra le proposte, anche più personale formato e fatturazione diretta di alcune prestazioni
Svizzera
1 gior
Il tennis in banca? ‘No e ancora no’: condanne confermate
Il Tribunale federale conferma la sanzione per i dodici attivisti che nel 2018 avevano occupato la sede losannese di una banca travestiti da Federer
© Regiopress, All rights reserved