laRegione
SALTO CON GLI SCI
03.11.22 - 11:46
Aggiornamento: 15:04

La Svizzera si affida a Deschwanden in una stagione infinita

Nel fine settimana il prologo di Cdm a Wisla, pensato per avere una finestra tivù prima dei Mondiali di calcio. Così, l’inverno si allunga di 150 giorni

la-svizzera-si-affida-a-deschwanden-in-una-stagione-infinita

Gli specialisti del salto con gli sci partono questo fine settimana a Wisla, in Polonia, per la stagione più lunga della loro storia. Per il momento, solo Gregor Deschwanden rappresenta le speranze svizzere. «Sono fiducioso e sono convinto di essermi concentrato sulle cose giuste in allenamento», afferma Deschwanden. Ma ha l’aria di chi non è propriamente convinto. E difficilmente potrebbe esserlo per davvero: il lucernese non sa bene dove situarsi a livello internazionale a causa della mancanza di concorrenza interna. Killian Peier è assente dall’estate a causa di un’infiammazione del tendine rotuleo, Dominik Peter sta saltando a un livello inferiore e Simon Ammann non compare nemmeno sul trampolino, eccezion fatta per i Campionati svizzeri. «Questo è uno svantaggio – ammette Deschwanden, il quale, di recente si è allenato a Oberstdorf con la squadra tedesca –. I risultati non erano così malvagi, ma ho ancora compiti da finire».

Parole che lasciano supporre un posizionamento nella pancia del gruppo a livello internazionale. Deschwanden, probabilmente, non lotterà mai per il podio. Tuttavia, lo scorso inverno ha ottenuto tre dei suoi dieci migliori risultati in Coppa del mondo. Se il 31enne si presenterà con la forma dell’anno scorso, potrebbe anche togliersi qualche soddisfazione.

«Un buon inizio a Wisla farebbe bene al morale. Ma non possiamo aspettarci nulla di più», dice il leader della squadra svizzera. Dopo il prologo in Polonia, gli atleti avranno a disposizione un ulteriore mese e mezzo per mettere insieme tutti i pezzi del puzzle prima di affrontare i primi appuntamenti di rilievo della stagione: il concorso di Engelberg e la Tournée dei Quattro trampolini.

Dopo il weekend di Wisla, gli atleti torneranno ad allenarsi. Questa data anticipata con concorsi sia sabato, sia domenica sembra essere stata pensata per ottenere un’interessante finestra televisiva prima della Coppa del mondo di calcio. Questo inizio anticipato prolunga l’inverno del salto con gli sci di 150 giorni. L’ultimo appuntamento si terrà il 2 aprile a Planica, dove un mese prima si terranno anche i Mondiali di sci nordico.

Il giapponese Ryoyu Kobayashi, vincitore lo scorso inverno di otto gare di Coppa del mondo e trionfatore della Tournée, sarà l’uomo da battere. Ma bisognerà fare i conti anche con norvegesi, sloveni, tedeschi e polacchi.

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
IL DOPOPARTITA
2 ore
‘Volevamo questa reazione’. E il Lugano torna decimo
I bianconeri battono lo Zugo per la quarta volta (su quattro) e si riscattano dopo la partitaccia con il Friborgo. Guerra: ‘Ma non è ancora finita’
IL DOPOPARTITA
3 ore
Ambrì ancora beffato. ‘Sono tre punti buttati’
I biancoblù pagano il 2-0 e vengono sconfitti dall’Ajoie nonostante un largo dominio. Chlapik: ‘Usiamo la rabbia per reagire a Zurigo’.
Tennis
3 ore
Davis, dopo il venerdì Svizzera e Germania sull’1-1
Il successo di Hüsler non basta: nulla da fare per Stan Wawrinka nel duello con il numero uno tedesco Alexander Zverev
Hockey
4 ore
Ambrì, una sconfitta che non ci voleva
La compagine biancoblù si è inchinata all’Ajoie davanti ai propri tifosi: all’overtime decide tutto un gol di Frossard.
Hockey
4 ore
Il Lugano rialza la testa a Zugo e torna a casa con tre punti
Gli uomini di Luca Gianinazzi riescono nuovamente a prevalere sui campioni svizzeri: 4-1 il risultato finale alla BossardArena
CALCIO
9 ore
Il nuovo ‘Nacho’ ha sete di riscatto
Dopo un anno difficile sul piano personale e deludente in campo, Ignacio Aliseda è tornato sereno: ‘Voglio mostrare al Lugano tutte le mie qualità’
Formula 1
9 ore
La Ford torna in Formula 1 con la Red Bull
Il costruttore automobilistico statunitense fra tre anni farà ritorno nel Circus che aveva abbandonato nel 2004
sci nordico
10 ore
A Dobbiaco cade Nadine Fähndrich
La lucernese fuori in semifinale (come Valerio Grond tra gli uomini) e perde la testa della Coppa del mondo di sprint
ATLETICA
10 ore
Sepulveda Moreira e Tahou brillano nei 60 metri
Ai campionati ticinesi di sprint e ostacoli che a Locarno hanno chiuso la stagione indoor
Basket
10 ore
Domenica di festa per la Sam, per il Lugano invece cerotti
A Nosedo arriva il Monthey, nel pomeriggio in cui verrà celebrato il trionfo in Coppa. I Tigers, invece, vanno a Nyon. ‘Siamo in emergenza’
© Regiopress, All rights reserved