laRegione
SCI ALPINO
20.03.22 - 13:29
Aggiornamento: 17:25

A Tessa Worley la Coppa del mondo di gigante

A Courchevel la francese (4ª) ha approfittato di una seconda manche non riuscita da parte di Mikaela Shiffrin per aggiudicarsi il globo di cristallo

a-tessa-worley-la-coppa-del-mondo-di-gigante

È finita con la gioia di Tessa Worley la stagione 2021-22 di Coppa del mondo al femminile. Davanti al pubblico di casa, la francese ha conquistato l’ultima Coppa di specialità ancora in palio, quella del gigante. A Courchevel la gara è stata vinta dall’italiana Federica Brignone, davanti alla connazionale Marta Bassino: per la Worley il quarto posto è stato sufficiente, anche perché la statunitense Mikaela Shiffrin, chiaramente al comando dopo la prima prova e virtualmente in testa alla classifica di specialità, ha completamente ceduto nella seconda manche ed ha chiuso al settimo posto.

Leader della classifica prima dell’ultima prova, la svedese Sara Hector si è dovuta accontentare di un deludente 14º rango. La campionessa olimpica ha così chiuso a 27 punti dalla Worley, la quale a 32 anni conquista un secondo globo di specialità dopo quello del 2017.

La migliore delle elvetiche è stata Michelle Gisin con un sesto posto per molti versi inaspettato dopo la spettacolare caduta nello slalom di sabato. L’obvaldese è riuscita a chiudere in bellezza la stagione, nonostante una contusione all’anca. Non le è nemmeno mancato molto per salire una volta di più sul podio, visto il contenuto ritardo (0"26) dalla slovacca Petra Vlhova. Quinta dopo la prima discesa, Lara Gut-Behrami non ha trovato il giusto feeling con il secondo percorso e alla fine si è dovuta accontentare della nona posizione, a chiusura di una stagione che non le ha regalato le soddisfazioni desiderate in Coppa del mondo, ma l’oro olimpico nel superG e il bronzo nel gigante.

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
IL DOPOPARTITA
4 ore
‘Volevamo questa reazione’. E il Lugano torna decimo
I bianconeri battono lo Zugo per la quarta volta (su quattro) e si riscattano dopo la partitaccia con il Friborgo. Guerra: ‘Ma non è ancora finita’
IL DOPOPARTITA
4 ore
Ambrì ancora beffato. ‘Sono tre punti buttati’
I biancoblù pagano il 2-0 e vengono sconfitti dall’Ajoie nonostante un largo dominio. Chlapik: ‘Usiamo la rabbia per reagire a Zurigo’.
Tennis
5 ore
Davis, dopo il venerdì Svizzera e Germania sull’1-1
Il successo di Hüsler non basta: nulla da fare per Stan Wawrinka nel duello con il numero uno tedesco Alexander Zverev
Hockey
6 ore
Ambrì, una sconfitta che non ci voleva
La compagine biancoblù si è inchinata all’Ajoie davanti ai propri tifosi: all’overtime decide tutto un gol di Frossard.
Hockey
6 ore
Il Lugano rialza la testa a Zugo e torna a casa con tre punti
Gli uomini di Luca Gianinazzi riescono nuovamente a prevalere sui campioni svizzeri: 4-1 il risultato finale alla BossardArena
CALCIO
10 ore
Il nuovo ‘Nacho’ ha sete di riscatto
Dopo un anno difficile sul piano personale e deludente in campo, Ignacio Aliseda è tornato sereno: ‘Voglio mostrare al Lugano tutte le mie qualità’
Formula 1
10 ore
La Ford torna in Formula 1 con la Red Bull
Il costruttore automobilistico statunitense fra tre anni farà ritorno nel Circus che aveva abbandonato nel 2004
sci nordico
11 ore
A Dobbiaco cade Nadine Fähndrich
La lucernese fuori in semifinale (come Valerio Grond tra gli uomini) e perde la testa della Coppa del mondo di sprint
ATLETICA
11 ore
Sepulveda Moreira e Tahou brillano nei 60 metri
Ai campionati ticinesi di sprint e ostacoli che a Locarno hanno chiuso la stagione indoor
Basket
12 ore
Domenica di festa per la Sam, per il Lugano invece cerotti
A Nosedo arriva il Monthey, nel pomeriggio in cui verrà celebrato il trionfo in Coppa. I Tigers, invece, vanno a Nyon. ‘Siamo in emergenza’
© Regiopress, All rights reserved