laRegione
10.08.22 - 11:01
Aggiornamento: 15:03

Toronto, per la Bencic c’è Serena Williams

Superata la Martincova, l’elvetica affronterà l’americana che presto si ritirerà

toronto-per-la-bencic-c-e-serena-williams

Stasera a Toronto – nella notte svizzera – Belinda Bencic sfiderà la statunitense Serena Williams, che ieri ha detto di essere vicina all’addio alle competizioni. La campionessa olimpica elvetica (WTA 12) ha superato il turno battendo la ceca Tereza Martincova (WTA 71) con un comodo 6-4, 6-2. Si è trattato del terzo successo della Bencic in altrettanti scontri diretti. La rossocrociata ha concesso – e salvato – una sola palla di break durante un match durato solo 75 minuti.


Nel prossimo turno, la sangallese affronterà Serena Williams, icona del tennis e vincitrice di 23 titoli dello Slam. Sarà il quarto confronto fra le due tenniste: due i successi dell’americana (a Madrid nel 2014 e a Melbourne nel 2017), a fronte di un’affermazione della Bencic, proprio a Toronto nel 2015, quando poi vinse il suo primo grande torneo. In quell’occasione, l’elvetica si era imposta 3-6, 7-5, 6-4 malgrado i 64 colpi vincenti messi a segno dalla sua avversaria. Per la sfida in cartellone nella notte (ora svizzera), la favorita è proprio Belinda: la statunitense – che dirà addio alle competizioni dopo il prossimo Us Open – pare infatti avere troppi guai a livello fisico. "Sono felice e impaziente", ha detto la Bencic. "Quando ho visto il tabellone, ho proprio sperato di ritrovare Serena al secondo turno. Lei mi ha sempre ispirato. Ho letto quanto ha dichiarato su Vogue circa il suo imminente ritiro. Un gran bell’articolo, sincero. Ora che lei si ritira, iniziamo a realizzare tutto ciò che ha fatto nel mondo del tennis, ed è qualcosa difficile da descrivere con le parole".

Potrebbe interessarti anche
TENNIS
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Tennis
10 min
Astana, Hüsler fuori al primo turno
Lo zurighese nettamente battuto da numero 53 Ruusuvuori
Calcio
5 ore
’Il sindacato calciatori ci ha messo in difficoltà’
Il capitano del Chiasso esclude il boicottaggio delle partite
Hockey
9 ore
Champions, 4 svizzere agli ottavi di finale
Il Davos vincitore contro l’Ocelari e lo Zurigo - pur sconfitto in Svezia- raggiungono agli ottavi di finale Zugo e Friborgo
Calcio
9 ore
Champions, vincono Napoli e Inter
Ad Amsterdam dilagano i partenopei, l’Inter soffrendo batte il Barça
Calcio
16 ore
Possibile ritorno di Messi al Barça
Il fuoriclasse argentino potrebbe riabbracciare la Catalogna la prossima estate
COSE DELL’ALTRO MONDO
18 ore
Aaron Rodgers si accomoda nell’elitario club dei 500
Il quarterback di Green Bay ha infranto il muro del mezzo migliaio di touchdown lanciati. Meglio di lui solo Brady, Brees, Manning e Favre
Calcio
21 ore
L’Italia chiede al Brasile l’estradizione di Robinho
L’ex attaccante del Milan violentò una 23enne a Milano nel 2013. È condannato a nove anni di reclusione per violenza sessuale di gruppo
CORSA D’ORIENTAMENTO
22 ore
La finale di Coppa del mondo sorride agli svizzeri
A Davos e Klosters, ottime prove degli elvetici che hanno tenuto testa a svedesi e norvegesi. Elena Roos terza nella prova long
TIRI LIBERI
1 gior
Lugano in costruzione, Sam già rodata
Cosa ha lasciato il primo turno di campionato al di là della sconfitta del favorito Friborgo. Tigers al lavoro, la Spinelli attende esami più tosti
Storie mondiali
1 gior
Mondiali ’98, Jean-Marie Le Pen e la Francia multicolore
Il successo dei Galletti nel Mondiale del 1998, cavalcato o misconosciuto a seconda delle fazioni, si portò appresso diverse implicazioni politiche
© Regiopress, All rights reserved