laRegione
Lucerna
1
Young Boys
1
2. tempo
(1-0)
Winterthur
1
Lugano
0
2. tempo
(1-0)
Thun
1
Xamax
0
2. tempo
(0-0)
Fiorentina
0
Bologna
0
1. tempo
(0-0)
Zurigo
2
Ambrì
1
overtime
(0-0 : 0-0 : 1-1 : 1-0)
Kloten
3
Berna
2
2. tempo
(1-0 : 2-2)
GCK Lions
0
Winterthur
1
1. tempo
(0-1)
Ticino Rockets
0
Langenthal
2
2. tempo
(0-1 : 0-1)
Visp
3
Olten
0
1. tempo
(3-0)
La Chaux de Fonds
2
Dra.gosier-ga
2
2. tempo
(1-0 : 1-2)
Turgovia
1
Sierre
0
1. tempo
(1-0)
QATAR 2022
28.11.22 - 19:24
Aggiornamento: 20:34

Il gol di Casemiro infrange il sogno della Svizzera

Elvetici battuti all’83’ di una sfida giocata con ordine e sacrificio e che avrebbero meritato di chiudere in parità. Ora si decide tutto contro la Serbia

il-gol-di-casemiro-infrange-il-sogno-della-svizzera

Niente miracolo per la Svizzera. Contro il Brasile è giunta la prima sconfitta ai Mondiali in Qatar. Decisivo un gol di Casemiro all’83’, al termine di una sfida che i rossocrociati avrebbero anche meritato di chiudere in parità. Il successo permette ai verdeoro di qualificarsi per gli ottavi di finale, mentre la Svizzera il passaggio del turno se lo dovrà giocare venerdì sera contro la Serbia (20.00). Gli elvetici dovranno conquistare perlomeno un punto per essere sicuri di accedere alla fase a eliminazione diretta.

Non è stata una partita densa di emozioni, quella dello stadio 974. Forse complice il fatto che entrambe le squadre erano a conoscenza del pareggio mattutino della Serbia contro il Camerun, risultato che rendeva un eventuale nulla di fatto accettabile per entrambe, il ritmo è rimasto piuttosto basso dall’inizio alla fine. Colpa soprattutto del Brasile che non ha saputo dare verve alla sua manovra, visto che la Svizzera non aveva nessun interesse ad aumentare i giri del motore. Di conseguenza, anche le occasioni da rete non sono fioccate. La prima parata di Sommer è arrivata soltanto al 20’ su una conclusione al volo di Vinicius trovatosi colpevolmente solo.

La squadra di Yakin, è vero, sul fronte offensivo ha prodotto poco o nulla (l’assenza di Shaqiri ha tolto quel poco di fantasia e imprevedibilità delle quali questa squadra è dotata), ma ha comunque disputato un’ottima prestazione sia a centrocampo, sia in difesa, dove la coppia Akanji - Elvedi è sempre stata molto attenta, con Widmer meno presente sul piano offensivo, ma in grado di limitare una brutta bestia come Vinicius.

Nel corso della ripresa, il Brasile ha provato con qualche folata ad aumentare il ritmo, ma non è quasi mai riuscito a impensierire Sommer. Il quale è stato battuto una prima volta al 64’, sull’unico svarione del reparto arretrato. Tuttavia, l’avvio dell’azione che ha portato in gol Vinicius era stata viziata da un fuorigioco di rientro di Richarlison, prontamente segnalato dal Var. L’unica occasione ghiotta per la Svizzera era giunta una decina di minuti prima, con un traversone basso di Widmer, sul quale Rieder era stato anticipato.

All’83’, come detto, l’episodio decisivo: servizio di Rodrygo per Casemiro che all’interno del 16 metri ha battuto di prima intenzione un pallone andato a incocciare sul fianco di Akanji per una deviazione forse decisiva e che ha lasciato Sommer di stucco. Nei pochi minuti a disposizione per organizzare un tentativo di rimonta, gli elvetici non sono mai riusciti a trovare un’azione degna di nota, anzi, sono stati ancora i brasiliani a rendersi pericolosi nei minuti di recupero con Vinicius prima e Rodrygo poi che hanno costretto Akanji a due splendidi recuperi.

È finita dunque con una sconfitta preventivabile al cospetto della grande favorita per la conquista del titolo mondiale. Adesso si tratta di riorganizzare la truppa in vista di quello che sarà l’appuntamento più importante: un vero e proprio spareggio contro la Serbia. Quattro anni fa in Russia era andata bene con le reti di Xhaka e Shaqiri...

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
CICLOCROSS
22 min
Van der Poel batte Van Aert e torna campione del mondo
A Hoogerheide, l’olandese vince l’eterno duello con il rivale belga e conquista il suo quinto titolo, succedendo nell’albo d’oro al britannico Pidcock
Calcio
1 ora
Bellinzona ancora senza identità
I granata cedono alla distanza anche contro il Wil e le parti alte della classifica si fanno sempre più lontane
Hockey
20 ore
Grazie a Klok il Lugano decolla e atterra sopra il Kloten
Dopo lo Zugo, i bianconeri mettono sotto anche gli Aviatori e salgono al nono posto in classifica, strappandolo proprio alla formazione zurighese
Tennis
20 ore
Stan ottiene il punto decisivo: Svizzera alle finali di Davis
In svantaggio 2-1 dopo la sconfitta nel doppio, i rossocrociati ribaltano la sfida con la Germania grazie ai successi di Hüsler e Wawrinka
Sci
1 gior
A Chamonix lo slalom parla svizzero: primo Zenhäusern, 3° Yule
Due svizzeri sul podio dello slalom per la prima volta dal 1978. Fuori il francese Noel, in testa dopo la prima manche. Primo podio greco con Ginnis
IL DOPOPARTITA
1 gior
‘Volevamo questa reazione’. E il Lugano torna decimo
I bianconeri battono lo Zugo per la quarta volta (su quattro) e si riscattano dopo la partitaccia con il Friborgo. Guerra: ‘Ma non è ancora finita’
IL DOPOPARTITA
1 gior
Ambrì ancora beffato. ‘Sono tre punti buttati’
I biancoblù pagano il 2-0 e vengono sconfitti dall’Ajoie nonostante un largo dominio. Chlapik: ‘Usiamo la rabbia per reagire a Zurigo’.
Tennis
1 gior
Davis, dopo il venerdì Svizzera e Germania sull’1-1
Il successo di Hüsler non basta: nulla da fare per Stan Wawrinka nel duello con il numero uno tedesco Alexander Zverev
Hockey
1 gior
Ambrì, una sconfitta che non ci voleva
La compagine biancoblù si è inchinata all’Ajoie davanti ai propri tifosi: all’overtime decide tutto un gol di Frossard.
Hockey
1 gior
Il Lugano rialza la testa a Zugo e torna a casa con tre punti
Gli uomini di Luca Gianinazzi riescono nuovamente a prevalere sui campioni svizzeri: 4-1 il risultato finale alla BossardArena
© Regiopress, All rights reserved