laRegione
Olanda
1
Qatar
0
1. tempo
(1-0)
Ecuador
0
Senegal
1
1. tempo
(0-1)
HOCKEY
laR
 
24.09.22 - 00:36

Ambrì, la fuga, il rilassamento e il sollievo

Dopo un avvio strepitoso i biancoblù lasciano rientrare in partita l’Ajoie, ma all’overtime riesce a trovare la quarta vittoria di fila, grazie a Virtanen

ambri-la-fuga-il-rilassamento-e-il-sollievo
Jesse Virtanen è il match winner di serata

Un primo quarto d’ora da sogno, poi una lunga fase centrale in cui l’Ambrì si è piegato ma non si è spezzato e una fase finale in cui è uscita tutta la maturità di questa squadra che in questo campionato non ha ancora perso e non è nemmeno stata in svantaggio. Si può riassumere così la serata dei leventinesi a Porrentruy, iniziata con le reti di Kneubuehler, Heim e Heed. L’Ajoie ha poi saputo rifare superficie, grazie alle reti di Bakos, Birbaum, Asselin e Schmutz (inframezzate dal 2-4 di Spacek). Una volta subito il pareggio gli uomini di Cereda non si sono però disuniti e se il palo colpito da Burren ha negato loro il successo da tre punti, è stato un altro difensore, Jesse Virtanen, a regalare il secondo punto ai suoi.

L’Ambrì rimane così imbattuto anche dopo la quarta giornata, tuttavia il rischio corso dai biancoblù deve far riflettere la squadra sulla necessità di mantenere alto il livello per sessanta minuti. È comunque confortante la capacità della squadra di non essersi lasciata andare dopo aver subito la rete del 4-4 e di aver tutto sommato controllato l’overtime fino a meritarsi il gol del successo. Certo è che stasera alla Gottardo Arena contro il Ginevra, servirà un passo in avanti e soprattutto, se ne avrà l’occasione, sarà necessario uccidere la partita. Per farlo a Porrentruy è probabilmente mancato l’apporto necessario del powerplay, quattro le occasioni avute, in cui, al di là della mancanza del gol, è stata la scarsa rapidità di circolazione del disco a spiccare in negativo rispetto alle precedenti uscite. Nemmeno il boxplay ha funzionato alla perfezione con due reti subite, entrambe però piuttosto rocambolesche, bisogna poi riconoscere che nelle occasioni Pesan ha particolarmente sforzato i suoi uomini migliori.

Conz, Heim e Spacek in luce

A livello individuale da segnalare le numerose parate importanti di Benjamin Conz, che ha saputo tenere in partita i suoi nel momento di maggior difficoltà. Al solito da lodare anche il contributo della linea di Heim, Bürgler e Kneubuehler (anche se quest’ultimo si è perso Fey sulla quarta rete giurassiana e va sottolineata anche la grande classe nuovamente espressa da Spacek, che con un gol e un assist diventa il top scorer dei leventinesi). Ma è notevole il contributo offensivo (di quello che è ora il miglior attacco della lega) di tutti i giocatori, già dodici quelli a segno e diciassette con almeno un punto in carniere. Fra le note negative da citare invece la prestazione sottotono del blocco di Pestoni, Shore e Zwerger e un Isacco Dotti (pur autore di due assist) apparso più volte in ritardo in fase difensiva, sul suo conto infatti un autogol e due penalità, la seconda delle quali sfruttata dai padroni di casa.

Suo fratello Zaccheo (ai microfoni della radio Rsi) è in conclusione soddisfatto per l’esito: «Quello che conta è la vittoria, anche se solo da due punti, è sicuramente positivo uscire da una pista difficile come questa con due punti. Siamo usciti dagli spogliatoi con l’idea di metterli subito sotto pressione, nel primo tempo l’abbiamo fatto bene, nel secondo loro hanno ripreso entusiasmo e purtroppo non siamo riusciti a mantenere la grinta mostrata all’inizio sui sessanta minuti, altrimenti avremmo conquistato la posta piena. Dopo il secondo tempo eravamo sul 4-3 e la partita poteva andare in entrambe le direzioni, abbiamo dimostrato maturità per non farci sopraffare, non è dunque tutto da buttare». V.B.

Ajoie - Ambrì Piotta (1-3 2-1 1-1 0-1) d.p. 4-5
Reti: 0’44" Kneubuehler (Bürgler, Burren) 0-1, 4’42" Heim (Burren, Kneubuehler) 0-2, 14’03" Heed (Isacco Dotti, Heim) 0-3, 17’47" Bakos (Asselin/esp. Fischer) 1-3, 23’09" Birbaum (Brennan, Devos) 2-3, 28’17" Spacek (McMillan, Isacco Dotti) 2-4, 35’42" Asselin (esp. Isacco Dotti) 3-4, 41’25" Schmutz (Fey, Devos) 4-4, 61’44" Virtanen (Spacek) 4-5.
Ajoie: Ciaccio; Gauthier-Leduc; Pilet; Brennan, Fey; Birbaum, Hauert; Thiry; Bakos, Devos, Schmutz; Asselin, Gauthier, Bozon; Sciaroni, Frossard, Romanenghi; Arnold, Macquat, Vouillamoz; Kohler.
Ambrì Piotta: Conz; Heed, Isacco Dotti; Virtanen, Burren; Fohrler, Zaccheo Dotti; Zündel, Fischer; Hofer, Spacek, Chlapik; Bürgler, Heim, Kneubuehler; Pestoni, Shore, Zwerger; Grassi, Kostner McMillan.
Arbitri: Wiegand, Ströbl; Steenstra (Can), Burgy.
Note: 4386 spettatori. Penalità: 4 x 2’ contro l’Ajoie; 4 x 2’ contro l’Ambrì Piotta. Tiri: 37-34 (15-9, 11-12, 11-11 0-2). Ajoie privo di Rouiller, Pouilly, Kessi (in soprannumero), Huber, Derungs, Hazen, Garessus (infortunati); Ambrì Piotta senza Müller (infortunato), Juvonen, Pezzullo, Marchand, Trisconi (tutti in soprannumero). Al 42’58" palo colpito da Burren. Al 55’52" infortunio occorso all’arbitro Ströbel (costretto a lasciare il ghiaccio dopo aver ricevuto una discata al volto), la partita prosegue con il sistema a tre arbitri. Premiati a fine partita, quali migliori giocatori in pista, Guillaume Asselin e Tim Heed.

Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
EHC Rofels
5585
2
HC Aspi Capitals
5490
3
HC Kaski Male
5443
4
HC TUT-TUT
5387
5
AmStars
5236
6
LucHC Lions
5235
7
Artemisia
5199
8
ASIA TEAM
5199
9
Team Belozoglu
5196
10
GregBeaud
5183
TOP NEWS Sport
TIRI LIBERI
4 ore
Hervé Coudray, il nuovo factotum del basket elvetico
Il francese è stato nominato responsabile tecnico nazionale. Possiede un importante curriculum nella formazione e una filosofia che si ispira agli Usa
Calcio
5 ore
Gianluca Ferrero nuovo presidente della Juve
L’uomo d’affari 59enne scelto dall’azionista principale per succedere ad Andrea Agnelli
Formula 1
6 ore
Mattia Binotto si è ufficialmente dimesso dalla Scuderia Ferrari
Il team principal lascerà il suo ruolo il 31 dicembre. ‘Giusto compiere questo passo, per quanto sia stata per me una decisione difficile’
Qatar 2022
9 ore
L’ombra delle minacce alle famiglie dei giocatori dell’Iran
La Cnn cita una fonte della sicurezza interna: decine di Pasdaran in Qatar per controllare i giocatori ed evitare proteste e contatti con stranieri
atletica
11 ore
Del Ponte si opera ‘per evitare questo infortunio in futuro’
La ticinese è vittima di una frattura da stress. Coach Meuwly detta i tempi di recupero: ‘Allenamento a pieno regime da metà marzo, gare in estate’
SERIE A
18 ore
Il CdA della Juve si è dimesso in blocco: lascia anche Agnelli
Il dirigente 46enne saluta il club bianconero dopo più di dodici anni: decisive le contestazioni sulle plusvalenze.
Qatar 2022
18 ore
La doppietta di Bruno Fernandes porta il Portogallo agli ottavi
Ottima prestazione che si meritano a pieno merito i tre punti con l’Uruguay, dopo la Corea ci sarà la seconda classificata del girone della Svizzera
volley
19 ore
Bellinzona chiaramente sconfitto dal Therwil
Le basilesi passano all’Arti e Mestieri con un secco 3-0. Valentina Mirandi: ‘Ci siamo fatte sopraffare dalle difficoltà’.
Qatar 2022
19 ore
Yakin: ‘Col Brasile serviva più coraggio’
Freuler: ‘Sapevamo che la gara decisiva sarebbe stata quella coi serbi’
volley
19 ore
Sesta vittoria consecutiva per il Lugano
Kanti Sciaffusa sconfitto al tie break, dopo aver sprecato un match point nel quarto set. Bianconere sempre terze in classifica.
© Regiopress, All rights reserved