laRegione
18.08.22 - 07:24
Aggiornamento: 16:54

Canada troppo forte: fine della corsa per la U20

Non basta una doppietta di Attilio Biasca: la Svizzera di Marco Bayer si ferma ai quarti di finale, inchinandosi ai nordamericani

Ats, a cura di Red.Web
canada-troppo-forte-fine-della-corsa-per-la-u20
Keystone
Knak in azione

Niente miracoli ai Mondiali di Edmonton. Come previsto, il cammino della Nazionale U20 si è interrotto allo stadio dei quarti di finale. Simon Knak e compagni si sono infatti inchinati con il punteggio di 6-3 al cospetto del Canada, favorito alla conquista del suo diciannovesimo titolo iridato di categoria.

Il risultato, di fatto più equilibrato se paragonato ai più recenti scontri diretti (ai Mondiali 2020 i rossocrociati erano stati sommersi con un perentorio 10-0), non rispecchia la fisionomia della partita. I giocatori della selezione con la foglia d’acero hanno largamente dominato il confronto, a immagine dei 41 tiri sulla porta avversaria contro i 26 degli elvetici.

Ma la Svizzera ha comunque fatto più che limitarsi a difendere, malgrado Noah Petenaude sia stato costretto a cedere il testimone a Kevin Pasche a difesa della porta elvetica già al 18’ e dopo la quarta segnatura dei canadesi (in nove tiri). Infatti a quel punto gli elvetici hanno manifestato una certa reazione, chiudendo la prima frazione in ritardo di due reti. A 1’09" dalla terza sirena, a porta vuota, è però arrivata la rete del definitivo 3-6.

«Abbiamo veramente giocato bene – racconta a fine incontro il capitano della selezione di Marco Bayer Simon Knak –. Abbiamo dimostrato che possiamo batterci anche con squadre come il Canada. Loro hanno una grande forza offensiva, ma anche noi siamo comunque stati bravi in attacco. Dietro, Pasche si è dimostrato solido, e siamo rimasti in partita fino alla fine».

La selezione svizzera, forte di un Attilio Biasca ancora una volta in grande spolvero (e autore di una doppietta contro il Canada) chiude il torneo di Edmonton con una sola vittoria all’attivo. Quella ai danni dell’Austria, nell’ultimo incontro della fase a gironi (con rete decisiva ancora di Biasca), che era valso il biglietto in extremis per i quarti di finale.

Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
LucHC Lions
1892
2
Faerjestad TS
1866
3
Drinkteam
1860
4
EHL Wolves
1838
5
KISS of DEATH
1801
6
HC KWAY
1787
7
AmStars
1786
8
Bidus
1786
9
H C LUPPOLO
1781
10
Rapid Mutzel 2
1780
TOP NEWS Sport
Tennis
12 min
Astana, Hüsler fuori al primo turno
Lo zurighese nettamente battuto da numero 53 Ruusuvuori
Calcio
5 ore
’Il sindacato calciatori ci ha messo in difficoltà’
Il capitano del Chiasso esclude il boicottaggio delle partite
Hockey
9 ore
Champions, 4 svizzere agli ottavi di finale
Il Davos vincitore contro l’Ocelari e lo Zurigo - pur sconfitto in Svezia- raggiungono agli ottavi di finale Zugo e Friborgo
Calcio
10 ore
Champions, vincono Napoli e Inter
Ad Amsterdam dilagano i partenopei, l’Inter soffrendo batte il Barça
Calcio
16 ore
Possibile ritorno di Messi al Barça
Il fuoriclasse argentino potrebbe riabbracciare la Catalogna la prossima estate
COSE DELL’ALTRO MONDO
18 ore
Aaron Rodgers si accomoda nell’elitario club dei 500
Il quarterback di Green Bay ha infranto il muro del mezzo migliaio di touchdown lanciati. Meglio di lui solo Brady, Brees, Manning e Favre
Calcio
21 ore
L’Italia chiede al Brasile l’estradizione di Robinho
L’ex attaccante del Milan violentò una 23enne a Milano nel 2013. È condannato a nove anni di reclusione per violenza sessuale di gruppo
CORSA D’ORIENTAMENTO
22 ore
La finale di Coppa del mondo sorride agli svizzeri
A Davos e Klosters, ottime prove degli elvetici che hanno tenuto testa a svedesi e norvegesi. Elena Roos terza nella prova long
TIRI LIBERI
1 gior
Lugano in costruzione, Sam già rodata
Cosa ha lasciato il primo turno di campionato al di là della sconfitta del favorito Friborgo. Tigers al lavoro, la Spinelli attende esami più tosti
Storie mondiali
1 gior
Mondiali ’98, Jean-Marie Le Pen e la Francia multicolore
Il successo dei Galletti nel Mondiale del 1998, cavalcato o misconosciuto a seconda delle fazioni, si portò appresso diverse implicazioni politiche
© Regiopress, All rights reserved