laRegione
Svizzera
12.05.16 - 16:460
Aggiornamento : 11.12.17 - 18:15

L'attacco informatico a Ruag c'è stato, ma non sarebbero stati rubati dati sensibili

Nessun dato segreto sarebbe finito in possesso di sconosciuti nell’attacco informatico subito dalla Ruag, il gruppo industriale che si occupa di armamenti controllato dalla Confederazione. Lo ha comunicato la stessa azienda, precisando che le informazioni sensibili non vengono custodite su supporti con accesso a Internet. Su questi sistemi informatici vengono tuttavia conservati dati classificati come 'confidenziali', ha precisato Ruag .  Anche in questo caso, però, la loro lettura qualora fossero stati rubati potrebbe risultare difficile: le informazioni sono infatti codificate. Lunedì scorso, il presidente della delegazione delle Commissioni della gestione, "senatore" Alex Kuprecht (Udc), aveva dichiarato che i pirati informatici avrebbero potuto mettere in pericolo, mediante la sottrazione di simili dati, persone all’estero che lavorano per la Confederazione. Stando alla 'Nzz am Sonntag' in edicola il finesettimana scorso, ad essere interessati dal furto potrebbero essere stati i dati personali riguardanti i membri del Distaccamento d’esplorazione dell’esercito 10 (forze speciali), unità specializzata in operazioni rischiose all’estero.  Nella nota Ruag deplora quanto accaduto. L’attacco è stato svolto in modo professionale, si legge ancora nel comunicato. L’azienda ha nel frattempo adottato le misure che s’impongono affinché un simile incidente non si verifichi più. La notizia di un atto di pirateria informatica contro Ruag è diventato di dominio pubblico la settimana scorsa; l’attacco si è svolto nel dicembre 2014, secondo informazioni dei servizi segreti. Quest’ultimo ha reagito nel gennaio scorso su indicazione di fonti estere. Il Ministero pubblico della Confederazione ha aperto un fascicolo contro ignoti per sospetto spionaggio economico. Nel frattempo il Consiglio federale ha adottato misure protettive non meglio precisate.

TOP NEWS Svizzera
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile