laRegione
03.04.22 - 16:45
Aggiornamento: 22:55

Si ferma in finale la cavalcata di Riedi a Lugano

Nell’ultimo atto del Challenger il 20enne zurighese (che effettuerà un gran balzo nella classifica Atp) è stato battuto in tre set dall’italiano Nardi

si-ferma-in-finale-la-cavalcata-di-riedi-a-lugano

Si è fermata sul più bello, in finale, la splendida cavalcata di Leandro Riedi (Atp 590) al Challenger di Lugano. Il 20enne zurighese nell’ultimo atto del torneo organizzato dalla famiglia Margaroli si è infatti inchinato 4-6 6-2 6-3 all’italiano Luca Nardi (297) e non è quindi riuscito a bissare il successo rossocrociato ottenuto l’anno scorso dal bernese Dominic Stricker (in questa edizione fuori al primo turno).

Alla sua prima finale di un Challenger, Riedi (che nei quarti aveva eliminato il connazionale Marc-Andrea Hüsler, numero 183 del ranking mondiale) è partito bene facendo suo con sicurezza il primo set, salvo però subire negli altri due il ritorno del tennista azzurro, il quale, lo ricordiamo, sempre nei quarti aveva persino dovuto annullare una palla di match all’argoviese Jérôme Kym (1’025). Un ko quello nell’ultimo atto della manifestazione sulle rive del Ceresio che nulla toglie però all’entusiasmante percorso del finalista del Roland Garros junior 2020 (dove era stato sconfitto dallo stesso Stricker), lungo il quale si è preso il lusso di superare gente come Maxime Cressy (72) e Pierre-Hugues Herbert (134). Tanto che lunedì farà un vero e proprio balzo in avanti nella classifica Atp, arrivando fino circa alla posizione numero 335, lui che alla fine del 2021 si trovava al 693esimo rango.

Potrebbe interessarti anche
TENNIS
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Calcio
6 ore
‘Carmelo Bene, male tutti gli altri’
In un libro di recente pubblicazione vengono raccolti alcuni degli scritti a sfondo sportivo firmati da un maestro del teatro italiano del Novecento
IL DOPOPARTITA
11 ore
Il Lugano ci prende gusto. ‘Però cerchiamo di badare al sodo’
Quarto successo filato per i bianconeri di Gianinazzi, che si confermano anche contro l’Ajoie. Il coach. ‘A me, però, la prima mezz’ora è piaciuta meno”
Altri sport
12 ore
Pattinaggio artistico, bronzo europeo per Lukas Britschgi
Lo sciaffusano grazie al miglior programma libero della carriera sale sul podio di Helsinki, alle spalle del francese Siao Him Fa e dell’italiano Rizzo
Hockey
12 ore
Il Lugano non si ferma e liquida anche l’Ajoie
I bianconeri, ora a 55 punti, non hanno lasciato scampo ai giurassiani, piegati 5-2 alla Cornèr Arena.
ciclismo
15 ore
Peter Sagan si ritira dal ciclismo su strada
Lo slovacco, triplice campione del mondo, da fine stagione si dedicherà unicamente alla mountain bike
volley
15 ore
Per il Lugano c’è lo Pfeffingen prima del derby
Sabato il campionato al Palamondo, domenica i quarti di Coppa Svizzera a Bellinzona
CALCIO
16 ore
‘Ci ho sperato, ma si capiva che la china portava al fallimento’
Miodrag Mitrovic deluso e arrabbiato per la fine dell’Fc Chiasso: ‘Qualcuno, per assurdo, in questa situazione ci ha pure guadagnato’
CALCIO
17 ore
La pazienza è la virtù dei forti
Il Lugano ospita il Grasshopper. Croci-Torti: ‘Sarà una sfida logorante, non dovremo perdere la testa se le cose non dovessero funzionare subito’
Basket
19 ore
Le speranze della Sam in un weekend tutto da gustare
Al via un Final Four di Montreux ricco di sorprese, con Thabo Sefolosha in campo ma senza l’Olympic e il massagnese Roberto Kovac. Gubitosa: ‘No comment’
Calcio
1 gior
‘Tifosi granata, stateci sempre vicini’
A due giorni dalla ripresa del campionato cadetto, il nuovo coach dell’Acb Stefano Maccoppi fa il punto della situazione e presenta tre nuovi arrivi
© Regiopress, All rights reserved