laRegione
wawrinka-cede-alla-distanza-a-jannik-sinner
Nulla da fare
27.06.22 - 22:01
Aggiornamento: 23:23

Wawrinka cede alla distanza a Jannik Sinner

Il vodese deve salutare Wimbledon al primo turno, sconfitto dal talentuoso italiano 7-5 4-6 6-3 6-2

Stan Wawrinka (Atp 267) è uscito al primo turno del torneo di Wimbledon, sconfitto in quattro set dall’italiano Jannik Sinner (Atp 13, testa di serie numero 10). Wawrinka è stato capace a tratti di mostrare un buon tennis, ma la differenza d’età (16 anni) e di condizione è stata un ostacolo troppo grande per permettere al triplice vincitore di uno Slam d’imporsi. Forse un sorteggio più fortunato (leggasi non contro una testa di serie) avrebbe permesso al vodese di nutrire qualche ambizione maggiore, tuttavia sarebbe servito anche un apporto migliore da parte del servizio, che non il 48% di prime valide su tutto l’arco dell’incontro.

Wawrinka ha infatti dato del filo da torcere al giovane italiano: il primo set è stato molto combattuto, Sinner ha tolto il servizio all’elvetico nell’ottavo game per portarsi sul 5-3 e con la possibilità di servire per il set. Wawrinka si è poi ritrovato sullo 0-30 e poi con una palla break sul 30-40, sfruttata grazie a un errore di Sinner a rete, piuttosto clamoroso.

Wawrinka è poi stato costretto a salvare una palla break sul 5-6 30-40, riuscendoci con una seconda di servizio aggressiva, la seconda palla di set gli è però stata fatale, con un rovescio malamente sbagliato. Il primo set si è pertanto concluso in 54’ sul 7-5 in favore di Sinner.

Se l’italiano ha dimostrato di possedere un’ottima condizione atletica e una buona precisione, Wawrinka ha risposto con l’esperienza e con la potenza dei suoi colpi, mettendo spesso a mal partito il suo avversario quando questo si è presentato a rete. Inoltre il vodese si è mostrato molto determinato, non lesinando le urla di soddisfazione dopo un punto conquistato. Tuttavia il 38% di prime di servizio messe in campo nel primo set si è rivelato essere un ostacolo troppo grande per sperare di impedire alla testa di serie numero 10 del torneo di portarsi sull’1-0.

Wawrinka si è ritrovato con due palle di break nel primo game del secondo set, Sinner è però riuscito a cancellarle entrambe e poi a mantenere la battuta. Nel game successivo l’italiano si è portato sullo 0-40, Wawrinka è però riuscito a rimontare fino alla parità e a salvare un’ulteriore palla break. Al terzo game è arrivato il break ormai da parecchio nell’aria, il vodese si è così trovato per la prima volta avanti in un set, confermando poi il break, pur dovendo salvare una palla break. In seguito l’andamento del secondo set si è regolarizzato, permettendo così all’elvetico di portare a casa la frazione alla prima occasione per 6-4.

Wawrinka è stato il primo, al quarto game, a dover salvare una palla break nel terzo set, riuscendoci con un ace, la seconda occasione (già la dodicesima complessiva) è però stata quella buona per Sinner. L’italiano non ha poi concesso al rossocrociato alcuna opportunità per rientrare nella frazione, chiusa sul 6-3.

Il quarto set è iniziato con il break subito da Wawrinka, apparso ormai a corto di freschezza fisica. Il vodese è riuscito a tenere il servizio nel turno successivo, passando nuovamente da un 30-40, tuttavia sul proprio servizio Sinner è parso praticamente inscalfibile. Un ulteriore scatto del trentino sul 5-2 ha chiuso la sfida con un game d’anticipo. Il primo match point è già stato quello buono per Sinner che ha concluso con un ace centrale in due ore e quaranta minuti.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
jannik sinner stan wawrinka wimbledon
Potrebbe interessarti anche
TENNIS
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Tennis
19 ore
Wawrinka contro Murray come prima portata a Cincinnati
Sfida dal sapore nostalgico all’Atp 1000 a stelle e strisce, tra il vodese (Atp 3222) e lo scozzese, numero 48 delle gerarchie
Nuoto
1 gior
Noè Ponti davanti a tutti nelle qualificazioni
Il locarnese vola in semifinale dei 100 m delfino con il miglior tempo e nuovo primato nazionale: 51"56
il ritratto
1 gior
Serena Williams, il tennis corpo a corpo
Lascia dopo 23 Slam. Il suo fisico massiccio ed esplosivo è sempre stato al centro dell’attenzione, mostrando il razzismo di chi la criticava
calcio
1 gior
Bellinzona in letargo, l’Aarau ne approfitta
Brutta prestazione e seconda sconfitta stagionale per i granata, mai realmente in partita contro gli argoviesi: uno 0-4 che non fa una grinza.
hockey
1 gior
L’Ambrì ne fa sei ai Rockets
L’amichevole di Biasca finisce sull’1-6, in gol i nuovi acquisti Hofer, Zündel, Shore e Chlapik e per i biaschesi di Bennett
nuoto
1 gior
Roman Mityukov migliora il suo record nei 200 dorso
Il 22enne migliora il suo stesso primato e si qualifica per la finale con il primo tempo assoluto. Ugolkova ottava nei 100 stile libero
Altri sport
1 gior
Ducarroz soltanto quinta
Due sbavature tengono la ginevrina fuori dal podio continentale
ATLETICA
1 gior
Crouser e Lavillenie al Galà dei Castelli
Altri due nomi importanti si aggiungono alla lista dei presenti al meeting del prossimo 12 settembre. Il pesista Usa è fresco di titolo mondiale a Eugene
HOCKEY
2 gior
Seconda sconfitta per la Svizzera U20
Ai Mondiali di Edmonton i giovani rossocrociati sono stati battuti 7-1 dagli Stati Uniti. Quarti di finale appesi alle sfide con Germania e Austria
NUOTO
2 gior
Mityukov, Ugolkova e Mamié in semifinale agli Europei
La ticinese ha ottenuto il 13º tempo nei 50 rana. Non ce l’hanno fatta, invece, Julia Ullmann (50 rana) e la staffetta 4x100 quattro stili mista
© Regiopress, All rights reserved