laRegione
cresce-il-noleggio-bici-ma-preme-la-concorrenza-estera
Ti-press
Svizzera
24.09.18 - 18:370

Cresce il noleggio bici ma preme la concorrenza estera

Momento di espansione per il settore in Svizzera, i fornitori devono però fare attenzione alla concorrenza

Il settore del noleggio delle biciclette in Svizzera sta vivendo un momento di espansione, ma i fornitori locali devono far fronte alla concorrenza estera. Ancora poco tempo fa le grandi città svizzere non disponevano di un’estesa offerta di biciclette a noleggio, ha detto Valérie Sauter, segretaria generale del Forum Bikesharing Svizzera e responsabile di progetti presso Pro Velo. Le reti più fitte sono state realizzate negli ultimi anni a Bienne, Thun e Lucerna. Con i recenti progetti a Berna e Zurigo le grandi città hanno tuttavia recuperato un po’ di terreno.

La crescente importanza della bicicletta nell’ambito della mobilità si è vista anche nella votazione di ieri. Il popolo svizzero ha infatti espresso la volontà che le piste ciclabili vengano sostenute secondo lo stesso principio dei percorsi pedonali e dei sentieri: il 73,6% dei votanti ha deciso di inserire un mandato in tal senso nella Costituzione federale.

I primi fornitori di bici a noleggio sono apparsi in Svizzera quasi 10 anni fa. Nel 2009 è stata fondata Publibike e un anno più tardi Velospot. Publibike è una filiale di AutoPostale. Per gli investimenti il gigante giallo ha concesso al fornitore di bike sharing un credito, ha detto il direttore di Publibike Bruno Rohner. Per l’intera realizzazione di una rete in una città come Berna con 2’400 bici stima l’investimento a circa 8 milioni di franchi.


Tuttavia con il noleggio delle due ruote non si guadagna molto: la redditività è difficile, ha detto Sauter. "Riteniamo che affinché il sistema renda, una bici debba essere noleggiata tra le cinque e le sette volte al giorno". A Zurigo prima che le biciclette venissero ritirate, a causa dei troppi furti, per dotarle di una chiusura elettronica più efficiente, Publibike contava circa 1’600 affitti al giorno nella città sulla Limmat, dove vi erano 700 biciclette. Ciò significa circa due noleggi a bici.


Il sistema è molto costoso per i comuni e le parti interessate, ha detto Emmanuel Ravalet, ricercatore al Politecnico federale di Losanna e specialista nella mobilità. "Una bicicletta costa tra i 2’500 e i 4’000 franchi e spesso l’usura viene sottovalutata", ha detto.


Recentemente i fornitori locali si sono visti sempre più confrontati con la concorrenza estera meno costosa, che ha distribuito le sue bici liberamente nelle città, grazie ad App mobili senza stazioni.


Alcuni offerenti esteri hanno dovuto però già fare i bagagli: così è stato per esempio per l’impresa di Singapore oBike, giunta in Svizzera con grande clamore e che, andata in bancarotta, ha dovuto ritirarsi. Le due ruote della oBike non erano inoltre adatte alla topografia svizzera, ha detto Rohner.


Sulle strade svizzere si presenta già il prossimo concorrente: la startup Limebike. Dietro all’impresa californiana vi è tra gli altri investitori anche Uber.

TOP NEWS Svizzera
Svizzera
6 ore
'La fuga del re', Spagna chiede assistenza giudiziaria a Berna
La richiesta è stata inoltrata alla procura di Ginevra. Il Dfae ha affermato che i beni in Svizzera di re Juan Carlos non sono per ora stati bloccati
Svizzera
7 ore
Neuchâtel, balneazione al lago di nuovo consentita
La presenza di cianobatteri è stata confermata, ma i risultati delle ultime analisi effettuate hanno dato valori negativi circa la presenza di tossine
Svizzera
7 ore
Zurigo tiene d'occhio i rimpatri da Paesi a rischio
I dati di contatto di tutti i passeggeri che giungono da Paesi a rischio vengono raccolti all'aeroporto dalla polizia aeroportuale
Svizzera
8 ore
Penuria di macchinisti alle Ffs, treni soppressi
La crisi del coronavirus ha infatti rallentato la formazione. Conseguenza: alcuni treni soppressi durante il lockdown continuano a non circolare
Svizzera
9 ore
Coronavirus, donne incinte tra le categorie a rischio
Mathys (Ufsp): in Svizzera 45 persone in terapia intensiva, 32 intubate. Ipg per chi va in quarantena al rientro da Paesi inseriti nella lista 'nera'
Svizzera
10 ore
La Spagna è entrata nella lista dei Paesi a rischio
Obbligo di quarantena per chi rientra dal paese iberico, escluse le isole Baleari e Canarie. In tutto gli Stati 'a rischio' sono ora 46
Svizzera
10 ore
Coronavirus, in Svizzera 181 nuovi casi nelle ultime 24 ore
Il totale delle persone infette da inizio pandemia sale a 35'927. Ieri non si sono verificati nuovi decessi.
Svizzera
12 ore
La Svizzera vicina all'acquisto del vaccino
Stando a Pascal Strupler, direttore dell'Ufsp, sarebbe imminente la conclusione di un contratto di acquisto con la società americana Moderna
Svizzera
1 gior
Berset su errore Ufsp: 'Ci saranno conseguenze'
Secondo il Consigliere federale ci sono cantoni in cui un rafforzamento delle misure per contenere la diffusione del virus non si giustifica
Svizzera
1 gior
Aggredisce con una bottiglia rotta due passeggeri sul treno
Un 26enne ha ferito due persone su un treno intercity che viaggiava da Ginevra in direzione di Friburgo. È stato arrestato
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile