laRegione
20.09.22 - 20:43
Aggiornamento: 21:04

Federer: ‘Decisione ineluttabile’

Cinque giorni dopo l’annuncio del ritiro, King Roger torna a parlare della sua scelta

federer-decisione-ineluttabile

«Prima di annunciare sui social il mio ritiro, avevo un groppo in gola», ha detto a Londra ai giornalisti Roger Federer. «Ho rimandato a lungo la mia decisione», ha spiegato il vincitore di 20 titoli dello Slam, specificando che la scelta era ormai quasi fatta quando in luglio si era presentato sul campo centrale a Wimbledon in qualità di invitato. Negli allenamenti, ormai, non riusciva più a caricare sul ginocchio. Ginocchio che, nella vita di tutti i giorni - ha specificato il basilese - non gli dà fastidio e non gli provoca alcun dolore.

Dopo aver maturato definitivamente la decisione di lasciare l’attività agonistica durante una vacanza seguita al torneo sull’erba inglese, Federer ha detto di aver impiegato due settimane prima di trovare le parole giuste per annunciare il ritiro, lo scorso 15 settembre. «Sul piano emotivo non è stato semplice», ammette. Ora non gli resta che giocare le ultime partite della sua straordinaria carriera, a cominciare dal match di doppio in programma venerdì nell’ambito della Laver Cup, in cartellone il prossimo weekend nella capitale britannica, manifestazione che metterà fine alla sua avventura sui campi di tennis. Intenzione del 41enne basilese è organizzare, nei prossimi mesi, un’esibizione per riunire i suoi amici giocatori e i suoi ex allenatori, per ringraziarli e salutarli.

Infine Roger ha promesso che non scomparirà dai radar: «Mi dispiace quando qualcuno si ritira e sparisce dalla circolazione. Chi lo fa avrà certo le sue buone ragioni, ma io amo troppo questo sport, non posso immaginare di allontanarmene».

Potrebbe interessarti anche
TENNIS
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Hockey
30 min
L’hockey stravagante di Sankt Moritz ’48
75 anni fa, al termine di una lunga pausa forzata, per ospitare i primi Giochi dopo la pace ritrovata furono scelte la Svizzera e le nevi engadinesi
il dopopartita
5 ore
L’Ambrì espugna Zugo ‘con la testa e con la lotta’
Uno spunto di Heed dopo 14" di overtime regala la decima vittoria da due punti ai suoi. Pestoni: ‘Ora sottovalutare l’Ajoie sarebbe un errore gigantesco’.
IL DOPOPARTITA
5 ore
Lugano in bianco in un martedì nero. ‘Questione di feeling’
Cinque schiaffi nel primo tempo, triste primato di una partita che si spegne subito. Gianinazzi ‘Probabilmente, un domani gestirei la cosa diversamente’
Altri sport
6 ore
Hockey su prato, Lugano promosso in Serie B Indoor
Decisivi i due successi ottenuti contro Grasshopper e Berna al torneo finale di Prima Lega a Zurigo
Hockey
7 ore
Tim Heed regala due punti d’oro all’Ambrì Piotta
Ottima prestazione dei leventinesi a Zugo: la sfida ha premiato la truppa di Cereda, vittoriosa 3-2 dopo l’overtime
Hockey
7 ore
Nuovo tonfo del Lugano, gode il Friborgo
Dolorosa sconfitta per la truppa di Luca Gianinazzi: ospiti padroni totali alla Cornèr Arena e vincenti per 6-1, con cinque gol nei primi 20’.
Unihockey
10 ore
Ticino fermato dal Kloten
I bellinzonesi, sconfitti in casa dai Jets 7-3, chiudono settimi in classifica e sfideranno nei playoff l’Ad Astra
sci nordico
10 ore
Campionati regionali, vince un... varesino
Fra le donne successo di Manuela Leonardi di Bedretto, fra le ragazze vince Anna Pronzini e fra i ragazzi Levin Arduser
Basket
11 ore
Nancy Fora: ‘Importante la cultura del lavoro’
La cestista ticinese spiega i segreti dei successi dell’Elfic Friborgo, squadra che in Svizzera non ha praticamente rivali
Basket
11 ore
Mercoledì di nuovo in campo Lugano e Massagno
La Sam vincitrice della Coppa di Lega ospita il Neuchatel, mentre i Tigers ricevono il Vevey forse privo di Sefolosha
© Regiopress, All rights reserved