laRegione
perseguitava-emma-raducanu-35enne-condannato-per-stalking
Keystone
Emma Raducanu in occasione della vittoria all’Us Open 2021
23.02.22 - 18:49
Aggiornamento: 19:07

Perseguitava Emma Raducanu: 35enne condannato per stalking

L‘uomo è arrivato più volte fino a casa della giovane tennista e in un’occasione aveva rubato una scarpa ’per ricordo’, pensando fosse della campionessa

Un uomo di 35 anni che perseguitava Emma Raducanu, fino a casa della tennista a Londra, è stato sanzionato con il divieto di avvicinare la vincitrice dell’Us Open 2021, per almeno cinque anni. Lo ha stabilito oggi un tribunale britannico.

Amrit Magar, un ex fattorino, tra novembre e dicembre 2021 era andato tre volte a casa della giocatrice 19enne. L’uomo aveva decorato un albero del giardino e aveva lasciato un mazzo di fiori, con un biglietto sul quale aveva scritto che Emma "merita l’amore".

Originario del Nord-Est di Londra, Magar aveva inoltre inviato alla campionessa britannica un disegno, per indicarle le 23 miglia (37 chilometri) che lui aveva percorso a piedi, per rendersi a casa della giovane, che si trova invece nel Sud-Est della capitale inglese.

Stando al tribunale di Bromley (Sud-Est di Londra), Emma Raducanu ha avuto l’impressione che la sua "libertà le fosse stata tolta e che doveva costantemente guardarsi le spalle", per assicurarsi che non fosse seguita.

Riconosciuto colpevole di stalking, il mese scorso, a Magar è stato comunicato oggi il divieto di avvicinare Emma Raducanu per un periodo di cinque anni. L’uomo non può dunque contattare la tennista né i suoi genitori; deve inoltre stare a una distanza di almeno un miglio (1,6 km) dalla strada in cui abita, così come dalle strutture sportive in cui la 19enne disputa tornei o si allena.

Stando al procuratore Denise Clewes, l’attuale numero 12 della classifica mondiale "ha forti timori quando esce" e "i suoi genitori sono reticenti a lasciarla sola fuori casa".

Magar era stato arrestato quando il padre dell’atleta, allarmato per la presenza dell’uomo rilevata da una telecamera di sorveglianza, aveva notato che mancava una delle sue scarpe sportive che aveva lasciato fuori casa. Lo stalker aveva indicato alle autorità di essere stato "attratto" da Raducanu, "in ragione della sua celebrità dopo la vittoria all’Us Open"; e di aver preso la scarpa "come ricordo", pensando che appartenesse alla tennista.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
condanna emma raducanu perseguitare stalker
Potrebbe interessarti anche
TENNIS
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
ATLETICA
55 min
Athletissima, il cast è definito
Grandi nomi come sempre al meeting losannese del 26 agosto
Tennis
1 ora
Toronto, Bencic elimina Serena Williams
Vittoria facile per la sangallese, che liquida la statunitense 6-2, 6-4
Calcio
7 ore
Torna la Serie A fra novità e vecchi difetti
Sabato ricomincia il campionato italiano, che rimane interessante malgrado l’innegabile declino evidenziato negli ultimi anni
calcio
14 ore
All’Eintracht non riesce la sorpresa, la Supercoppa è del Real
Djibril Sow e compagni sconfitti a Helsinki per 2-0 dalle reti di David Alaba e del solito Karim Benzema
atletica
15 ore
Angelica Moser verso gli Europei con qualche dubbio
A Montecarlo l’elvetica deve accontentarsi di salire a 4,36 m nel salto con l’asta. Mentre Fraser-Pryce e Kipyegon regalano spettacolo
atletica
16 ore
Ajla Del Ponte vola in Baviera
La ticinese si prende il ticket per gli Europei, grazie all’11”30 firmato a Langenthal, dove precede Frey di 4 centesimi
nuoto
18 ore
Ponti e Desplanches capifila di una Svizzera ambiziosa
Agli Europei di Roma, la delegazione svizzera punta a ripetere gli ottimi risultati dell’anno scorso a Budapest. Sperando che il Covid non sia d’intralcio
Calcio
18 ore
Lanciata la Super Lega africana
Obiettivo del nuovo torneo è accrescere l’attrattività del calcio continentale
basket
19 ore
‘Abbiamo fatto scelte diverse rispetto al passato’
Robbi Gubitosa e la Sam Massagno vogliono reagire a una stagione che non li ha visti conquistare nemmeno un titolo. Partendo con due stranieri.
calcio
19 ore
Un Lugano incerottato a caccia di miracoli
I bianconeri impegnati domani a Netanya devono ribaltare il 2-0 subito a Cornaredo. Ma le molte assenze rendono l’impresa ancor più complicata
© Regiopress, All rights reserved