laRegione
09.09.22 - 18:52
Aggiornamento: 21:09

Ecco il nuovo Ambrì, e Daniele Grassi è il suo capitano

Presentata a Locarno l’85esima stagione biancoblù. ‘Puntiamo ai preplayoff e a una Spengler da protagonisti’. In una Gottardo Arena che non cambierà nome

ecco-il-nuovo-ambri-e-daniele-grassi-e-il-suo-capitano
Ti-Press/Golay
I vertici dell’Ambrì e il nuovo logo dello stadio

Nove giocatori nuovi, ben sette dei quali stranieri («non ne abbiamo mai avuti così tanti», dice il coach Luca Cereda). Per un Ambrì che si appresta a vivere l’85esima stagione della sua storia, la quattordicesima sotto la presidenza di Filippo Lombardi. E, come ricorda il direttore sportivo Paolo Duca, «la sesta della nostra gestione, del nostro staff».

Quella che si appresta a iniziare sarà non solo una stagione intensa, ma vista la serie di novità durante questo lungo preseason ora come ora è anche parecchio difficile da decifrare. «Riguardo agli obiettivi sportivi – ammette Paolo Duca –, vi confesso che quest’anno è particolarmente difficile fare previsioni. È il primo campionato a 14 squadre, con 4 turni completi uguali per tutti. Oltre che il primo campionato con sei stranieri, anche questo avrà grande impatto. Con addirittura cinque squadre che, come la nostra, hanno già un portiere straniero. Noi siamo senz’altro convinti di aver fatto un passo avanti, ma anche gli altri li hanno fatti. Insomma ci sono diversi fattori che rendono difficile paragonare il nostro livello con quello degli altri, ecco perché non vediamo l’ora di cominciare, per capire a che punto siamo».

Un obiettivo, però, naturalmente c’è. Anzi, sono due: «Fatte le premesse, il nostro obiettivo stagionale sarà quello di arrivare ai preplayoff: siamo coscienti che non sarà facile ma siamo anche convinti che possiamo farcela. Il secondo obiettivo sarà quello di giocare una Spengler da protagonisti, sempre che finalmente quest’anno la si possa giocare. Da ultimo, poi, vogliamo far crescere bene e in fretta i giovani inseriti per far loro assumere ruoli importanti».

In una stagione che parte all’insegna del ringiovanimento («c’è stato un importante cambio generazionale, e siamo convinti che andava fatto», aggiunge), a guidare la squadra ci sarà un nuovo capitano, dopo la partenza di Michael Fora in direzione Davos. «Arrivati alla fine del training camp, come consuetudine abbiamo definito team di capitani per la nuova stagione: gli assistenti saranno André Heim, Dario Bürgler e Inti Pestoni, mentre il nuovo capitano sarà Daniele Grassi».

Gottardo Arena: tre aziende, un solo nome

Da ultimo, ma non per ultimo, c’è poi la questione irrisolta del nome del nuovo stadio biancoblù: Gottardo Arena era, Gottardo Arena rimarrà. «Ora è ufficiale, possiamo dirlo – spiega Massimo Frigerio, il presidente della Valascia Immobiliare Sa –. La nuova pista si chiamerà Gottardo Arena: abbiamo già creato il logo, e l’abbiamo voluto fare stilizzando la montagna del Gottardo. Dovevamo però anche pensare al ‘naming’, infatti quei soldi servono per rientrare nelle cifre, e abbiamo scelto una soluzione che preveda i nomi di tre aziende distinte: due sono Chicco d’oro e Banca Efg ma sul tavolo ci sono altre due proposte, le stiamo valutando. Ottimo traguardo per noi, perché il nome Gottardo Arena rimarrà, e per noi era la base. Non possiamo che essere felici delle ‘joint venture’ con queste tre società, pur se una è con noi da anni e anni».

Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
HC Aspi Capitals
9867
2
LucHC Lions
9639
3
Sparta Becherovka
9402
4
Team Belozoglu
9342
5
FHM2223
9301
6
TrigoAce1
9215
7
HC Kaski Male
9203
8
thibault_gav
9191
9
Hirschi21
9008
10
Team7
9007
TOP NEWS Sport
MOUNTAIN BIKE
13 ore
Nel 2023 per Filippo Colombo soffia un vento di novità
Il biker ticinese ha cambiato squadra (è passato alla Scott) e con la Q36.5 vuole intensificare l’attività su strada. ‘Ma punto a Cdm e Mondiali di mtb’
hockey
14 ore
Anche un po’ di Ticino alla finale di Champions League
Il linesman Eric Cattaneo selezionato per arbitrare Luleå-Tappara Tampere il prossimo 18 febbraio. Con lui Stolc e due tedeschi
Basket
14 ore
Ufficiale, Sefolosha a Vevey
Il primo svizzero ad aver giocato nella Nba torna a 38 anni nel club con cui aveva esordito
tennis
16 ore
Australian Open, continua la marcia di Aryna Sabalenka
La bielorussa accede alla finale di Melbourne dopo aver eliminato in due set 7-6 6-2 la polacca Magda Linette. Ora affronterà la kazaka Rybakina
Tennis
18 ore
Elena Rybakina prima finalista degli Australian Open
La kazaka ha eliminato in due set (7-6, 6-3) la bielorussa Viktoria Azarenka
Calcio
21 ore
Abramovich, Todd Boehly e il calciomercato del Chelsea
Il nuovo padrone dei Blues, dopo aver fatto piazza pulita dello staff, ha adottato un’innovativa e azzardata politica di ingaggio dei giocatori
COSE DELL'ALTRO MONDO
22 ore
Il sogno prosegue, Mr. Irrelevant non si vuole più svegliare
Brock Purdy ha vinto l’undicesima partita consecutiva, portando San Francisco alla finale della Nfc. A Kansas City brividi per l’infortunio a Pat Mahomes
Sci
1 gior
A Schladming arriva il gran giorno di Loïc Meillard
Il 26enne di Hérémence conquista infine il primo trionfo in gigante, lasciandosi alle spalle il grigionese Gino Caviezel in un mercoledì da incorniciare
SPORT
1 gior
Discriminazione nello sport, Berna scende in campo
Etica e competizione, il Consiglio federale vara un pacchetto di misure volte a rafforzare, in particolare, la protezione dei giovani atleti
Sci
1 gior
Prosegue il dominio di Mikaela Shiffrin
La statunitense fa suo anche il secondo Gigante di Plan de Corones, solo Mowinckel sta sotto al secondo di ritardo. Gut-Behrami quinta in crescendo
© Regiopress, All rights reserved