laRegione
29.09.21 - 11:54
Aggiornamento: 14:01

Il colpo più importante di Roger? A Parigi, contro Haas

Federer attribuisce alla palla di break concessa ma annullata al terzo set contro Tommy Haas al Roland Garros del 2009 (poi vinto) una valenza fuori dal comune

Ats, a cura de laRegione
il-colpo-piu-importante-di-roger-a-parigi-contro-haas

In un’intervista a Gq, Roger Federer ha individuato nella palla break concessa ma annullata contro Tommy Haas al Roland Garros del 2009 (poi vinto) il colpo più importante della sua straordinaria carriera. Il basilese in quell’anno vestiva i panni del favorito dopo le eliminazioni di Novak Djokovic e, soprattutto, Rafael Nadal. L’occasione di mettere le mani anche sullo Slam a lui più indigesto, quello sulla terra rossa parigina, era ghiottissima. Negli ottavi di finale, però, ha rischiato di compromettere tutto, contro il citato Haas. Federer si ritrovò sotto 6-7 5-7 3-4, con una palla di break a favore del tedesco. Sulla risposta incrociata di Haas, Roger rispose da campione mandando la pallina sulla riga e cancellando il break che ne avrebbe quasi senza dubbio decretato la sconfitta in tre frazioni. Grazie a quel colpo, la partita svoltò, l’elvetico si impose in cinque set e sullo slancio andò a conquistare il trofeo, battendo in finale il giustiziere di Rafa Nadal, lo svedese Robin Söderling. Quel giorno raggiunse a quota 14 Slam Pete Sampras, fino ad allora detentore del record di Slam. «Dopo quel colpo la partita è cambiata», ha ricordato Federer, il quale ha poi ammesso serenamente che «se la pallina non avesse toccato la riga, l’avrei certamente persa».

Potrebbe interessarti anche
TENNIS
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
CROSS
27 min
Roberto Delorenzi vince a Moghegno
La prova generale dei Campionati svizzeri di cross 2024 nobilitata dalla presenza di alcuni talenti confederati protagonisti delle prove di Cross Cup
BASKET
2 ore
Juwann James, quando il senso del dovere è più forte del dolore
Asterischi a margine della finale di Sbl Cup vinta dalla Spinelli Massagno. Lo statunitense avrebbe meritato il riconoscimento di Mvp
COSE DELL’ALTRO MONDO
3 ore
Eagles e Chiefs staccano il biglietto per il Super Bowl
Philadelphia supera San Francisco colpito dalla sfortuna, Kansas City si prende la rivincita su Cincinnati grazie a uno stupido fallo
Hockey
4 ore
Il Davos rinforza la difesa con Aaron Irving
Il ventiseienne canadese arriva dal SaiPa in Finlandia e si è accordato con i gialloblù fino al termine della stagione
Calcio
7 ore
Un mese di stop per Allan Arigoni
Il terzino del Lugano ha subito una lussazione acromion-clavicolare di secondo grado della spalla sinistra
IL DOPOPARTITA
18 ore
Sono le situazioni a rendere speciale il ‘Rappi’
Un ottimo Lugano costretto alla resa dal powerplay sangallese. Gianinazzi: ‘Dobbiamo crescere in boxplay e stare alla larga dalla panchina’
HOCKEY
19 ore
Il powerplay del Rapperswil è micidiale, Lugano battuto
La trasferta sangallese ha interrotto la striscia positiva dei bianconeri, sconfitti per 5-2 dagli uomini allenati da Stefan Hedlund
VOLLEY
20 ore
Sconfitto in campionato, il Lugano si rifà in Coppa
Le bianconere cedono strada all’Aesch Pfeffingen, prima di conquistare il biglietto per le semifinali nell’inedito derby con le ragazze di Bellinzona
BASKET
23 ore
La Coppa della Lega è della Spinelli Massagno
A Montreux si è imposta 73-69 contro il Vevey, grazie a una grande prova di Marko Mladjan, Williams e Galloway. Infortunio per Sefolosha
IL DOPOPARTITA
1 gior
L’Ambrì oltre i tre punti. ‘Abbiamo ritrovato la costanza’
I biancoblù rientrano da Langnau con tre punti d’oro sulla strada verso i preplayoff. ‘Ma restano altre 11 battaglie. Rüfenacht? Fisicamente è messo bene’
© Regiopress, All rights reserved