laRegione
NUOTO
26.07.21 - 12:49
Aggiornamento: 19:04

Noè Ponti in vista della semifinale. ‘Sono carico’

Grande prestazione del ticinese nei 200 delfino (record svizzero in 1'55''05, quinto tempo complessivo). In semi con record anche Maria Ugolkova nei 200 misti

noe-ponti-in-vista-della-semifinale-sono-carico
+5

Splendida prestazione di Noè Ponti nel 200 delfino. Il ticinese ha vinto la terza batteria, ha fermato il cronometro in 1’55”05, vale a dire il nuovo record elvetico (1’55”18 il precedente, firmato dallo stesso Ponti agli Europei di Budapest) e si è qualificato per le semifinali, in programma martedì nelle prime ore del mattino (nella notte svizzera). La prova di Ponti è stata quasi perfetta. Partito alla grande, tanto da virare una prima volta al comando, ha rallentato leggermente nella seconda vasca, per poi cedere qualcosa nella terza, prima di andare in accelerazione e chiudere con un tempo molto promettente. Una progressione che gli ha permesso di toccare prima dell'ungherese Kenderesi e staccare, di fatto, uno stupendo quinto tempo complessivo, materializzatosi dopo la quarta e la quinta batteria, entrambe con una partecipazione decisamente qualificata.

«Sono molto contento, ho raggiunto l'obiettivo che mi ero prefissato alla vigilia, il primo, qui a Tokyo – ha commentato il ticinese –. Forse non si vedeva, ma prima della gara ero abbastanza teso, sentivo l'appuntamento. Ma ci sta, si tratta della mia prima Olimpiade, e della prima gara individuale. Sono contento di aver vinto la batteria e di aver capito che ho ancora margini di miglioramento». Quelli riconducibili al citrato terzo "cinquanta", affrontato da Noè, come da lui stesso riconosciuto, forse con fin troppo circospezione. Con il quinto tempo in saccoccia, c'è spazio per sperare in un altro colpaccio... «Sono molto concentrato, in acqua mi sono sentito molto bene, confido che sia così anche domani. Sono carico. Mi sveglierò abbastanza presto per "attivarmi" al meglio. Di norma al mattino nuoto piuttosto bene, per cui lasciamo aperte tutte le porte. Di certo, gli uomini più forti in queste batterie hanno giocato un po' a nascondino. Domani succeda quel che deve succedere. È pur sempre un'Olimpiade. Non c'è scritto da nessuna parte come andrà a finire. Una cosa è certa: vada come vada, ma resterà per sempre un'esperienza fantastica».

Lanciatissima anche Maria Ugolkova

La giornata ha riservato un'enorme soddisfazione anche Maria Ugolkova. Impegnata nei 200 misti, la locarnese d'adozione ha chiuso anch'essa con il quinto crono complessivo grazie a un nuovo record svizzero, abbassato di ben 68 centesimi (2'10''04) rispetto al limite precedente nuotato ai Mondiali del 2019 in Corea, dove sfiorò la finale dalla quale fu esclusa in quanto nona. La finale è alla portata della 32enne nata a Mosca. «Sono felicissima della qualificazione e dle record - ha commentato -. Se riuscirò a centrare la finale, bene. In caso contrario questa resterà comunque‘‘ una bellissima esperienza».

Sono già i record svizzeri battuti a Tokyio dagli atleti di Swiss Aquatics, calatisi molto bene nella realtà a cinque cerchi. L'ultima volta che un atleta rossocrociato riuscì a centrare una finale olimpica fu Pechino 2008, grazie a Dominik Meichtry. È giunto il momento di riproporre quell'exploit.

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Hockey
2 ore
L’hockey stravagante di Sankt Moritz ’48
75 anni fa, al termine di una lunga pausa forzata, per ospitare i primi Giochi dopo la pace ritrovata furono scelte la Svizzera e le nevi engadinesi
il dopopartita
7 ore
L’Ambrì espugna Zugo ‘con la testa e con la lotta’
Uno spunto di Heed dopo 14" di overtime regala la decima vittoria da due punti ai suoi. Pestoni: ‘Ora sottovalutare l’Ajoie sarebbe un errore gigantesco’.
IL DOPOPARTITA
7 ore
Lugano in bianco in un martedì nero. ‘Questione di feeling’
Cinque schiaffi nel primo tempo, triste primato di una partita che si spegne subito. Gianinazzi ‘Probabilmente, un domani gestirei la cosa diversamente’
Altri sport
8 ore
Hockey su prato, Lugano promosso in Serie B Indoor
Decisivi i due successi ottenuti contro Grasshopper e Berna al torneo finale di Prima Lega a Zurigo
Hockey
9 ore
Tim Heed regala due punti d’oro all’Ambrì Piotta
Ottima prestazione dei leventinesi a Zugo: la sfida ha premiato la truppa di Cereda, vittoriosa 3-2 dopo l’overtime
Hockey
9 ore
Nuovo tonfo del Lugano, gode il Friborgo
Dolorosa sconfitta per la truppa di Luca Gianinazzi: ospiti padroni totali alla Cornèr Arena e vincenti per 6-1, con cinque gol nei primi 20’.
Unihockey
12 ore
Ticino fermato dal Kloten
I bellinzonesi, sconfitti in casa dai Jets 7-3, chiudono settimi in classifica e sfideranno nei playoff l’Ad Astra
sci nordico
12 ore
Campionati regionali, vince un... varesino
Fra le donne successo di Manuela Leonardi di Bedretto, fra le ragazze vince Anna Pronzini e fra i ragazzi Levin Arduser
Basket
13 ore
Nancy Fora: ‘Importante la cultura del lavoro’
La cestista ticinese spiega i segreti dei successi dell’Elfic Friborgo, squadra che in Svizzera non ha praticamente rivali
Basket
13 ore
Mercoledì di nuovo in campo Lugano e Massagno
La Sam vincitrice della Coppa di Lega ospita il Neuchatel, mentre i Tigers ricevono il Vevey forse privo di Sefolosha
© Regiopress, All rights reserved