laRegione
21.07.21 - 20:02

A Tokyo la sabbia che scotta. 'Ma non ci saranno problemi'

Nel beach volley ci sono 44 gradi, e c'è chi ha smesso di allenarsi. Lamentele, però, arrivano anche dallo skateboard. 'Ci aspettavamo il caldo, ma così...'

a-tokyo-la-sabbia-che-scotta-ma-non-ci-saranno-problemi
A Tsurigasaki, intanto, quelli del surf se la ridono (Keyston)

Non c'è solo il Covid. Anche il gran caldo che soffoca il Giappone rischia di condizionare le gare dell'Olimpiade. Che il problema esiste, lo sanno bene i gli atleti che hanno cominciato ad allenarsi nella capitale giapponese. Ed è tutto dire che se ne lamentano pure i brasiliani, come la specialista dello skateboard Leticia Bufoni. «Ci aspettavamo che fosse caldo, ma con una temperatura del genere è difficile andare sullo skate. Le condizioni sono comunque uguali per tutti, ma bisognerà idratarsi al massimo». Tanto che la statunitense Mariah Duran a un certo punto si è dovuta fermare per mettersi del ghiaccio sotto la maglietta, e poi ha ripreso le evoluzioni sulla tavola.
I problemi maggiori, però, arrivano dal beach volley: poco prima delle 12 la temperatura sulla sabbia bollente dello Shiokaze
Park era di 44 gradi, e c'è chi ha deciso di interrompere gli allenamenti. Nel softball, dove s'è invece già iniziato a giocare, le ragazze giapponesi e quelle australiane si sono affrontate quando il termometro segnava soltanto (si fa per dire) 35 gradi all'ombra. Così i giornali giapponesi hanno già preso a scrivere che, dal punto di vista del meteo, questa rischia di essere l'Olimpiade più calda di sempre. Il Cio, tramite il suo portavoce Christophe Dubi, è subito intervenuto per smorzare la polemica. «Tutti soffriamo per
il calore, il comitato organizzatore e le federazioni competenti hanno fatto un grande lavoro per garantire condizioni adeguate per le competizioni, con un encomiabile sforzo anche logistico. Per questo credo che alla fine non ci saranno problemi».

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
MOUNTAIN BIKE
6 ore
Nel 2023 per Filippo Colombo soffia un vento di novità
Il biker ticinese ha cambiato squadra (è passato alla Scott) e con la Q36.5 vuole intensificare l’attività su strada. ‘Ma punto a Cdm e Mondiali di mtb’
hockey
8 ore
Anche un po’ di Ticino alla finale di Champions League
Il linesman Eric Cattaneo selezionato per arbitrare Luleå-Tappara Tampere il prossimo 18 febbraio. Con lui Stolc e due tedeschi
Basket
8 ore
Ufficiale, Sefolosha a Vevey
Il primo svizzero ad aver giocato nella Nba torna a 38 anni nel club con cui aveva esordito
tennis
10 ore
Australian Open, continua la marcia di Aryna Sabalenka
La bielorussa accede alla finale di Melbourne dopo aver eliminato in due set 7-6 6-2 la polacca Magda Linette. Ora affronterà la kazaka Rybakina
Tennis
12 ore
Elena Rybakina prima finalista degli Australian Open
La kazaka ha eliminato in due set (7-6, 6-3) la bielorussa Viktoria Azarenka
Calcio
15 ore
Abramovich, Todd Boehly e il calciomercato del Chelsea
Il nuovo padrone dei Blues, dopo aver fatto piazza pulita dello staff, ha adottato un’innovativa e azzardata politica di ingaggio dei giocatori
COSE DELL'ALTRO MONDO
16 ore
Il sogno prosegue, Mr. Irrelevant non si vuole più svegliare
Brock Purdy ha vinto l’undicesima partita consecutiva, portando San Francisco alla finale della Nfc. A Kansas City brividi per l’infortunio a Pat Mahomes
Sci
1 gior
A Schladming arriva il gran giorno di Loïc Meillard
Il 26enne di Hérémence conquista infine il primo trionfo in gigante, lasciandosi alle spalle il grigionese Gino Caviezel in un mercoledì da incorniciare
SPORT
1 gior
Discriminazione nello sport, Berna scende in campo
Etica e competizione, il Consiglio federale vara un pacchetto di misure volte a rafforzare, in particolare, la protezione dei giovani atleti
Sci
1 gior
Prosegue il dominio di Mikaela Shiffrin
La statunitense fa suo anche il secondo Gigante di Plan de Corones, solo Mowinckel sta sotto al secondo di ritardo. Gut-Behrami quinta in crescendo
© Regiopress, All rights reserved