laRegione
DJOKOVIC N. (SRB)
1
NISHIOKA Y. (JPN)
0
2 set
(6-3 : 2-0)
VOLYNETS K. (USA)
1
GOLUBIC V. (SUI)
0
2 set
(6-2 : 2-1)
Canada
2
Danimarca
3
fine
(0-2 : 1-0 : 1-1)
Austria
5
Gran Bretagna
3
fine
(0-1 : 0-1 : 5-1)
lara-gut-behrami-positiva-al-covid-e-in-isolamento
17.12.21 - 16:08
Aggiornamento : 19:33

Lara Gut-Behrami positiva al Covid e in isolamento

La ticinese dovrà saltare le gare di Coppa del mondo previste nel weekend a Val d’Isère e quelle della prossima settimana a Courchevel

Non era riuscita la bruttissima caduta di domenica a St. Moritz a fermare Lara Gut-Behrami, ce l’ha fatta il Covid. Sì, perché la ticinese è risultata positiva al coronavirus. E come lei altri due membri della delegazione rossocrociata (uno dei quali secondo la Rsi sarebbe il papà/allenatore Pauli) che si trova a Val d’Isère per le prove della Coppa del mondo femminile (una discesa domani e un superG domenica). Lo ha annunciato Swiss-Ski, precisando come le tre persone dopo aver accusato leggeri sintomi influenzali hanno lasciato la Francia per rientrare in Svizzera, dove i test Pcr a cui si sono sottoposte hanno dato esito positivo. La 30enne cresciuta a Comano si trova quindi in isolamento e salterà sicuramente le prove del weekend, così come quelle della settimana prossima a Courchevel (due slalom giganti il 21 e 22 dicembre), mentre si spera possa rientrare per il gigante in programma a Lienz il 28 dicembre. Hanno per contro dato esito negativo i test effettuati su tutti gli altri membri della squadra elvetica presenti a Val d’Isère e che potranno quindi presentarsi al cancelletto di partenza.

Prima le rassicurazioni, poi l’assenza forzata

Pensare che Gut-Behrami, reduce come detto dalla rovinosa uscita di pista nell’ultimo superG in Engadina – il giorno dopo aver colto la sua 33esima vittoria in Coppa del mondo, aveva perso il controllo degli sci finendo prima nelle reti di protezione e poi oltre, nella neve fresca, salvo poi arrivare comunque al traguardo sulle sue gambe –, aveva rassicurato sulle sue condizioni dapprima a parole, e in seguito nei fatti, ottenendo giovedì l’ottavo tempo (miglior rossocrociata) nel primo allenamento di discesa sulle nevi francesi. Il giorno dopo però, la ticinese non si è presentata al via della seconda sessione di prova, giustificando la mancata partenza dicendo di non sentirsi bene. Un’assenza poi spiegata dalla positività al Covid.

Ricordiamo che la vincitrice della Coppa del mondo generale del 2016, tornata sui suoi migliori livelli in una scorsa annata che l’aveva vista chiudere seconda sempre nella generale, prima nella classifica di superG e ottenere tre medaglie (due d’oro) ai Mondiali di Cortina, a inizio stagione aveva fatto parlare per l’iniziale ritrosia a vaccinarsi, tanto da mettere in dubbio la sua presenza nella tournée in Nord America, dove le autorità statunitensi e canadesi richiedevano la vaccinazione completa per entrare nei rispettivi Paesi. La prospettiva di perdere punti pesanti nella lotta per il grande globo di cristallo, nonché la consapevolezza che anche per i Giochi olimpici di Pechino del prossimo febbraio la vaccinazione sarà richiesta a tutti gli atleti (a meno di effettuare una quarantena di tre settimane), hanno però convinto la ticinese, che dopo aver ricevuto le due dosi tra ottobre e novembre, a inizio dicembre ha effettivamente preso parte alle tre gare sulle nevi di Lake Louise (sarebbe partita anche la settimana prima nel gigante di Killington, ma è stato annullato a causa del maltempo). Ironia della sorte, lo ha fatto debilitata da una forte influenza, dalla quale si è ripresa una volta rientrata in Europa. Giusto in tempo per vincere, cadere rovinosamente e finire in isolamento.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
covid fis lara gut-behrami

SPORT: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
CICLISMO
2 ore
Ellen van Dijk, l’ora al femminile ha un nuovo nome
Sulla pista del velodromo solettese di Grenchen, la trentacinquenne olandese ha battuto il primato della britannica Lowden: 49,254 metri
Calcio
3 ore
L’Fcl e una squadra da (ri)costruire, con il Crus e per l’Europa
Il giorno dopo la conclusione di una trionfale stagione, la società bianconera ha voluto fare il punto gettando già lo sguardo alla prossima annata
CALCIO
3 ore
Alex Frei è il nuovo allenatore del Basilea
L’ex attaccante rossoblù, fresco di promozione in Super League con il Winterthur, ha firmato un contratto di due anni con il club che lo ha lanciato
Tennis
3 ore
Stan Wawrinka deve già salutare il Roland Garros
Il 37enne vodese, rientrato sul circuito solo a fine marzo dopo oltre un anno di stop, è stato sconfitto al primo turno in quattro set dal francese Moutet
Hockey
4 ore
Nico Hischier, tutta la stoffa del capitano
Terzo elvetico ad avere la ‘C’ sulla maglia in Nhl dopo Streit e Josi, il ventitreenne vallesano si gode il ruolo di leader. ‘Ma non sono certo l’unico’
Hockey
4 ore
Helsinki, capolinea Italia (e miracolo Danimarca)
La selezione di Ireland e Huras perde il posto nell’élite, battuta 5-2 dal Kazakistan. Gli scandinavi, invece, battono nientemeno che il Canada
basket
4 ore
Il Riva è terzo. ‘E dire che per alcuni non avevamo stimoli’
Buona stagione della squadra di Valter Montini, nonostante le tante giovani in campo e qualche infortunio di troppo
Formula 1
23 ore
Verstappen e una serenità figlia (anche) della cura dei dettagli
Con la doppietta in Spagna le Red Bull hanno ripreso il comando del Mondiale ai danni di una Ferrari che ha tradito Leclerc sul più bello
Hockey
1 gior
La Svizzera e la rimonta della domenica: fanno sei su sei
Primo tempo pessimo, poi gli elvetici escono alla distanza e vincono 5-2. Ma perdono per strada Scherwey: per l’attaccante del Berna il Mondiale è finito
Calcio
1 gior
Acb, un bel successo per festeggiare la promozione
I granata, ormai certi della salita in Challenge League, battono 3-2 l’Étoile Carouge con un gol di Souza nel recupero.
© Regiopress, All rights reserved