laRegione
23.11.22 - 16:03
Aggiornamento: 19:16

La Germania non sfonda, il Giappone ringrazia e vince

I tedeschi protestano nel pre-gara e passano in vantaggio su rigore, ma non chiudono la sfida e vengono ribaltati nella ripresa da Doan e Asano

la-germania-non-sfonda-il-giappone-ringrazia-e-vince
La protesta dei germanici

Dopo essere stata eliminata quattro anni fa dalla Corea del Sud nell’ultima partita della fase a gironi, la Germania ha dovuto ingoiare un nuovo boccone amaro asiatico nel debutto in Qatar, con la sconfitta per 2-1 subita dal Giappone.

La Germania, dopo aver manifestato la propria contrarietà alle scelte della Fifa nel prepartita, coprendosi la bocca nella foto di rito, inizia subito aggredendo il Giappone che però non vede l’ora di ripartire in contropiede e lo dimostra già all’8’ con Maeda che supera Neuer, partendo però da posizione di fuorigioco. Tuttavia la Germania fatica a crearsi grosse occasioni, la migliore della prima mezz’ora è probabilmente un tiro violento di Kimmich, parato da Gonda. Gonda che tuttavia al 31’ travolge Raum, provocando un rigore, trasformato da Göndogan. Nei recuperi anche ai tedeschi viene annullata una rete per fuorigioco (ad Havertz) e Maeda fa scorrere un altro brivido lungo le schiene germaniche con una deviazione di testa che si spegne di poco sul fondo.

Nella ripresa la Germania va vicina al gol al 51’ con l’azione individuale di Musiala, conclusa però con un tiro alto, al 60’ con il palo di Gündogan, mentre il Giappone trova nuova verve con l’ingresso di Asano. Gonda è bravo a opporsi ai tentativi di Hofmann e di Gnabry due volte. Ito e Sakai al 73’ hanno due grosse occasioni per pareggiare, ma il primo viene fermato da Neuer e il secondo non inquadra la porta. Dopo due soli minuti Doan (entrato da meno di cinque minuti) riesce, al termine di un’azione molto simile a pareggiare, meritatamente. La Germania non reagisce e finisce per soccombere nuovamente, all’83’, all’incursione dello scatenato Asano. Nel forcing finale la "Mannschaft" non va oltre un tiro insidioso di Goretzka e nemmeno l’aiuto offensivo di Neuer nel finale le permette di trovare il pareggio.

Germania-Giappone (1-0) 1-2
Reti:
33’ Gündogan (rigore) 1-0, 75’ Doan 1-1, 83’ Asano 1-2.
Germania:
Neuer; Süle, Rüdiger, Schlotterbeck, Raum; Kimmich, Gündogan (67’ Goretzka); Müller (67’ Hofmann), Musiala (79’ Götze), Gnabry (90’ Moukoko); Havertz (79’ Füllkrug).
Giappone:
Gonda; Sakai (75’ Minamino), Yoshida, Itakura, Nagatomo (57’ Mitoma); Endo, Tanaka (71’ Doan); Ito, Kamada, Kubo (46’ Tomiyasu); Maeda (57’ Asano).
Arbitro:
Barton Cisneros (El Salvador)
Note: Khalifa International Stadium, 42’608 spettatori. Al 50’ gol annullato alla Germania dal Var (per fuorigioco).

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
CROSS
1 ora
Roberto Delorenzi vince a Moghegno
La prova generale dei Campionati svizzeri di cross 2024 nobilitata dalla presenza di alcuni talenti confederati protagonisti delle prove di Cross Cup
BASKET
3 ore
Juwann James, quando il senso del dovere è più forte del dolore
Asterischi a margine della finale di Sbl Cup vinta dalla Spinelli Massagno. Lo statunitense avrebbe meritato il riconoscimento di Mvp
COSE DELL’ALTRO MONDO
4 ore
Eagles e Chiefs staccano il biglietto per il Super Bowl
Philadelphia supera San Francisco colpito dalla sfortuna, Kansas City si prende la rivincita su Cincinnati grazie a uno stupido fallo
Hockey
5 ore
Il Davos rinforza la difesa con Aaron Irving
Il ventiseienne canadese arriva dal SaiPa in Finlandia e si è accordato con i gialloblù fino al termine della stagione
Calcio
8 ore
Un mese di stop per Allan Arigoni
Il terzino del Lugano ha subito una lussazione acromion-clavicolare di secondo grado della spalla sinistra
IL DOPOPARTITA
19 ore
Sono le situazioni a rendere speciale il ‘Rappi’
Un ottimo Lugano costretto alla resa dal powerplay sangallese. Gianinazzi: ‘Dobbiamo crescere in boxplay e stare alla larga dalla panchina’
HOCKEY
21 ore
Il powerplay del Rapperswil è micidiale, Lugano battuto
La trasferta sangallese ha interrotto la striscia positiva dei bianconeri, sconfitti per 5-2 dagli uomini allenati da Stefan Hedlund
VOLLEY
22 ore
Sconfitto in campionato, il Lugano si rifà in Coppa
Le bianconere cedono strada all’Aesch Pfeffingen, prima di conquistare il biglietto per le semifinali nell’inedito derby con le ragazze di Bellinzona
BASKET
1 gior
La Coppa della Lega è della Spinelli Massagno
A Montreux si è imposta 73-69 contro il Vevey, grazie a una grande prova di Marko Mladjan, Williams e Galloway. Infortunio per Sefolosha
IL DOPOPARTITA
1 gior
L’Ambrì oltre i tre punti. ‘Abbiamo ritrovato la costanza’
I biancoblù rientrano da Langnau con tre punti d’oro sulla strada verso i preplayoff. ‘Ma restano altre 11 battaglie. Rüfenacht? Fisicamente è messo bene’
© Regiopress, All rights reserved