laRegione
GOLUBIC V./NICULESCU M.
2
CHRISTIAN K./SANTAMARIA S.
1
fine
(5-7 : 6-1 : 10-7)
26.11.22 - 22:35
Aggiornamento: 27.11.22 - 08:57

Un buon Ambrì cede alla distanza contro gli Zsc Lions

I biancoblù disputano due tempi di buon livello ma sprecano un doppio vantaggio, mentre i padroni di casa si affidano alle fiammate e al powerplay

di Giuliano Balmelli
un-buon-ambri-cede-alla-distanza-contro-gli-zsc-lions

L’Ambrì si presenta in pista con una formazione che vede il ritorno di Conz a difesa della gabbia. Di conseguenza rientra in formazione Shore, inserito al centro di Pestoni e Zwerger. Kneubuehler gioca con Spacek e Chlapik. Burren è acciaccato e quindi non è della partita.

Nei primi minuti di gioco sono i leventinesi a tenere maggiormente il disco e a farsi vedere dalle parti di Hrubec, pur senza creare troppo scompiglio. La prima vera occasione capita dopo quattro minuti al tandem Grassi-Trisconi che però non si concretizza. L’Ambrì trova al 7’ il goal del vantaggio, punto che però viene annullato per ostruzione sul portiere dopo la revisione al video degli arbitri. La seconda volta è quella buona, ed è ancora Pestoni a trovare la rete in powerplay da posizione ravvicinata. Al 13’45’’ il casco giallo Spacek raddoppia, raccogliendo il disco ribattuto dopo una prima conclusione dell’altro ceco Chlapik al termine di un’ottima azione corale. Poco più di un minuto più tardi Willy Riedi dimezza lo scarto, facendo tutto da solo e fulminando Conz sotto la traversa. I Lions trovano poi il modo di impattare la sfida sfruttando il powerplay: a segno Hollenstein.

Subito in entrata di periodo centrale i padroni di casa sfruttano un’altra situazione speciale per trovare il primo vantaggio di serata con Azevedo mentre Conz non vede nulla per lo schermo di Lammikko. Poco dopo Pestoni dà spettacolo in solitaria ma al momento di concludere alza troppo la mira. L’Ambrì è comunque presente, ma i successivi tentativi di Chlapik e ancora di Pestoni non hanno buon esito. A 7’ dalla seconda pausa Bürgler riesce a sfuggire alle maglie della difesa locale assieme a Marchand, ma il tiro del numero 91 biancoblù non impensierisce Hrubec. Sul finale di secondo tempo Bürgler fa tutto benissimo, ma una traversa clamorosa gli nega la rete.

Entrata di periodo nuovamente fatale per i leventinesi che incassano la quarta rete: la conclusione di Lammikko è una bordata. A nulla serve il challenge chiamato dalla panchina dell’Ambrì, con i giudici di linea che confermano il punto. Per gli ospiti la rete è una mazzata sul morale, ma gli zurighesi pensano soprattutto ad amministrare. Al 50’ Conz deve superarsi per fermare un’incursione: molto bello il suo intervento con il guantone. A due minuti e mezzo dalla fine Cereda tenta l’assalto togliendo Conz ma il risultato non cambia. Per i leventinesi arriva un nuovo fine settimana a secco.

Zsc Lions - Ambrì Piotta (2-2 1-0 1-0) 4-2

Reti: 8’18’’ Pestoni (Bürgler/esp. Lammikko) 0-1. 12’15’’ Spacek (Isacco Dotti) 0-2. 13’24’’ Riedi (Wallmark, Geering) 1-2. 16’53’’ Hollenstein (Andrighetto, Kukan/esp. Fohrler) 2-2. 21’04’’ Azevedo (Kukan, Andrighetto/esp. Heed) 3-2. 41’55’’ Lammikko 4-2.

Zsc Lions: Hrubec; Weber, Lehtonen; Kukan, Geering; Phil Baltisberger, Marti; Guebey; Riedi, Wallmark, Texier; Azevedo, Lammikko, Andrighetto; Hollenstein, Diem, Bodenmann; Chris Baltisberger, Sigrist, Bachofner; Sopa.

Ambrì Piotta: Conz; Heed, Zaccheo Dotti; Virtanen, Fischer; Fohrler, Isacco Dotti; Zündel; Grassi, Kostner, Trisconi; Bürgler, McMillan, Marchand; Chlapik, Spacek, Kneubuehler; Pestoni, Shore, Zwerger; Hofer.

Arbitri: Stricker, Mollard; Altmann, Gurtner.

Note: 12’000 spettatori. Penalità 5 x 2’ contro gli Zsc Lions; 6 x 2’ contro l’Ambrì Piotta. Tiri: 28-33 (9-10, 9-17, 10-6). Zurigo privo di Schäppi (infortunato), Roe (in sovrannumero), Waeber e Trutmann (ammalati). Ambrì senza Heim, Pezzullo, Stefan Müller, Burren (infortunati) e Juvonen (straniero in sovrannumero). Al 20’50’’ asta di Hollenstein. Al 39’45’’ traversa di Bürgler. Ambrì senza il portiere dal 57’33’’ al 58’16’’ e dal 58’27’’ a fine partita. Al 59’’49’’ timeout chiamato dall’Ambrì. Premiati a fine partita quali migliori giocatori dell’incontro Sven Andrighetto e Dario Bürgler.

Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
HC Aspi Capitals
10265
2
LucHC Lions
10118
3
Sparta Becherovka
9862
4
FHM2223
9769
5
TrigoAce1
9727
6
Team Belozoglu
9686
7
thibault_gav
9678
8
HC Kaski Male
9654
9
Team7
9603
10
Chop
9481
TOP NEWS Sport
Calcio
3 ore
Joaquin Ardaiz in prestito al Winterthur
Il 24enne uruguaiano lascia il Lucerna dopo mezzo campionato e un solo gol
pallanuoto
4 ore
I Lugano Sharks a Basilea per i quarti di Coppa svizzera
Venerdì all’Eglisee gli uomini di Jonathan Del Galdo vogliono dar seguito al successo sullo Sciaffusa e qualificarsi per il final four
Calcio
4 ore
Varane non vestirà più la maglia ‘Bleu’
Il difensore centrale della Francia ha deciso di lasciare la Nazionale dopo 93 presenze e un titolo mondiale
TENNIS
4 ore
Marc-Andrea Hüsler aprirà le danze in Coppa Davis
Sarà lo zurighese a disputare la prima partita della sfida tra Germania e Svizzera. Nella seconda scenderà in campo Stan Wawrinka
SCI ALPINO
4 ore
Lucas Braathen operato di appendicite, addio Mondiali
Il 22enne norvegese ben difficilmente sarà ristabilito per il gigante (17 febbraio) e lo slalom (19 febbraio) della rassegna al via lunedì a Courchevel
BASKET
19 ore
La Sam domina il Neuchâtel, i Tigers resistono un tempo al Vevey
Una vittoria e una sconfitta nel turno infrasettimanale. Decisivi due parziali: la Spinelli piazza un 32-0, il Lugano incassa un 10-29
hockey
21 ore
‘Sono sorpreso, contento e orgoglioso’
Grande onore per il linesman Eric Cattaneo, scelto per la finale di Champions: ‘Rispetto al campionato non c’è la stessa conoscenza con i giocatori’
Rugby
22 ore
Sergio Parisse lascia il rugby: è nel XV ideale di ogni tempo
L’ex capitano della nazionale italiana si ritirerà a giugno. Con lui, nel team migliore di sempre secondo ‘PlanetRugby’, anche il compagno Castrogiovanni
pugilato
1 gior
Tiago Pugno diventa professionista
Il 30enne pugile ticinese è ora alla ricerca di risorse economiche per lanciare al meglio la seconda parte di carriera
TENNIS
1 gior
La Svizzera sfida la Germania con un Wawrinka nel motore
Coppa Davis, da venerdì a domenica a Treviri affronta la squadra del campione olimpico Alexander Zverev
© Regiopress, All rights reserved