laRegione
Juventus
2
Lazio
2
fine
(2-0)
niente-impresa-per-henri-laaksonen-battuto-da-medvedev
Ci ha provato (Keystone)
18.01.22 - 07:18
Aggiornamento : 14:54

Niente impresa per Henri Laaksonen, battuto da Medvedev

Il russo, numero 2 al mondo, mette fine ai sogni di gloria dello sciaffusano agli Australian Open. Eliminate anche Vögele e Golubic

Niente miracolo per Henri Laaksonen: il numero 91 delle gerarchie mondiali, non è infatti riuscito a creare la sorpresa nella seconda giornata degli Australian Open. Alla Rod Laver Arena, lo sciaffusano è stato logicamente sconfitto – in tre set: 6-2 6-4 7-6 (7/3) dal numero 2 al mondo (e grande favorito al successo dopo l’esclusione di Djokovic) Daniil Medvedev.

Sebbene abbia esordito centrando il break nel primo game del confronto, e più in là sia arrivato pure a due scambi dal vincere il terzo set (sul 5-4 30-30) col russo alla battuta, Laaksonen non è riuscito ne colpacco. Anche perché Medvedev non è mai parso in difficoltà. La rirprova l’ha fornita proprio in quel delicato frangente nel corso del decimo game del terzo set, chiuso con freddezza.

Complessivamente, l’elvetico ha addizionato 46 errori non forzati, mostrando comunque la consistenza necessaria per spingere al limite un giocatore del calibro di Daniil Medvedev. L’unico svizzero presente nel tabellone principale nel singolare maschile ha poi chiuso la sua avventura agli Australian Open con tre errori non forzati consecutivi nel tie-break del terzo che hanno dato al suo avversario tre match point; al russo è poi bastato il primo per chiudere i conti in 1h54’ di gioco.

In campo femminile, Stefanie Vögele (Wta 145) è pure lei stata costretta alla resa contro un’altra russa: Daria Kasatkina. L’argoviese è stata battuta 6-3 6-1 dalla numero 25 al mondo. Poco dopo, medesimo destino è toccato a Viktorija Golubic,sconfitta dalla cinese Zhang Shuai con il punteggio di 6-3 6-4. Contro un’avversaria meno quotata di lei, la 29enne zurighese non è mai stata in partita, trovando il break unicamente sul 2-2 nel secondo set. E dopo aver annullato tre match point, alla fine ha dovuto arrendersi all’asiatica. Sei volte presente agli Australian Open, la numero 3 elvetica in carriera è sempre stata bocciata al suo primo impegno.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
daniil medvedev daria kasatkina henri laaksonen stefanie vögele tennis

TENNIS: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
TENNIS
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
HOCKEY
2 ore
Dario Simion e il formato Nhl. ‘Ma adesso la mia testa è qui’
Il ticinese si gode il momento in un finale di stagione travolgente, oltre alla stima di Patrick Fischer. ‘A Zugo Dan Tangnes non mi dava pace’.
Tennis
2 ore
La maledizione di Thiem: ancora fuori al primo turno
Di ritorno dopo 9 mesi di stop, l’austriaco ex numero 3 al mondo non riesce più a vincere: a Ginevra è stato battuto in due set dall’italiano Cecchinato
Calcio
3 ore
Fc Lugano, ora spetta al club la giocata vincente
Dopo il capolavoro di staff e giocatori capaci di conquistare la Coppa, tocca ai nuovi dirigenti trovare il mondo giusto per cavalcare l’entusiasmo.
Hockey
5 ore
L’ultima volta di René Matte. ‘Dopo questa lascio’
Vice di Bozon sulla panchina della Francia ai Mondiali e assistente di Cereda in campionato su quella dell‘Ambrì. ‘Luca è il mio capo, ma anche un amico’
Hockey
6 ore
La spedita marcia canadese: ai Mondiali è tre su tre
Dopo tedeschi e italiani la selezione di Julien sconfigge anche la Slovacchia, mentre la Germania conquista tre punti pesanti contro una buona Francia
Hockey
7 ore
Nazionale, Fischer conta anche su Miranda e Riat
Dopo i forfait (obbligati) di Fiala e Niederreiter, il selezionatore completa il contingente rossocrociato al Mondiale alla vigilia della terza uscita
HOCKEY
7 ore
Conferenza di Cereda prima, partita sullo schermo gigante poi
Martedì alle 18.15 l’allenatore dell’Ambrì parlerà sul tema ‘La creazione di uno spirito vincente. Dove va l’hockey moderno?’. Poi Svizzera-Kazakistan
Hockey
7 ore
Il Mondiale di Davide Fadani: ‘La salvezza a ogni costo’
Il 21enne portiere del Lugano morde il freno alla vigilia della sfida con i danesi. ‘Ora mi sento bene e voglio giocare. Ma già essere qui è incredibile’
BASKET
9 ore
Il muro è vicino, o si vince o ci si schianta
La Spinelli Massagno (sotto 2-1) impegnata a Neuchâtel in gara 4 delle semifinali. Coach Gubitosa: ‘Assieme è più facile imporsi’
hockey
1 gior
La Svizzera s’impone in scioltezza
Anche la seconda uscita mondiale sorride a Thürkauf e soci. Danimarca sconfitta 6 a 0. Un gol e tre assist di Malgin
© Regiopress, All rights reserved