laRegione
Samuel Golay
Svizzera
13.07.16 - 11:000

Le Ffs si tengono stretta la linea di montagna con una campagna nazionale

Alcuni giorni dopo la notizia che la Südostbahn è tornata alla carica per l'esercizio della vecchia linea del Gottardo dopo il 2017 (e l'apprezzamento per la loro proposta da parte del direttore dell'Ufficio federale dei trasporti Peter Füglistaler), oggi le Ffs annunciano una campagna nazionale per pubblicizzare quella che definiscono la "leggendaria regione del San Gottardo nel cuore dell’Europa". Come ricordano in un comunicato, anche dopo la messa in servizio della galleria di base del San Gottardo a dicembre 2016, le Ffs garantiranno la cadenza oraria sulla storica linea di montagna. E annunciano che da Pasqua 2017 sarà in servizio il Gotthard Panorama Express, un treno turistico dotato di carrozze panoramiche (che abbina una corsa tra Flüelen e Lugano a una gita in battello sul Lago dei Quattro Cantoni con partenza da Lucerna).

Con diversi slogan, quali ad esempio 'Percorrete le vie della storia' oppure 'Respirate aria da pionieri', a luglio e agosto le Fffs promuoveranno la storica regione del San Gottardo in tutta la Svizzera, nelle stazioni, sui treni e in pubblicazioni selezionate. Attraverso una serie di fotomontaggi verranno raffigurati il mito del San Gottardo e la movimentata storia della regione. Le Ferrovie spiegano che questo impegno si basa sull’incarico ricevuto nel 2015 nell’ambito del Programma San Gottardo 2020 che prevede il coordinamento delle attività di commercializzazione della regione del San Gottardo

Poiché dopo la messa in servizio della galleria di base del San Gottardo gran parte dei viaggiatori opterà per i collegamenti rapidi attraverso il nuovo tunnel, le Ffs sottolineano l'importanza di una commercializzazione mirata della regione, di cui fa parte anche la linea di montagna e sulla quale le Ffs continueranno a garantire la cadenza oraria. In futuro tra Erstfeld e Bellinzona circoleranno treni RegioExpress ogni ora che ogni due ore proseguiranno fino a Lugano e in alcuni casi fino a Milano.

Oltre alle fermate attuali, il RegioExpress fermerà anche ad Ambrì-Piotta e Lavorgo. Le composizioni InterRegio attualmente in servizio sono decisamente troppo lunghe per il futuro traffico sulla linea di montagna. Tuttavia, in periodi in cui la domanda sarà maggiore (ad es. nei fine settimana d’estate e d’inverno), alcuni treni InterRegio da Basilea e Zurigo proseguiranno la loro corsa fino a Göschenen. Nei fine settimana da Pasqua fino alla fine di ottobre l’offerta prevede inoltre un collegamento diretto Zurigo–Bellinzona via Göschenen e Airolo al mattino con possibilità di ritorno in serata. In tal modo la regione del San Gottardo e la Leventina diverranno facilmente accessibili soprattutto per gli escursionisti, i ciclisti e i visitatori in giornata. Per i gruppi annunciati che viaggiano con biciclette al seguito, le Ffs aggiungeranno un bagagliaio alla composizione esistente.

Potrebbe interessarti anche
Tags
san
gottardo
san gottardo
linea
ffs
montagna
linea montagna
regione san
servizio
campagna nazionale
TOP NEWS Svizzera
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile