laRegione
03.02.22 - 08:25
Aggiornamento: 16:59

Djokovic, la Procura serba giudica validi i test molecolari

I risultati degli esami di dicembre erano stati presentati dal tennista per l’esenzione dalla vaccinazione anti-Covid in vista degli Australian Open

Ats, a cura de laRegione
djokovic-la-procura-serba-giudica-validi-i-test-molecolari
Keystone
Novak Djokovic dopo l’atterraggio a Belgrado (Serbia) a seguito dell’espulsione dall’Australia

Non si è ancora conclusa la vicenda che ha visto protagonista Novak Djokovic lo scorso mese. Il tennista era stato espulso dall’Australia per non essere vaccinato e non aver presentato prove valide, secondo le autorità locali, di un’avvenuta guarigione.

La Procura della repubblica a Belgrado ha stabilito che erano validi i test molecolari con risultato positivo forniti dal tennista e risalenti a dicembre. Djokovic aveva presentato i documenti per essere esentato dall’obbligo di vaccinazione anti-Covid. Questo in vista della sua partecipazione il mese scorso agli Australian Open a Melbourne.

I giudici serbi, riferiscono i media, hanno in tal modo respinto la denuncia di falsificazione dei test presentata nei confronti del numero uno del tennis mondiale, poi obbligato a lasciare l’Australia al termine di una querelle giudiziaria protrattasi per una decina di giorni.

È stato accertato, sulla base di un’analisi e verifiche condotte dal ministero della sanità, che “Novak Djokovic è stato sottoposto a test più volte, e che i certificati di tali test del 16 dicembre e del 22 dicembre 2021 sono validi” ha riferito la Procura.

Leggi anche:

Djokovic bloccato in aereo: visto di ingresso rifiutato

Game, set, match: Djokovic sarà espulso dall’Australia

Caso Djokovic: ‘esentato perché ha avuto il Covid a dicembre’

Potrebbe interessarti anche
TENNIS
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Tennis
3 ore
Bollettieri, il fabbricatore di campioni
Vita, metodi, successi e segreti del più celebre allenatore della storia del tennis, scomparso pochi giorni fa a 91 anni
gallery
sci freestyle
5 ore
L’addio di Nicole Gasparini alle gobbe: ‘Non ne avevo più’
La 25enne ticinese si ritira: ‘Un po’ di paura del cambiamento c’è, ma ora mi accorgo di aver vissuto moltissime esperienze’.
I mondiali dal divano
5 ore
Siamo tutti marocchini (almeno una volta nella vita)
La vittoria del Marocco contro la Spagna può anche essere vissuta come una sorta di rivalsa dei migranti contro i padroni di casa
Volley
12 ore
Alla Riveraine il Lugano sfiora uno storico successo
Grande reazione delle ragazze di Apostolos Oikonomou sul campo del capolista Neuchâtel, che (a fatica) riesce a spuntarla soltanto al tiebreak
Qatar 2022
15 ore
Messi: ‘I tifosi ci danno la carica’
La Pulce ricorda l’importanza dei supporter alla vigilia del quarto di finale contro l’Olanda
unihockey
15 ore
Solo il Ticino di Tomatis festeggia il successo
I rossoblù sconfiggono il Langenthal Aarwangen, ma poi si arrendono all’Eggiwil. Verbano battuto da Thun e Grünenmatt.
Qatar 2022
16 ore
Brasile-Croazia, classe contro compattezza
Nel primo quarto di finale, i balcanici affrontano i lanciatissimi sudamericani
Tennis
16 ore
Wawrinka spianatutto, dopo Berrettini sconfigge anche Rublev
Il vodese si regala le semifinali al torneo esibizione negli Emirati Arabi, dove domani contenderà al russo Daniil Medvedev il posto nell’atto decisivo
Hockey
17 ore
Ambrì, il ritorno (inatteso) di Claude Julien
Da domani, e per una dozzina di giorni, il sessantaduenne tecnico che si è fatto un nome nella Nhl tornerà a dispensare consigli alla Gottardo Arena
qatar 2022
17 ore
La Nazionale è ritornata in Svizzera
Giocatori e staff sono atterrati a Kloten, dove sono stati accolti da amici, parenti e tifosi
© Regiopress, All rights reserved