laRegione
svizzera-un-pareggio-sul-quale-costruire
Russia 2018
04.06.18 - 05:500
Aggiornamento : 12.06.18 - 12:14

Svizzera, un pareggio sul quale costruire

La Nazionale di Petkovic chiude sull’1-1 l'amichevole di Villarreal contro la Spagna. In rete Odriozola nel primo tempo e Rodriguez nella ripresa

Se a contare fosse soltanto il risultato, la Svizzera tornerebbe da Villarreal nel ritiro di Lugano con un sorriso a 32 denti. Strappare un pareggio alla Spagna, una delle principali favorite per la conquista del titolo mondiale, non è cosa da poco. Ma nel calcio conta anche il livello della prestazione offerta, soprattutto nelle amichevoli, e allora diciamo pure che la Nazionale di Petkovic ha dimostrato di essere una spanna sotto quella di Lopetegui. La partita l’hanno fatta le furie rosse, le quali, a ben guardare, avrebbero chiaramente meritato il successo per la mole di gioco espressa e per le occasioni create. Certo, non si può pensare di andare in Spagna a dominare, a maggior ragione in quella che è stata l’ultima partita in terra spagnola di Andres Iniesta con la maglia giallorossa (ancora una volta il manchego ha disegnato calcio). Ma è pur vero che una prestazione migliore nel possesso palla, nel coraggio e in alcuni aspetti tecnici ci poteva anche stare.

La Svizzera ha ovviamente sofferto il palleggio degli iberici, i quali hanno mantenuto saldamente in mano il pallino del gioco. Soltanto lo spirito di sacrificio difensivo (ottima, ancora una volta, la prestazione del giovane Akanji) e alcuni provvidenziali ritorni in marcatura degli attaccanti hanno permesso di limitare a quello ottenuto da Odriozola i gol al passivo.

E se tutto sommato nei momenti di possesso palla della Spagna la Svizzera si è comportata piuttosto bene, altrettanto non si può dire nei frangenti in cui i rossocrociati avrebbero potuto far scattare la ripartenza. In queste circostanze è mancato un pizzico di coraggio, con i rossocrociati che hanno spesso preferito il passaggio a ritroso alla ricerca della profondità. E alla fine, complici troppi palloni sbagliati a centrocampo (da rivedere la prestazione di Zakaria, in campo al posto di Xhaka), quasi mai la Svizzera è riuscita a partire con la necessaria efficacia. Lo ha fatto, ad esempio, in occasione del gol di Rodriguez, facilitato, occorre dirlo, da un intervento incerto di De Gea su conclusione non trascendentale di Lichtsteiner, ma avrebbe potuto farlo anche in altre circostanze e questo è un aspetto sul quale Petkovic dovrà ancora lavorare, perché contro un avversario come il Brasile sarà fondamentale poter sfruttare tutte le occasioni a favore. Detto di Zakaria, non hanno convinto Seferovic, Drmic (nella ripresa), Dzemaili, mentre buone cose ha fatto la fascia sinistra, in particolare con Rodriguez e Zuber.

Alla fine, dunque, la Svizzera porta a casa un ottimo risultato nonostante una prestazione che sarebbe potuta essere migliore. Per l’autostima rossocrociata sicuramente un ottimo affare, da confermare venerdì contro il Giappone per lanciarsi nell’avventura mondiale convinti delle proprie possibilità.

La Svizzera farà ritorno a Lugano quest’oggi e in serata Vladimir Petkovic comunicherà la lista dei 23 che andranno in Russia. Oltre al portiere Kobel è molto probabile il taglio di Widmer e di Edimilson Fernandes.

SPORT: Risultati e classifiche

SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
CALCIO
10 ore
Shakthar troppo forte, il Basilea saluta l'Europa
A Gelsenkirchen nei quarti di finale renani battuti 4-1 dai campioni ucraini che hanno messo al sicuro la sfida già nei primi 22'. Lunedì semifinale contro l'Inter
HOCKEY
15 ore
Alessandro Chiesa non sarà più il capitano del Lugano
La società bianconera lo ha annunciato in un comunicato stampa. Il nome del sostituto del difensore verrà reso noto prima dell'inizio della regular season
CALCIO
18 ore
La Champions chiama, Neymar vuole rispondere
A via a Lisbona la Final 8, con una partita al giorno a iniziare da Psg - Atalanta. Gasperini: 'Bergamo merita una gioia speciale'
CICLISMO
18 ore
Delfinato, su e giù dalle montagne
Scatta domani la corsa francese, ridotta a cinque tappe, ma con tutti i pretendenti alla vittoria del Tour de France. Cinque giorni per testarsi in salita
CALCIO
20 ore
Scozia, il governo potrebbe fermare il campionato
Provvedimento allo studio sulla base di troppe violazioni delle norme sanitarie. Ultimo caso, quello del belga del Celtic, Boli Bolingoli
Gallery
Tennis
1 gior
Susan Bandecchi, decisiva tanto quanto Belinda
La 22enne ticinese ha apposto il proprio sigillo sul titolo interclub di Lega nazionale A del Tc Chiasso
Calcio
1 gior
Vaduz promosso, Thun retrocesso
Vittorioso 2-0 all'andata, l'undici del Principato viene sconfitto 4-3 dai bernesi, relegati in virtù della differenza reti nel doppio confronto
Calcio
1 gior
Basilea nei quarti di Europa League per tentare il colpaccio
Domani sera a Gelsenkirchen i renani di Marcel Koller affrontano il temibile Shakthar Donetsk
Calcio e hockey
1 gior
‘Il 50 per cento della capienza ce lo devono concedere’
È la misura chiesta sia dalla Lega di calcio sia dalla National e dalla Swiss League di hockey. Intervista ai rispettivi direttori, Claudius Schäfer e Denis Vaucher
Atletica
1 gior
100 storici per Ricky Petrucciani
Con 10''37 l'onsernonese ha abbattuto il leggendario primato cantonale dei 100 ottenuto nel 1970 al Weltklasse da Fabrizio Pusterla (10”49).
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile