laRegione
Lucerna
1
Young Boys
1
fine
(1-0)
Winterthur
1
Lugano
0
fine
(1-0)
Thun
1
Xamax
0
fine
(0-0)
Fiorentina
1
Bologna
1
1. tempo
(1-1)
Zurigo
1
Ambrì
2
fine
(0-0 : 0-0 : 1-1 : 0-1)
Kloten
3
Berna
2
fine
(1-0 : 2-2 : 0-0)
Ginevra
Friborgo
20:00
 
GCK Lions
2
Winterthur
1
3. tempo
(0-1 : 0-0 : 2-0)
Ticino Rockets
2
Langenthal
2
3. tempo
(0-1 : 1-1 : 1-0)
Visp
5
Olten
1
3. tempo
(3-0 : 1-1 : 1-0)
La Chaux de Fonds
5
Dra.gosier-ga
5
3. tempo
(1-0 : 3-3 : 1-2)
Turgovia
2
Sierre
0
3. tempo
(1-0 : 0-0 : 1-0)
27.11.22 - 20:01
Aggiornamento: 22:17

Wendy, il gran giorno è arrivato. Ma lo deve condividere

Sulle nevi del Vermont la svittese centra infine un trionfo nello slalom che inseguiva da una vita. A far festa con lei, però, c’è anche Larson

wendy-il-gran-giorno-e-arrivato-ma-lo-deve-condividere
Keystone
Il mondo (o almeno metà) è ai suoi piedi

Sognava questo momento da una vita. Ma quando infine arriva, sulle nevi del Vermont, le stesse su cui il giorno prima aveva trionfato in gigante la nostra Lara Gut, Wendy Holdener quel primo successo in uno slalom di Coppa del mondo che inseguiva da tempo lo deve dividere con la svedese Swenn Larsson. Lei che a sua volta, altrimenti non sarebbe un finale perfetto, non era mai riuscita prima d’ora a imporsi nel Circo bianco.

Un trionfo annunciato, quello di Wendy Holdener, perché era chiaro che prima o poi sarebbe arrivato, siccome la svittese da tempo tallona le maggiori protagoniste della specialità, e che infine si materializza negli Stati Uniti, patria di quella Mikaela Shiffrin che è senz’altro una delle più grandi slalomisti di tutti i tempi, ma che nell’occasione è costretta a masticare amaro in casa propria. Nonostante al momento di scattare dal cancelletto di partenza della seconda manche avesse trentotto centesimi di margine sull’elvetica, vantaggio che però è andato assottigliandosi a ogni rilevamento cronometrico, con la bionda principessa del Colorado che quand’ha tagliato il traguardo ha concesso quasi sei decimi all’elvetica.

Le suona a tutti, il Mozart di Hergiswil

Prima il terzo posto nella libera del sabato, poi il trionfo nel superG della domenica sul pendio canadese di Lake Louise. È l’ennesimo weekend da incorniciare per Marco Odermatt, uomo a cui davvero tutto è dovuto in questo inizio di stagione: tre corse, due successi cristallini e uno scintillante terzo posto. Il Mozart di Hergiswil anche stavolta dimostra di essere il migliore, lasciando soltanto le briciole ad Aleksander Aamodt Kilde (+ 0’’37) e a Matthias Mayer (+0’’78), confortando così il primato nella generale di Coppa del mondo in cui il nidvaldese vanta già 260 punti su 300 possibili.

È l’ennesimo momento di gloria in un weekend rossocrociato che ha avuto un unico neo, la brutta uscita di pista di Mauro Caviezel, finito a tutta velocità nelle reti di protezioni: il grigionese è riuscito a rimettersi in piedi da solo, anche se è poi stato piazzato su una barella per il trasporto fino all’arrivo, da dove è poi stato dirottato all’ospedale per accertamenti: sulle sue condizioni ne si saprà di più nelle prossime ore.

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
CALCIO
17 min
Un gol di Di Giusto affossa le ambizioni del Lugano
Bianconeri battuti dal Winterthur al termine di una prestazione poco brillante, ma nella quale qualche occasione per il pareggio c’è comunque stata
Hockey
43 min
A Zurigo l’Ambrì vince la battaglia dei nervi
I biancoblù ottengono la vittoria all’overtime dopo un match poco spettacolare ma comunque giocato con buona solidità difensiva. Decide tutto Chlapik
CICLOCROSS
1 ora
Van der Poel batte Van Aert e torna campione del mondo
A Hoogerheide, l’olandese vince l’eterno duello con il rivale belga e conquista il suo quinto titolo, succedendo nell’albo d’oro al britannico Pidcock
Calcio
2 ore
Bellinzona ancora senza identità
I granata cedono alla distanza anche contro il Wil e le parti alte della classifica si fanno sempre più lontane
SCI NORDICO
4 ore
Trionfo di Alessandro Vanzetti in Val Bedretto
L’esponente del Simano vince il tradizionale concorso del Pizzo Rotondo, mentre fra le donne ottimo secondo posto per Natascia Leonardi
Hockey
21 ore
Grazie a Klok il Lugano decolla e atterra sopra il Kloten
Dopo lo Zugo, i bianconeri mettono sotto anche gli Aviatori e salgono al nono posto in classifica, strappandolo proprio alla formazione zurighese
Tennis
21 ore
Stan ottiene il punto decisivo: Svizzera alle finali di Davis
In svantaggio 2-1 dopo la sconfitta nel doppio, i rossocrociati ribaltano la sfida con la Germania grazie ai successi di Hüsler e Wawrinka
Sci
1 gior
A Chamonix lo slalom parla svizzero: primo Zenhäusern, 3° Yule
Due svizzeri sul podio dello slalom per la prima volta dal 1978. Fuori il francese Noel, in testa dopo la prima manche. Primo podio greco con Ginnis
IL DOPOPARTITA
1 gior
‘Volevamo questa reazione’. E il Lugano torna decimo
I bianconeri battono lo Zugo per la quarta volta (su quattro) e si riscattano dopo la partitaccia con il Friborgo. Guerra: ‘Ma non è ancora finita’
IL DOPOPARTITA
1 gior
Ambrì ancora beffato. ‘Sono tre punti buttati’
I biancoblù pagano il 2-0 e vengono sconfitti dall’Ajoie nonostante un largo dominio. Chlapik: ‘Usiamo la rabbia per reagire a Zurigo’.
© Regiopress, All rights reserved