laRegione
Tennis
13.07.18 - 20:520
Aggiornamento : 21:42

Kevin Anderson l'ha vinta con la sinistra, dopo 6h36'

Al sudafricano la seconda partita più lunga della storia: 6 ore e 36 minuti per venire a capo dell'americano Isner, quello che nel 2010 giocò 11 ore e 5 minuti

Dopo 6 ore e 27' di gioco, sul 24-24 0-15 servizio Isner, Kevin Anderson ha vinto il match, e lo ha fatto con la sinistra. Sì, con la sinistra, con cui, rialzatosi da terra, ha ripreso la racchetta in mano e mandato la palla di là in qualche modo, per continuare lo scambio e ottenere in seguito uno 0-30 che ha poi tramutato nel break del 25-24, diventato il definitivo 26-24 che ha promosso il sudafricano alla prima finale a Wimbledon, la seconda finale della carriera dopo quella degli Us Open dello scorso anno, dove fu preso a pallate da Rafael Nadal. Semplicemente folle l'andamento della prima semifinale che sorride a Anderson ed elimina il pur valido John Isner dopo 6 ore e 36 minuti, la seconda partita più lunga della storia del tennis, seconda solo a quel famoso 70-68 al quinto set (dopo 11 ore e 5 minuti) che vide lo stesso americano impegnato contro il francese Mahut, nel 2010.

Tags
minuti
sinistra
anderson
kevin anderson
isner
dopo ore
kevin
TOP NEWS Sport
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile